Immobili
Veicoli
«Le api: se le conosci non fanno paura!»

MUZZANO«Le api: se le conosci non fanno paura!»

25.04.22 - 06:00
Silvia Bernasconi di Pro Natura presenta l'apiario didattico destinato soprattutto ai bambini delle scuole
TIO/20M/Giordano
«Le api: se le conosci non fanno paura!»
Silvia Bernasconi di Pro Natura presenta l'apiario didattico destinato soprattutto ai bambini delle scuole
L'esperta spiega come i piccoli riescono a vincere la paura, «quando si rendono conto che la situazione è molto tranquilla»

MUZZANO - È un insetto che da sempre esercita un fascino irresistibile sui più piccoli. Merito, forse, dell’ape Maia che ha stimolato la fantasia di più di una generazione. Ma, a volte, proprio i cartoni animati, mostrando personaggi che vengono rincorsi da sciami inferociti, hanno messo strani grilli nella testa dei bambini.

Falsi miti che Pro Natura vorrebbe sfatare con il “Progetto Api” in via di realizzazione nella riserva del Laghetto di Muzzano. Una vera e propria oasi di biodiversità. Negli scorsi giorni, nottetempo per non smarrire le api più mattiniere, è avvenuto il trasloco di tre arnie: «Lo scopo non è quello di produrre miele in quantità, ma di fare educazione ambientale per le scuole. Non abbiamo l’intenzione di ingrandirci, ma di diffondere l’informazione» spiega Silvia Bernasconi, responsabile del progetto di Pro Natura, sostenuto anche da Ticinonline/20Minuti e da Alleanza Territorio e Biodiversità (associazione nata per volontà del WWF).

Apicoltrice da molti anni e responsabile appunto per l’educazione ambientale del “Progetto Api”, Silvia spiega come le attività scolastiche con le api mellifere siano molto richieste. «I bambini - racconta - vogliono vedere la Regina». Il primo passo è però quello di vincere la paura di essere punti, che contagia tutti, grandi e piccini: «All’inizio sono un po’ titubanti, per cui spiego sempre loro di avvicinarsi quando se la sentono. In realtà quando si rendono conto che la situazione è molto tranquilla, si accostano all’arnia e sono molto interessati».

Per consentire la migliore osservazione del mondo delle api, l’apiario didattico di Pro Natura mette a nudo le arnie grazie a un tettuccio trasparente e a uno sportello apribile che dà vista sui telai. Le scuole, come detto, sono molto interessate e si punta a favorire ancora di più le visite: «Il prossimo passo sarà la ricerca di fondi. Vorremmo che le scuole possano aderire a questo progetto a un costo accessibile. Le richieste sono tante e ci sono le spese di trasporto da sostenere».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO