Giampani
Il distributore automatico vandalizzato, a Breganzona.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
27 min
I radar risparmiano (ancora) solo la Valle di Blenio
La prossima settimana i controlli della velocità mobili avranno luogo in sei distretti su otto.
FOTO
MASSAGNO
30 min
Cade una pianta, e Massagno resta senza corrente
Questa sera un blackout ha colpito case, attività e anche i semafori. Tutto per un albero divelto in zona La Stampa
BELLINZONA
42 min
Mamme tremende, col SUV quasi in classe
Nuove segnalazioni dalla zona delle scuole nord. Il municipale Roberto Malacrida: «Chiediamo più rispetto».
FOTO E VIDEO
MELANO
1 ora
Il vento sradica una pianta e fa cadere alcuni pannelli
A Melano un albero dalle dimensioni notevoli ha ostruito la strada Cantonale.
FOTO
BELLINZONA
2 ore
La capitale non ne può più dei vandali
Sui nuovi moduli prefabbricati delle Scuole elementari Nord sono apparse diverse scritte.
BELLINZONA
2 ore
Lavori di pavimentazione
Saranno parzialmente chiuse via Gesero, via Mordasini e via Monte Gaggio
CANTONE
3 ore
Cpi: «Una decisione scandalosa»
Abusi sessuali: la Lega tuona contro Ps e Liberali per la votazione sulla commissione d'inchiesta
LOCARNO
3 ore
«Affitto spropositato che mette a rischio il Casinò»
La casa da gioco fa la voce grossa con la locatrice Kursaal Sa
BELLINZONA
4 ore
Un video a scuola fa arrabbiare Robbiani
Lo spot per il "sì" alla limitazione «strumentalizzato» davanti agli allievi. Scatta l'interrogazione
CANTONE
4 ore
Cooperazione e sviluppo, 14 nuovi diplomati
Sono invece 16 le persone iscritte al percorso accademico di quest'anno.
CANTONE
4 ore
È arrivato il freddo
In montagna le prime nevicate, nel Malcantone la grandine.
CANTONE
6 ore
Una giornata senza carne né pesce
Verrà introdotta a scadenze regolari nei ristoranti scolastici e nelle mescite delle scuole medie e post obbligatorie.
CANTONE
8 ore
Cinque nuovi contagiati in Ticino
Nessun decesso e un nuovo ospedalizzato. Il bilancio del coronavirus in Ticino
CANTONE
14.08.2020 - 20:580
Aggiornamento : 15.08.2020 - 11:51

Vandali in azione, ennesimo distributore K.O.

Ignoti hanno sventrato, e razziato, un altro distributore automatico

«È una piaga che ci perseguita» ammette Armando Serravalle, titolare di Horizontline

BREGANZONA - Ci risiamo. Dopo l'aggressione vissuta dall'apparecchio Selecta lo scorso 5 agosto alla stazione di Giubiasco, un altro distributore è rimasto vittima dei vandali.

Ignoti hanno infatti rotto il vetro di un apparecchio presente a Breganzona, per poi accaparrarsi tutto ciò che la "macchinetta" forniva.

Un comportamento spregevole secondo Davide Giampani, membro della Commissione di quartiere di Breganzona. «La fase di lockdown che abbiamo passato avrebbe dovuto insegnarci a maggior ragione ad avere rispetto verso i beni, sia comuni che privati», si rammarica Giampani, «purtroppo però, non sembra proprio essere il caso».

Abbiamo sentito Armando Serravalle, titolare di Horizontline, che si occupa dell'installazione e manutenzione dell'apparecchio: «È una piaga che ci perseguita», ha ammesso l'imprenditore, e questo «nonostante il bottino non sia granché», infatti, anche per quanto riguarda i soldi, i distributori vengono svuotati regolarmente, «ci si può trovare al massimo sui 200-300 franchi», e il costo per l'azienda ammonta poi a oltre 2'000 franchi.

Infatti, anche a causa delle difficoltà del settore dei distributori automatici di trovare una polizza assicurativa che copra tali danni, «l'azienda deve far fronte a questi problemi con risorse proprie». Il rischio è sempre presente per un business outdoor come questo, e dopo situazioni simili si rinuncerebbe volentieri: «tuttavia, è importante tenere queste posizioni per garantire gli stipendi e i posti di lavoro dei propri impiegati» ci racconta Serravalle, a capo dell'azienda con 17 dipendenti.

E le telecamere? «È una faccenda delicata quella della videosorveglianza, bisogna rispettare parecchi parametri di legge e autorizzazioni», ci spiega il titolare, «In questo caso, noi forniamo un servizio al gestore della pompa di benzina, il quale si occupa dell'installazione e gestione delle telecamere».

Serravalle ci conferma però che uno degli autori del gesto dovrebbe essere stato identificato dalla polizia. «Abbiamo sporto denuncia contro ignoti, e la Polizia di Noranco ci ha informato che uno dei colpevoli sarebbe stato preso. Stiamo ora aspettando il verbale della pretura», comunque, un caso più che positivo: «è già bello se ne beccano 1 su 10», ammette Serravalle.

E il distributore? «Sarà presto ripristinato, dovrebbe essere pronto settimana prossima».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Romy Ribi 1 mese fa su fb
Pene troppo blande!
Carlo Aiele 1 mese fa su fb
Quando le leggi sono meno severe che nei cartoni animati di topolino........
SosPettOso 1 mese fa su tio
Io trovo molto più spregevole la "casualità" con cui dopo l'apparizione di queste macchinette, sui binari scompaiono o vengono chiuse le fontanelle.
Evry 1 mese fa su tio
Quando si arrestano, somministrate una Maxi razione di botte dai piedi ai capelli, solo cosi forse capiranno...
Franco Barbato 1 mese fa su fb
Alto giornalismo
Cinto Gusme 1 mese fa su fb
.... la Polizia di Noranco ci ha informato che uno dei colpevoli sarebbe stato preso. ....... Nome e Cognome e giu legnedi !!!!!
Disà 1 mese fa su tio
Con quei prezzi te credoooo !!!
Glaucio Barbarossa 1 mese fa su fb
Beccate il primo e riempitelo di frustate, dopo di che, gli altri ci ripenserano.
Luca Civelli 1 mese fa su fb
Effetti collaterali della famigerata movida.
ciapp 1 mese fa su tio
eh naturalmente se ci fossero le videocamere non si possono usare perché c'è la privacy e magari sono minorenni !? in certe nazioni se ti prendevano a rubare ti tagliavano le mani !
Frankeat 1 mese fa su tio
@ciapp Se ti piacciono così tanto certe leggi (taglio mani), puoi sempre andare ad abitare nei paesi che le mettono in pratica.
Zarco 1 mese fa su tio
Anche se li prendi, succede nulla...delinquenti sempre più al caldo
Chris Taiana 1 mese fa su fb
Cøgliőni
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-25 17:49:25 | 91.208.130.86