Immobili
Veicoli

CAMORINOLa “radiografia” del fulmine che ha colpito il tetto della casa

28.08.19 - 22:38
La scarica, caduta pochi istanti dopo le 8, ha provocato un incendio. L'intensità stimata da MeteoSvizzera è stata di 65mila ampere
Rescue Media
La “radiografia” del fulmine che ha colpito il tetto della casa
La scarica, caduta pochi istanti dopo le 8, ha provocato un incendio. L'intensità stimata da MeteoSvizzera è stata di 65mila ampere

CAMORINO - Il fulmine, il tuono assordante e poi le fiamme sul tetto della casa. È successo mercoledì mattina - fortunatamente senza provocare feriti - in un’abitazione unifamiliare situata in via in di Campagn, a Camorino.

Un caso raro - Il centro regionale sud di Locarno Monti ha analizzato quanto accaduto questa mattina, realizzando e pubblicando sul proprio blog una sorta di “radiografia” esplicativa del fenomeno. Il fulmine caduto nel comune bellinzonese appartiene alla minoranza dei fulmini del tipo nube-terra (che rappresentano circa il 20% del totale, mentre il restante 80% non tocca il suolo). Questi si suddividono a loro volta in negativi (il 95%, che scaricano le cariche negative accumulate alla base del temporale sul terreno) e positivi (5%).

Di quest’ultima categoria fanno parte i fulmini «potenti che spesso possono cadere al di fuori dalla zona interessata dal temporale, anche ad alcune decine di chilometri di distanza, spesso in zone non interessate dalla precipitazione» e che sono un pericolo per quanto concerne gli incendi di bosco.

Il fulmine di Camorino - Il fulmine che ha innescato le fiamme di mercoledì mattina è stato identificato dai sistemi di rilevamento. «La cella che si è sviluppata in zona Gazzirola – Camoghè ha causato diversi fulmini tra cui un nube-terra positivo (CG+) che, purtroppo, alle ore 8 e 26 secondi è andato a scaricare tutta la sua potenza proprio sul comignolo del tetto di una casa a Camorino», scrive MeteoSvizzera, stimando l’intensità della scarica sui 65mila ampere.

NOTIZIE PIÙ LETTE