tipress
CANTONE
09.04.2021 - 15:420
Aggiornamento : 16:23

Milena Folletti lascia la Rsi

La ex candidata alla direzione ha dato le dimissioni. «Nuove sfide professionali»

COMANO - Milena Folletti ha deciso di lasciare la RSI «per affrontare nuove opportunità professionali». Lo comunica l'emittente di Comano in una nota odierna. Direttrice supplente e responsabile del Dipartimento Programmi e Immagine, Folletti è stata una candidata "forte" per la direzione della RSI, dopo il pensionamento di Maurizio Canetta all'inizio di quest'anno. 

Al termine del concorso le era stato però preferito Mario Timbal, candidato esterno ed ex direttore del Locarno Film Festival. Una scelta che non aveva mancato di sollevare critiche, in particolare dalle associazioni per le pari opportunità. L'annuncio delle dimissioni di Folletti arrivano ad appena otto giorno dall'entrata in carica di Timbal a Comano, giovedì scorso.

Un epilogo improvviso per una carriera brillante, iniziata proprio a Comano nel 1988. Milena Folletti è stata dapprima Collaboratrice specializzata presso la Gestione finanziaria e poi, dal 1993, è diventata Responsabile della Formazione del personale. Nel 2001 ha assunto la funzione di Responsabile Program Management e Coordinamento Operation Review per poi assumere, dal 2007, il ruolo di Responsabile Palinsesti TSI. Nel 2011 è diventata Responsabile Palinsesti e Immagine, allargando così il proprio campo d’attività anche agli aspetti radiofonici e multimediali. Nell’aprile del 2014 è entrata nel Consiglio di Amministrazione di Publisuisse e, nel mese di luglio dello stesso anno, è stata nominata Supplente del Direttore RSI.

Responsabile del Dipartimento Programmi e Immagine dal 2015, ha rappresentato la RSI nei gruppi nazionali SRG SSR Content Board e Digital Board. Siede nella Commissione cantonale del Corso di giornalismo della Svizzera italiana e nella Commissione Federale dei Media.

«La RSI e la SSR - si legge nella nota - ringraziano Milena Folletti per il suo straordinario lavoro e il suo operato a favore del servizio pubblico e per il grande contributo allo sviluppo dei programmi e alla trasformazione digitale dell'azienda e le augurano un futuro denso di soddisfazioni professionali e personali».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-06 12:34:25 | 91.208.130.85