Tipress
CANTONE
15.09.2021 - 15:000

Con Bios+, IRB e IOR vanno a braccetto

È nata un'associazione volta a coordinare la ricerca e creare sinergie

BELLINZONA - Promuovere e coordinare le attività di ricerca, e creare sinergie a livello scientifico e organizzativo in vista dello sviluppo, nella Svizzera italiana, di un Centro di ricerca nazionale e internazionale sulle scienze della vita. È questo lo scopo della neonata associazione Bellinzona Institutes of Science (Bios+), presentata oggi dalle Fondazioni dell'Istituto di ricerca in biomedicina (IRB) e dall'Istituto oncologico di ricerca (IOR).

«In questi ultimi anni, i nostri ricercatori hanno collezionato importanti riconoscimenti nazionali e internazionali e sono riusciti a pubblicare i principali risultati delle loro ricerche in una serie di articoli apparsi in riviste ad impact factor molto alto» ha detto Franco Cavalli, vice presidente Bios+. «Per lo IOR, che si trova appunto ancora in una fase di crescita, la creazione dell'associazione rappresenta un balzo in avanti fondamentale in quanto garantirà un numero crescente di sinergie, non solo organizzative ma soprattutto scientifiche con i ricercatori di IRB».

Per Davide Robbiani, direttore IRB, la creazione dell'associazione rappresenta «un'opportunità scientifica di rafforzamento di collaborazioni esistenti e di creazione di nuove sinergie in un settore della ricerca biomedica, quello a cavallo tra immunologia e oncologia, con molto potenziale di scoperte future».

Tipress
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 02:43:10 | 91.208.130.87