Immobili
Veicoli
Tipress
LUGANO
09.12.2021 - 14:280

Dodicimila franchi sottratti alla Fondazione

Sono i prelievi indebiti effettuati dal don Samuele Tamagni, come fa sapere il presidente della Fondazione Tamagni

LUGANO - È finito in manette per appropriazione indebita, riciclaggio e truffa. Anche ai danni della Fondazione Tamagni. Si tratta di don Samuele Tamagni, che ha effettuato prelievi indebiti per un importo complessivo di 12'000. Lo fa sapere oggi il presidente e fratello Maurizio Tamagni, in una breve nota.

«Sebbene questo importo non sia certo indifferente, non mette fortunatamente in pericolo l'attività della Fondazione che si augura - nonostante il vergognoso agire del suo ormai ex presidente - di poter ancora contare anche in futuro sul supporto dei suoi sostenitori privati e dei suoi partner istituzionali» si legge.

La Fondazione comunica inoltre di aver preso atto oggi delle dimissioni inoltrate da don Samuele Tamagni. E ribadisce «di distanziarsi con forza dall'agire riprovevole e senza scusanti di quest'ultimo».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 09:48:46 | 91.208.130.85