Keystone
Militari con le mascherine a Belgrado
SERBIA
19.03.2020 - 20:500
Aggiornamento : 22:43

Troppi serbi tornano in patria dall'estero: Belgrado chiude le frontiere

Arrivano a decine di migliaia da Austria, Germania, Italia, Francia e Svizzera. Passeranno solo i camion.

BELGRADO - Da domani alle 8 saranno chiusi al traffico stradale, ferroviario e fluviale tutti i valichi di frontiera per l'ingresso in Serbia. Lo ha detto oggi il presidente Aleksandar Vučić.

L'annuncio fa seguito ai ripetuti appelli rimasti inascoltati alle migliaia di serbi della diaspora a non tornare in patria per non contribuire alla diffusione del coronavirus e non appesantire eventualmente la situazione delle strutture sanitarie.

Ieri sera la premier Ana Brnabić aveva denunciato che dal 14 marzo erano tornati in patria oltre 65 mila serbi che vivono e lavorano in vari Paesi occidentali, in prevalenza Austria, Germania, Italia, Francia e Svizzera.

Molti di quelli che tornano, sottolineano le autorità, non rispettano l'obbligo di autoisolamento, e contribuiscono alla diffusione del contagio. «Ad eccezione dei camion per trasporto merci nessuno potrà più entrare in Serbia», ha detto Vučić.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 19:15:50 | 91.208.130.89