Immobili
Veicoli

CANTONELegionella in quattro docce pubbliche

16.02.22 - 09:04
Scuole, alberghi, centri wellness: il Laboratorio cantonale ha dato la caccia al batterio in 33 strutture in Ticino
deposit
Legionella in quattro docce pubbliche
Scuole, alberghi, centri wellness: il Laboratorio cantonale ha dato la caccia al batterio in 33 strutture in Ticino
I risultati dell'indagine annuale. Situazione non preoccupante, ma la guardia rimane alta

BELLINZONA - Mentre il Covid resta sotto i riflettori, i batteri non stanno con le mani in mano. E nemmeno gli organi di controllo. Il Ticino - lo abbiamo riferito nelle scorse settimane - l'anno scorso si è confermato hot-spot nazionale per la legionella. Il tasso di infezioni è di 15,8 casi ogni 100mila abitanti, che sale a 22,9 a Lugano (un record svizzero).

Si tratta di casi per lo più sporadici e poco preoccupanti, ha assicurato a tio.ch/20minuti la responsabile del Centro nazionale di referenza per la legionella (Eoc) Valeria Gaia. Tuttavia la guardia rimane alta, e il Laboratorio del chimico cantonale l'anno scorso ha condotto una serie di monitoraggi. 

Docce, idromassaggi, vasche da bagno: i batteri si annidano dove l'acqua ristagna e si trasmettono tramite aerosol, un fenomeno che abbiamo imparato a conoscere con il Covid. Il Laboratorio ha effettuato prelievi presso 33 strutture accessibili al pubblico in Ticino, come scuole, centri wellness, centri sportivi e alberghi

Risultato: su 39 campioni di acqua analizzati, 4 sono risultati non conformi secondo i parametri dell'Oppd (ordinanza sull'acqua potabile e sull'acqua per piscine e docce accessibili al pubblico). In tutti e quattro i casi i campioni provenivano da docce pubbliche, e i valori della legionella erano contenuti, per cui non è stato imposto il divieto di utilizzarle.

«Considerati i risultati ottenuti e la situazione epidemiologica - si legge in una nota odierna - il Laboratorio cantonale sarà confrontato anche in futuro con il tema Legionella e saranno ancora organizzate campagne di prelievo di acqua da docce e piscine».

Di cosa si tratta

La legionellosi è una grave infezione polmonare causata da determinati batteri del genere Legionella. Questi agenti patogeni, naturalmente presenti in ambienti acquatici e umidi, proliferano particolarmente bene in sistemi idrici in cui l'acqua non si rinnova costantemente (acqua stagnante) e la cui temperatura oscilla tra 25 °C e 45 °C (condotte dell’acqua, rubinetti, soffioni della doccia, vasche idromassaggio, installazioni di trattamento dell'aria, ecc.).

La legionellosi viene trasmessa tramite l'inalazione di goccioline d'acqua (aerosol) contaminate da determinate specie di Legionella e si manifesta in varie forme, da quelle completamente asintomatiche, a sindromi febbrili (Febbre di Pontiac) fino a polmoniti con rapido decorso ed elevata letalità (malattia del legionario).

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO