Tio/20min/DM
+ 11
BEDANO
15.10.2019 - 13:080
Aggiornamento : 16:48

Restano solo macerie. Una vicina: «Sono scioccata»

Non ha ancora un nome la vittima del rogo di via Val Barberina. Per saperne di più bisognerà attendere l'identificazione formale

BEDANO - Non ha ancora un nome la vittima del rogo di via Val Barberina, a Bedano. Dopo il recupero della salma gli inquirenti si sono messi al lavoro per raccogliere tutti gli elementi utili all'identificazione del corpo, ma anche per far luce sulle cause dell'incidente.

Al momento la vittima, probabilmente l'autista del furgone parcheggiato di fronte al piccolo deposito, resta senza identità. Per saperne di più bisognerà attendere l'identificazione formale del cadavere. E bisognerà attendere anche che vengano informati i parenti.

Nel corso della mattinata il tendone bianco della scientifica è rimasto allestito di fronte al piccolo deposito di vernici nel quale alle prime luci dell'alba si è consumato il dramma. All'interno del magazzino tutto è andato distrutto. Ciò che si scorge è solo una massa indefinita di detriti, secchi di latta e fuliggine.

Una mattinata impegnativa per i pompieri che hanno dovuto bonificare l'area. Il vicinato intanto è sconvolto: «Sono scioccata. E come se non bastasse hanno allestito il tendone della scientifica proprio sul mio posteggio».

Attorno alle 12, la via privata è stata riaperta al traffico e resta transennata solo l'area antistante il deposito andato in fumo. Numerosi i curiosi che rallentano o si fermano per capire cosa sia successo, ma le risposte per il momento sono ancora poche.  

Tio/20min/DM
Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 21:52:03 | 91.208.130.86