Cerca e trova immobili

CANTONEDa Bellinzona crediti per Biasca, Bodio e Giornico

29.03.22 - 09:20
A Biasca si procederà con la sistemazione del nodo d'interscambio presso la stazione FFS.
DT
Il nuovo semisvincolo di Giornico
Il nuovo semisvincolo di Giornico
Da Bellinzona crediti per Biasca, Bodio e Giornico
A Biasca si procederà con la sistemazione del nodo d'interscambio presso la stazione FFS.
In Leventina verrà costruita una nuova pista ciclabile (Bodio) e un nuovo svincolo stradale (Giornico).

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio del Dipartimento del territorio (DT) concernente la richiesta al Gran Consiglio di crediti, per un finanziamento complessivo di 10'703'000 franchi, suddivisi in tre importanti opere previste dal Piano regionale dei trasporti della Regione Tre Valli: la sistemazione del nodo di interscambio presso la stazione FFS di Biasca, una nuova pista ciclabile lungo l’argine del fiume Ticino a Bodio e un nuovo svincolo stradale a Giornico.

Biasca - Il progetto prevede la sistemazione del nodo presso la stazione FFS di Biasca, conferendo a quest’area un ruolo chiave d’interscambio dei trasporti al servizio dell’intera regione. La realizzazione di questo nuovo nodo consentirà infatti un notevole miglioramento della funzionalità e della sicurezza di tutti i vettori di traffico (pubblico, privato e lento) permettendo inoltre all’intera area della stazione ferroviaria di beneficiare di un’importante riqualifica urbanistica.

Gli interventi proposti mirano a favorire l’interscambio tra i mezzi pubblici - migliorando la conduzione delle linee bus e concentrando le fermate - moderare il traffico su Via Bellinzona, incrementare la sicurezza dei passaggi pedonali, aumentare gli spazi destinati ai pedoni e ai ciclisti, predisporre delle aree necessarie ai diversi contenuti del nodo (pensilina Bike + Ride per biciclette e moto, posteggi Kiss + Rail e Park + Rail, car sharing Mobility, posteggi degli affittuari FFS), nonché realizzare un arredo architettonico funzionale alla riqualifica del tessuto urbano. L’investimento previsto è pari a 6 milioni ed è garantito, rispettivamente, dal Cantone e dalla Commissione Regionale dei Trasporti Regione 3 Valli (CRT 3V) per quanto attiene alle opere prettamente legate alla realizzazione del nodo d’interscambio, e dal Comune di Biasca e da FFS per quanto concerne interventi alle proprie parti d’opera.

Bodio - La nuova pista ciclabile permetterà di sostituire la tratta del percorso ciclabile nazionale N3 Nord-Sud (Chiasso – Basilea) che attualmente è ubicata all’interno della zona industriale di Bodio. Il nuovo percorso che costeggerà l’argine del fiume Ticino in territorio di Bodio, unitamente al percorso previsto dall’Ufficio federale delle strade (USTRA) nell’ambito della realizzazione dell’area multiservizi di Giornico, permetterà la messa in sicurezza e l’aumento dell’attrattività del percorso ciclabile nazionale eliminando i conflitti di coabitazione tra il traffico ciclabile e il traffico pesante del comparto industriale.

Il nuovo tracciato, previsto dal confine nord con Giornico, si snoderà principalmente sulle sponde del fiume Ticino, sfruttando le strade d’argine, i percorsi asfaltati e le passerelle già esistenti per i quali è previsto un adeguamento delle larghezze e del fondo stradale. Inoltre, la passerella del ponte sul fiume Ticino, attualmente utilizzata come collegamento tra l’abitato di Bodio e la zona industriale, nonché unico passaggio pedonale sopra alla rete ferroviaria e al fiume Ticino, verrà allargata e resa agibile anche ai ciclisti. L’investimento previsto è di 1'912'000 franchi. Il finanziamento di quest’opera è ripartito tra Cantone e Comuni, in quanto si tratta di un intervento riguardante un percorso ciclabile d’interesse nazionale che rientra tra le misure finanziate a livello regionale.

Giornico - Il progetto prevede una serie di interventi volti al miglioramento della viabilità e all’adeguamento normativo del tratto stradale che collega il futuro svincolo autostradale presso il nuovo centro di competenza dei veicoli pesanti (CCVP) e la strada cantonale P2 in territorio di Giornico. In particolare l’intervento adegua le larghezze della carreggiata, prevede nuovi marciapiedi, il risanamento di due ponti, il rifacimento della pavimentazione stradale e l’adeguamento dell’illuminazione. L’investimento previsto è di 2'791'000 franchi.

NOTIZIE PIÙ LETTE