Immobili
Veicoli

CANTONEAnche Christa Rigozzi a Faido per raccogliere rifiuti al Clean-up-day

18.09.21 - 15:19
Non sono mancate le polemiche: il movimento eXtinction Rebellion Ticino ha manifestato contro l'organizzatore McDonald's
Giornata Clean-up IGSU
Anche Christa Rigozzi a Faido per raccogliere rifiuti al Clean-up-day
Non sono mancate le polemiche: il movimento eXtinction Rebellion Ticino ha manifestato contro l'organizzatore McDonald's

FAIDO - Anno nuovo, iniziativa nuova. Per la nona volta consecutiva, la Svizzera ha deciso di darsi una sistemata questo settembre: si stima che tra ieri e oggi 45’000 volontarie e volontari abbiano partecipato alla giornata nazionale Clean-up IGSU di quest’anno, per un totale di oltre 600 operazioni di pulizia in tutto il Paese. 

Da ieri, le scuole, le associazioni, le imprese e i comuni sono impegnati a combattere il littering e a promuovere un ambiente pulito. «Le volontarie e i volontari hanno dimostrato che è possibile prendersi cura dell'ambiente anche durante una pandemia», dice soddisfatta Nora Steimer, direttrice IGSU. «Per quanto riguarda la giornata Clean-up di quest’anno è come se tutto fosse stato azzerato: in molti luoghi, le tracce indesiderate del genere umano nella natura sono state rimosse e si spera che ciò motivi le persone a mantenere pulito l'ambiente.» Questo nuovo inizio è stato reso possibile da decine di migliaia di volontarie e volontari in tutta la Svizzera che hanno partecipato a più di 600 operazioni di pulizia. «Questo impegno è davvero impressionante, soprattutto in tempi difficili come questi», conclude Nora Steimer. 

A Faido con Christa Rigozzi - Anche la presentatrice e animatrice Christa Rigozzi riconosce l’importanza di questa iniziativa e ha sostenuto la giornata Clean-up in veste di madrina dell’evento. Questa mattina ha accompagnato il Club Pescatori a Mosca nella loro operazione di pulizia nei pressi di Faido. «Andavo spesso a raccogliere funghi con i miei nonni. Anche mio padre, che era guardiacaccia, mi ha mostrato la ricchezza di tesori naturali della nostra patria», racconta. «Oggi esploro il Ticino con i miei figli e mio marito. Purtroppo, durante le nostre escursioni, a volte ci imbattiamo in rifiuti che non sono stati smaltiti correttamente e la cosa ci infastidisce molto. L’immondizia abbandonata con noncuranza non mina solo la bellezza di un determinato luogo, bensì anche le fondamenta della vita».

Sempre in Ticino la biblioteca BiblioCarmena di Sant’Antonio ha lanciato la sua operazione di pulizia con una conferenza

Anche i politici, di destra e sinistra, si dicono infastiditi dal littering. Per questo motivo, i Verdi, il PS e l’UDC hanno partecipato a un’operazione di pulizia nel comune di Aarwangen (BE). A Wünnewil, per la quarta volta, il PLR ha organizzato un’operazione di pulizia, mentre a Zumikon (ZH) il Partito verde-liberale ha lanciato un invito per raccogliere i rifiuti. I Verdi di Losanna si sono impegnati per ripulire le strade e le piazze. 

Dal campo di calcio al fiume Birsa - Anche molti comuni e associazioni hanno tentato di proporre qualcosa di nuovo. Quest’anno, molti fiumi e laghi hanno avuto un ruolo di primo piano nell’ambito delle campagne di pulizia. Dei collaboratori di FC Basilea, FCB-DreamTeam e FCB-KidsClub si sono dati da fare lungo le rive del fiume Birsa di Basilea, nel tratto tra lo stadio chiamato affettuosamente «Joggeli» e il Reno. A Faido e Küssnacht am Rigi (SZ), i club locali di pesca si sono impegnati per ripulire le rive di fiumi e laghi. Servendosi delle loro biciclette, di una bici con cassone e di rimorchi, i membri della PRO VELO Chablais di Aigle (VD) hanno percorso le rive del Rodano per raccogliere i rifiuti e sensibilizzare i passanti. Il Rotary Club di Morges ha pulito le rive del lago Lemano, mentre a Weggis (LU) dei sommozzatori hanno ripescato l’immondizia dal lago dei Quattro Cantoni. Anche quest’anno, molti comuni e associazioni si sono distinti per le loro divertenti attività concomitanti. Ad Avully (GE), la raccolta dell’immondizia è stata combinata con dei workshop sui rifiuti, un concorso e uno spuntino in compagnia. L’associazione giovanile JUBLA di Berg (TG) ha ricompensato tutti i partecipanti all’operazione di pulizia con una merenda. 

Manifestazione contro il Greenwashing - Il movimento eXtinction Rebellion Ticino ha pianificato oggi un'azione a Lugano con lo scopo di attaccare apertamente il McDonald’s, organizzatore del Clean-Up-Day. I manifestanti (pochi, a giudicare dalle immagini) si sono recati davanti al fast food di Lugano indossando abiti macchiati di finto sangue, e con un grande cartello con la scritta "Stop Greenwashing". «Non riteniamo riprovevole il Clean-Up-Day in sé, ma disprezziamo la sua strumentalizzazione commerciale. Il McDonald’s rimane una delle aziende del settore della ristorazione più inquinanti in Svizzera e nel mondo, nonostante negli ultimi tempi abbia adottato numerose strategie di Green Marketing. Strategie il cui scopo, come risulta evidente, è puramente economico e non ha nulla a che fare con il rispetto dell’ambiente» denunciavano gli attivisti.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO