Ti-Press
CANTONE
14.10.2021 - 10:540

Cultura, 77 richieste di ristrutturazione in Ticino

Ordinanza Covid-19: il DECS ha deciso di prolungare fino al 30 novembre il termine d'inoltro per questi progetti.

Secondo questa ordinanza le imprese culturali possono richiedere contributi a fondo perso per i costi previsti per progetti di ristrutturazione.

BELLINZONA - Sono state (finora) 77 le richieste di ristrutturazione depositate da imprese culturali attive in Ticino. Il dato è stato comunicato poco fa dal Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS) che ha nel contempo precisato che il termine d'inoltro per questi progetti è stato prolungato fino al 30 novembre. Il DECS, quindi, si è allineato alla prassi applicata da altri cantoni «considerati l'interesse riscontrato sul territorio» e la volontà del Consiglio di Stato di preavvisare favorevolmente la proroga della base legale che garantisce le misure di sostegno per il settore culturale».

Cosa dice l'Ordinanza? - Secondo l’Ordinanza le imprese culturali possono richiedere contributi a fondo perso per i costi previsti per progetti di ristrutturazione. «Questi contributi - precisa il Dipartimento - possono essere utilizzati per sostenere progetti che mirano ad adattare le imprese culturali alle nuove circostanze dettate dall'epidemia di Covid-19 attraverso un riorientamento strutturale dell’impresa oppure grazie all'acquisizione di nuovo pubblico». Le sovvenzioni coprono al massimo l’80% dei costi del singolo progetto.

77 richieste - Come già detto, il DECS ha finora ricevuto 77 richieste di ristrutturazione. «Di queste - viene precisato - due sono state ritirate, cinque non hanno potuto essere accolte perché non soddisfacevano i criteri dell’Ordinanza, 24 sono state approvate, mentre per le rimanenti è in corso la procedura di valutazione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 22:21:15 | 91.208.130.87