Immobili
Veicoli

AIROLOAirolo-Pesciüm: la prenotazione della funivia non è più necessaria

09.12.21 - 17:00
È quasi tutto pronto per la stagione invernale 2021-22. Il piano di protezione c'è ma manca... la neve.
Valbianca SA
Airolo-Pesciüm: la prenotazione della funivia non è più necessaria
È quasi tutto pronto per la stagione invernale 2021-22. Il piano di protezione c'è ma manca... la neve.
Per questo motivo l'apertura degli impianti è slittata a venerdì 17 dicembre.

AIROLO - Se le condizioni d'innevamento lo consentiranno, la stagione invernale ad Airolo-Pesciüm avrà inizio venerdì 17 dicembre. L’apertura, inizialmente prevista per questo sabato (11 dicembre), è infatti stata posticipata a causa delle nevicate ancora insufficienti per consentire un innevamento ottimale.

Funivia - Vista la delicata situazione sanitaria in cui tutt’ora ci troviamo, sul comprensorio saranno attuate diverse misure di protezione. Rispetto all’anno scorso, Valbianca SA informa tuttavia che non è più necessaria la prenotazione della funivia. Come richiesto dalle direttive federali e da Funivie Svizzere, restano invece in vigore la maggior parte delle altre misure di protezione, in particolare il rispetto delle norme igieniche accresciute, così come l’obbligo d'indossare la mascherina (a partire dai 12 anni) nell’area di partenza delle funivie, nelle aree di attesa interne ed esterne, sulle funivie, in tutti gli stabili interni e dove non è possibile garantire il rispetto delle distanze sociali (es. code agli impianti).

Ristorazione - Per la gastronomia valgono i piani di protezione di Gastrosuisse e le regole emanate dal Consiglio Federale: certificato covid obbligatorio per i maggiori di 16 anni all'interno dei ristoranti. Per chi consuma all'esterno il certificato non è obbligatorio ma dovrà indossare la mascherina se si recherà all'interno dei locali o negli spazi interni accessibili al pubblico. L’accesso alla Stüa e al ristorante self-service “La Sala” sarà dunque permesso unicamente su presentazione di un certificato covid valido. A Ravina, alla Chièuna e sulla terrazza della Stüa sarà possibile la consumazione esterna per chi non è in possesso di un certificato covid.

Valbianca SA informa inoltre che, al fine di rendere più piacevole la visita ad Airolo dei propri affezionati clienti, all’interno del bar “La Chièuna” verrà applicato il concetto “2G”. Ciò significa che solo le persone vaccinate o guarite potranno accedere. Grazie a questa scelta, all’interno della Chièuna non sussisteranno né l’obbligo della mascherina né quello della consumazione di bevande e cibo da seduti. Il concetto 2G vale a partire dai 16 anni.

Eventi - Se durante l’inverno la situazione sanitaria lo permetterà, l’intenzione di Valbianca è quella di animare il comprensorio con degli eventi dedicati a tutti gli amanti della neve. In particolare si segnalano la Gastro Racchettata a Pesciüm il 29 dicembre, la Stralünèda il 7 gennaio, la Racchettata al chiaro di luna il 15 gennaio, il World Snow Day il 16 gennaio, la Pesciüm Winter Skyrace il 13 febbraio, la Coppa Europa di Freestyle dal 18 al 21 marzo, il Grand Prix Migros il 19 marzo, le giornate di sci per i bambini disabili il 19 e 20 marzo e il Migros Family Day il 20 marzo.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO