Immobili
Veicoli

LOCARNOSanta Chiara con l'accetta taglia gli allievi infermieri, Bertoli parla di ricatto

20.04.21 - 09:26
La clinica decide di sospendere la formazione per 10 stage su 13, perché «i soldi del Cantone non arrivano»
Tipress
LOCARNO
20.04.21 - 09:26
Santa Chiara con l'accetta taglia gli allievi infermieri, Bertoli parla di ricatto
La clinica decide di sospendere la formazione per 10 stage su 13, perché «i soldi del Cantone non arrivano»
Il direttore del DECS: «Atteggiamento semplicemente ricattatorio e vergognoso. Nessun tipo di versamento a chi si comporta in questo modo»

LOCARNO - Più che il bisturi, impugna l’accetta la dottoressa Daniela Soldati. La direttrice della Clinica Santa Chiara ha confermato alla Regione il taglio immediato della formazione di 10 dei 13 allievi infermieri. La decisione è conseguenza dei contestati “ritardi” del Cantone nel versare i rimborsi alla clinica per le spese sostenute nell’adeguare la struttura a reparto Covid. 

La stessa Soldati, interpellata dal quotidiano bellinzonese, conferma: «Siccome i soldi non arrivano, abbiamo preso in considerazione solo il 25% del contingente di apprendisti assegnatoci. Quindi 3 invece di 13. Dobbiamo giocoforza risparmiare. A noi la loro formazione costa e non abbiamo i mezzi per pagarli. Il Cantone ne è al corrente».

Al corrente, ma pure assai irritato per quello che Manuele Bertoli, direttore del DECS, non esita a definire un ricatto: «Questo atteggiamento della clinica è semplicemente ricattatorio e vergognoso - dice responsabile del Dipartimento in cui rientra anche il settore della formazione professionale - Non si possono tenere in ostaggio dei ragazzi e delle ragazze per una vertenza con il Cantone di cui peraltro il Cantone si sta occupando». Bertoli lascia intendere che la mossa della Santa Chiara potrebbe trasformarsi in un boomerang: «Se questo è il modo di affrontare le cose, non sono disposto ad entrare in trattative di nessun tipo di versamento legato al Covid a chi si comporta in questo modo». E sul destino degli allievi infermieri, rassicura: «Stiamo cercando di trovare soluzioni alternative».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO