Immobili
Veicoli
Tipress
Nessuna collaborazione con il gestore degli impianti, Giovanni Frapolli.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
4 ore
Il «bellissimo gioco» che ti fa perdere 1300 franchi
Il meccanismo è quello del noto "schema Ponzi": piramidale e senza reale possibilità di vincere
CANTONE/CONFINE
6 ore
Senza peli sulla lingua: «Il Green Pass avrà un impatto»
La testimonianza di uno storico parrucchiere e il parere del sindaco Mastromarino
LUGANO
7 ore
Pugni al Parco Ciani, in due in ospedale
La colluttazione è avvenuta attorno alle 18.30. Sconosciute per il momento le cause e la dinamica dei fatti
BELLINZONA
9 ore
Cade dalla scala a chiocciola, operaio in fin di vita
Il 40enne italiano stava lavorando presso una casa in ristrutturazione in via Tamporì a Bellinzona.
CANTONE
11 ore
Il Ticino torna in curva
Abolito il divieto di accedere agli spalti durante le partite di hockey e calcio. I tifosi festeggiano
FOTO
CANTONE
11 ore
Provvedimenti coercitivi, ecco la nuova Giudice supplente (a tempo)
L'avvocatessa Krizia Kono-Genini è stata nominata oggi dal Consiglio di Stato. Resterà in carica fino al 31 marzo
CANTONE
13 ore
L’Ambasciatrice della Polonia fa visita al Ticino
Il Presidente del Consiglio di Stato Manuele Bertoli ha ricevuto oggi a Palazzo delle Orsoline Iwona Kozlowska
LUGANO
13 ore
Nasce il Caffè Amélie, spazio di convivialità per adulti
Ogni venerdì verranno proposte diverse attività dalle 14 alle 16.30
LOCARNO
13 ore
Completato l’Ufficio presidenziale del PLR cittadino
Tre i neoeletti: Orlando Bianchetti, Franca Antognini e Daniel Mitric
CANTONE
14 ore
«Il Conservatorio è una scuola, non attività da tempo libero»
Una mozione chiede che gli over 16 possano accedere alle lezioni senza Certificato 2G
LUGANO
15 ore
Nuova sede per il SAS
Dal primo febbraio il Servizio accompagnamento sociale di Lugano verrà trasferito a Molino Nuovo.
LUGANO
15 ore
Tutto bene sui percorsi casa-scuola di Lugano
Lo studio relativo al piano di mobilità scolastica non ha riscontrato lacune gravi, ma qualche miglioramento è possibile
QUINTO
16 ore
Assist del Cantone per la Valascia SA
Il Consiglio di Stato ha dato via libera al denaro per la realizzazione delle strutture protette della Protezione civile
CANTONE / CONFINE
17 ore
Regolazione del Lago Maggiore: un pericolo per le Bolle di Magadino
Il Dipartimento del territorio ha esternato i propri timori anche all'Ufficio federale dell’ambiente.
BOSCO GURIN
26.11.2021 - 20:330

Tra la Scuola Svizzera di Sci e l'innominato Frapolli è divorzio: «Annullata la stagione bianca»

Fumata nera dopo gli incontri: niente sconti a maestri e bambini da parte del gestore degli impianti

Il sodalizio esprime «rabbia per l'ingiustizia subita», ma promette ai piccoli sciatori l'allestimento di un mini calendario, in attesa di riprendere completamente l'attività d'insegnamento l'anno prossimo

BOSCO GURIN - «Tristezza. Frustrazione. Rabbia per l’ingiustizia subita». Sono i sentimenti con cui la Scuola Svizzera di Sci di Bosco Gurin (SSSBG) annuncia l’annullamento della stagione 2021/22. Non per mancanza di neve, ma perché lo strappo tra l’associazione e il proprietario degli impianti si è definitivamente consumato. A riprova della tensione esistente, nel comunicato stampa odierno, il nome di Giovanni Frapolli non viene mai fatto, ma ci si riferisce a lui come «il gestore degli impianti».

Nessuna fumata bianca - La notizia dello scontro in atto tra le parti era emersa a metà ottobre quando lo stesso Frapolli aveva manifestato l’intenzione di «non fare più lo sponsor ai club locali. Basta sconti. Si sono “alleati” alle persone sbagliate» disse. Ad appianare i contrasti, come rivela oggi la SSSBG, non sono bastati «i mesi di trattative e innumerevoli incontri, il gestore degli impianti ha deciso di annullare qualsiasi accordo di collaborazione, ponendo grossi problemi sia organizzativi che finanziari al nostro sodalizio».

I "niet" di Frapolli - La Scuola di sci lamenta in particolare il fatto di «non aver ottenuto nessun prezzo di favore per i maestri di sci» e «nessun prezzo di favore per i partecipanti ai corsi». Per i primi la SSSGB ricorda che gli sconti sono prassi in tutte le stazioni sciistiche, mentre per quanto concerne i bambini gli abbonamenti ridotti sarebbero compensati dall’indotto generato dagli accompagnatori.

«L'indotto più alto degli sconti» - Per non passare da approfittatori, il sodalizio - che ogni anno mette a disposizioni di 260 bambini i propri corsi e conta a libro paga 30-40 maestri - quantifica l’apporto delle proprie attività: «Calcoliamo che l’indotto diretto e indiretto generato dalla nostra attività agli impianti supera i 50'000 franchi, a scapito di riduzioni concesse che si attestano tra i 15'000 e i 20'000».

Piccolo calendario per i bambini - La comunicazione consolante è che, nonostante l’annullamento della stagione, l’attività continua. «Stiamo preparando un piccolo calendario con delle proposte in modo che i bambini possano usufruire anche quest’anno di una formazione e del divertimento, mentre per l’anno prossimo vi sono già diverse idee per poter riprendere completamente l’attività dell’insegnamento».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Thinks 1 mese fa su tio
👍
Evry 1 mese fa su tio
Quelli contro il Frapolli sono come degli ipopotami; bocca spalancatissima ma fino al collo nella palta (per non dire altro)
Evry 1 mese fa su tio
Bravo Frapolli non lasciarti ricattare dai quei ....... auguri
bic66 1 mese fa su tio
Frapolli dovrebbe tener conto anche della montagna di soldi pubblici che ha ricevuto. Questi soldi nelle intenzioni politiche servono anche a permettere le attività di formazione per i futuri sciatori. Non mi sembra una bella cosa.
Boss 1 mese fa su tio
furbo 🧐!!
Brontolo pensionato 1 mese fa su tio
Come sempre predica bene e razzola male. Un imprenditore che guarda i propri interessi e non guarda in faccia a nessuno. Altro che lo faccio per la valle.
bobifurgo 1 mese fa su tio
Bisogna dare atto a Frapolli che ha fatto cose buone certo, ma bisogna pure considerare che è anche stato aiutato dagli enti pubblici. Qualche mese fa in un intervista affermò che avrebbe smesso e smantellato tutto ecc. Suonava un po' come una minaccia, figuriamoci chi si sarebbe poi sobbarcato i costi.....ma lasciamo stare. Sicuramente avranno ragione con po' tutte le parti coinvolte. Basta fare i cappricci e polemiche sterili. La verità sta sicuramente nel mezzo, ma da un imprenditore del suo calibro mi sarei aspettato qualcosa di diverso. Stiamo a vedere, certo che noi ticinesi per fare figure da ciculatee siamo veramente forti. Fate pace!
Aspide 1 mese fa su tio
“Si sono alleati con le persone sbagliate”…..ma vi rendete conto come parla questo qui? Tempo al tempo Frap…….
annaesse 1 mese fa su tio
Io sto col Frapolli. Bravo.
Gikappa 1 mese fa su tio
@annaesse anche io... provinciali 🙇
Evry 1 mese fa su tio
@annaesse Certo fai bene èl'unico che a Bosco ha portato qualcosa di concreto mentre gli altri fanno gli struzzi.... augiri e Giovanni avanti cosi.
Yoebar 1 mese fa su tio
Tutti quelli che sono andati contro a Frapolli si sono tirati la famosa zappa sui piedi, pensate che a uno come lui che con la sua impresa ha entrate di 50000 chf giornalieri gli interessi qualche cosa?
Evry 1 mese fa su tio
@Yoebar è l'unico che per quella regione ha fatto qualcosa di concreto e gli altri solo magna-magna
seo56 1 mese fa su tio
Ül piangina bis!!
Evry 1 mese fa su tio
@seo56 e ti ul lagnate eterno.......
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 04:32:20 | 91.208.130.86