Tio/20Minuti
La quiete prima della Pasqua
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
37 min
Un principe alla Farera
Estradato in Ticino il nipote del defunto re etiope Hailé Selassié
TERRE DI PEDEMONTE
3 ore
Cede la staccionata, un 73enne cade da un ponte
L'infortunio si è verificato oggi a Verscio. La vita dell'uomo è in pericolo
CANTONE
4 ore
«Test gratuiti fino al 31 ottobre»
Il parere del Governo ticinese in merito alla proposta posta in consultazione dal Consiglio federale
LUGANO
4 ore
Principio d'incendio alla Clinica Moncucco
A causarlo, un caricatore. L'intervento dei Pompieri di Lugano si è risolto in pochi minuti.
CANTONE
6 ore
«Ci hanno dato un contentino»
L'esperto di sanità Bruno Cereghetti non è contento dello "sconto" delle assicurazioni malattia. L'analisi e le critiche
FOTO
CANTONE
8 ore
Ultima tappa per il primo vaccino-tour ticinese, ma non ci si ferma qui
Ha avuto luogo oggi a Biasca l'ultima tappa della prima vaccinazione on the road nel nostro cantone.
MENDRISIO
8 ore
Una manifestazione «per salari dignitosi»
Marco D’Erchie: «Questo modo di intendere e di fare economia non solo non porta alcun beneficio».
CANTONE
8 ore
«Gobbi troppo restrittivo sugli stranieri», la denuncia dei Verdi
«Leggi che, mal interpretate, hanno pesantemente leso le libertà personali di moltissimi cittadini»
CANTONE
8 ore
Pochi centesimi in meno al mese: «Un timido passo, ma nella giusta direzione»
Il DSS ha commentato il leggerissimo calo dei premi di cassa malati per il 2022.
CANTONE
9 ore
Giornata dell’economia, tra innovazione e la chiave per ripartire
L’evento è stato l’occasione per evidenziare come il Ticino abbia saputo reagire positivamente alla crisi.
CANTONE
9 ore
Multe illegali per 28'800 franchi, ma niente rimborsi
«Sono stati sottratti illegalmente 28'800 franchi a 288 cittadini», così il copresidente del PS Fabrizio Sirica.
CANTONE
11 ore
Uno svincolo a Melano? «È la posizione più idonea ed efficace»
È terminata la fase di affinamento del potenziamento dell’autostrada da Lugano a Mendrisio (PoLuMe).
LAMONE
12 ore
Investito da un'auto: il ciclista 81enne non ce l'ha fatta
L'anziano era stato vittima di un incidente il 14 settembre in via Cantonale a Lamone.
CANTONE
14 ore
PubliBike, la rete Mendrisiotto-Basso Ceresio è quasi completa
Assieme alla rete Lugano-Malcantone diventa la terza in Svizzera per grandezza
CANTONE
14 ore
Covid in Ticino, 26 casi e ricoverati stabili
Non ci sono nuovi decessi né nuove quarantene di classe. Fermi a quota 18 gli ospedalizzati.
FOTO
CANTONE
15 ore
La scuola come laboratorio per un futuro sostenibile
Il 23 ottobre ritorna la Giornata di educazione allo sviluppo sostenibile organizzata dal DT e dal DECS.
GIORNICO
15 ore
Si torna a correre anche in Leventina
Questo sabato si svolgerà la corsa delle sette chiese di Giornico.
CANTONE
01.04.2021 - 06:000

«Attesi quarantamila turisti, ma l'afflusso non ci preoccupa»

Ticino capitale svizzera per Pasqua. Qualche dritta dal direttore di Ticino Turismo

Angelo Trotta: «Speriamo che l'apertura dei corridoi verso altre destinazioni non causino annullamenti. Vogliamo la normalità, ma che la competizione con l'estero sia rimandata più avanti»

LUGANO - LUGANO - I primi segnali del temuto affollamento pasquale si stanno già manifestando. Ecco le prime code in autostrada e alle casse dei grandi magazzini. Segno che la Pasqua è già qua. Croce e delizia, quest’anno, per il settore turistico. «Nei tre giorni sono attesi circa quarantamila arrivi» dice Angelo Trotta, direttore di Ticino Turismo.

Il servizio di prenotazione online Booking dà il 98% degli alberghi ticinesi occupati e solo 27 hotel con ancora dei posti liberi. È la fotografia di una Pasqua eccezionale oppure sono dati in linea con gli ultimi anni?
«Ci sono diversi fattori, come il meteo, che rendono difficile una previsione esatta - risponde Trotta -, ma non ci aspettiamo un flusso di turisti eccezionale rispetto ad un anno normale. Siamo forse un po’ al di sotto dei numeri del 2019. Anche perché mancano all’appello quasi tutti i turisti stranieri. L’occupazione alberghiera ci risulta un po’ più bassa, attorno al 90%. Un po’ superiore quella dei campeggi e poi ci sono gli appartamenti di vacanza che hanno una forte richiesta. Ma c’è ancora posto».

I timori principali riguardano gli spazi urbani. La paura è che i turisti si riversino nei centri più turistici. È un timore anche vostro?
«Non è tanto l’afflusso che ci preoccupa, anche perché molti turisti svolgono attività outdoor e se il tempo sarà bello le persone staranno soprattutto all’aperto. Inoltre nei principali centri turistici, come Ascona, Locarno e Mendrisio, è stato introdotto l’obbligo delle mascherine. Confidiamo inoltre nelle misure di protezione. Si può avere un buon flusso di turisti in sicurezza. L’aspetto che preoccupa un po’ tutti è un altro».

Quale?
«Il fatto che se le terrazze restano chiuse, assieme alla ristorazione, ci possano essere tanti turisti che non hanno luoghi dove andare a consumare i pasti all’aperto. Il rischio è che l’esperienza turistica non sia al 100%».

Lei cosa consiglierebbe al turista che vuole comunque godersi la vacanza: che fare? 
«Tante idee si possono trovare sul nostro portale, ticino.ch. In questo momento proponiamo cinque passeggiate con vista sulle cime innevate, in tutte e quattro le regioni, dal San Salvatore, al Monte Verità, al ponte tibetano, al sentiero del San Giorgio, al sentiero educativo tra monti e lago nel Gambarogno. Ma questo è anche il momento giusto per scoprire i nostri parchi e giardini. Abbiamo il parco San Grato, quello delle Gole della Breggia, il parco botanico del Gambarogno, il centro Pro Natura sul Lucomagno e molti altri. Ricordo anche che è possibile realizzare lo scatto perfetto su una delle nove altalene realizzate dai giovani di “Swing the World”. Infine, non dimentichiamoci della cultura. Sono molto le mostre in Ticino che aprono i battenti proprio in questo periodo».

Quali sono, invece, le attività che i turisti dovrebbero assolutamente evitare?
«Per i turisti, ma anche per i locali, è importante il rispetto delle norme contro la pandemia. Evitiamo gli assembramenti».

Il bollettino meteo è sempre stato il tormento della Pasqua turistica. Se avesse la bacchetta di Zeus che cielo vorrebbe la prossima settimana?
«Sembra che le cattive previsioni si spostino sempre più in là. In pandemia uno potrebbe confidare nel brutto tempo per avere un flusso minore di ospiti. Non è il nostro auspicio come Ente turistico. Noi speriamo che il tempo sia bello, dopo la Pasqua terribile dello scorso anno sarebbe auspicabile un po’ per tutti un ritorno alla normalità. Speriamo anche che i corridoi che si stanno aprendo verso altre destinazioni turistiche, come la Spagna o il Portogallo, non causino annullamenti dell’ultim’ora. Anche noi vogliamo che tutto torni alla normalità, ma che la competizione con altre destinazioni sia rimandata più avanti».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 6 mesi fa su tio
Ah no! Vedremo tra 15 giorni. Ormai il Ticino sembra sempre di più alla vicina penisola... qui le regole sono fatte per NON essere rispettate
DS 6 mesi fa su tio
contagi alle stelle vedrete ! ma dopo 14 giorni...
Ro 6 mesi fa su tio
Meglio così ma .... c’è un grosso problema nel locarnese già con una viabilità bloccata, in special modo in alcuni momenti della giornata, dove girano “ in fila indiana “ i bus Fart, se ne incontrano ben 4 assieme in circa 1.5km, come a Losone, provocando un interminabile colonna di veicoli tra cui quelli delle ditte. Senza tralasciare che senza un’uscita veloce verso l’autostrada dal tunnel della Mappo/Morettina si ripeterà il doppio incolonnamento della semi autostrada fino a Camorino. In poche parole un casinò viario annunciato sia per i residenti e turisti.
DS 6 mesi fa su tio
intanto il virus ritorna a diffondersi... perché conoscendoli chissà quanti risoetteranno le regole 🙄
Blues 6 mesi fa su tio
No comment!
Blues 6 mesi fa su tio
No comment!!
Amir 6 mesi fa su tio
Spero così tanto che piove così ogni uno rimane a casa sua
Sassi Patrizia 6 mesi fa su tio
Visto la situazione precaria dobbiamo solo sperare che il tempo ci dia una mano. Buona Pasqua a tutti.
ceresade36@gmail.com 6 mesi fa su tio
A ci ri seamo eeee 🤑
Sassi Patrizia 6 mesi fa su tio
C’è solo da sperare che il tempo sia dei nostri!!
Giûsepi 69 6 mesi fa su tio
Niente assembramenti !!😂😂😂
Evry 6 mesi fa su tio
Gli albergatori... se ne fregano altamente delle misure che tutti rispettano VERGOGNA e poi continuano a LAGNARE !!! grzie a tutti quelli che rispettano le misure antio Covid, auguri di una felioce Pasqua.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-29 00:44:00 | 91.208.130.85