tipress
CANTONE
10.01.2020 - 12:340

«In Ticino affitti sempre più alti, interveniamo»

Lanciata oggi dall'Asi la campagna ticinese per l'iniziativa del 9 febbraio

LUGANO - È partita oggi la campagna ticinese per la votazione nazionale del 9 febbraio, sugli alloggi a pigione moderata. Capofila dell'iniziativa l'Associazione svizzera inquilini (ASI), che stamani al cinema Lux di Lugano ha organizzato una conferenza stampa. «In Ticino gli affitti continuano ad aumentare» si legge in una nota diffusa in mattinata dall'associazione. «Molte famiglie, i giovani in cerca di indipendenza e gli anziani fanno fatica a trovare una buona abitazione con una pigione sopportabile». 

Per risolvere il problema, gli iniziativisti vorrebbero modificare la costituzione federale, «in modo tale da promuove l’offerta di alloggi a pigione moderata» favorendo cooperative ed enti privati nella «costruzione di abitazioni a scopi di utilità pubblica». L'obiettivo è che il 10 per cento degli alloggi di nuova costruzione siano concepiti a questo scopo. 

«Per raggiungere questo obiettivo - continua il comunicato - si chiede che i Cantoni e i Comuni possano introdurre a loro favore un diritto di prelazione sui fondi idonei, in particolare su quelli appartenenti alla Confederazione o ad aziende a essa vicine». L’ASI è convinta che «l’aumento di questo tipo di appartamenti possa avere anche un generale effetto di calmiere sull’intero mercato immobiliare».

L’iniziativa è stata lanciata nel 2015 e depositata con 105’000 firme valide il 18 ottobre 2016, sei mesi prima della scadenza del termine di raccolta. Promossa dall’Associazione Svizzera degli Inquilini, in Ticino l’iniziativa è sostenuta anche da: Partito Socialista, Gioventù Socialista, I Verdi del Ticino, Partito Comunista, OCST, UNIA, Unione Sindacale Svizzera, VPOD e SEV.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 16:12:09 | 91.208.130.85