Ti-Press
LUGANO
15.03.2021 - 13:150

L'UDC di Lugano sostiene il Polo sportivo

Il Comitato direttivo della sezione ha approvato a larghissima maggioranza il progetto.

La sezione democentrista cittadina non ha però lesinato critiche nei confronti del Municipio.

LUGANO - Il Comitato direttivo dell’UDC sezione di Lugano, riunitosi ieri sera per discutere del Polo sportivo e degli eventi (PSE), ha approvato a larghissima maggioranza il progetto (un astenuto e nessun contrario).

Un’approvazione che però non è stata «esente da critiche» nei confronti del Municipio, reo secondo la sezione democentrista cittadina «di non aver gestito al meglio i negoziati con i partner privati», «di non esser stato sempre trasparente con il Consiglio comunale» e di gestire in «malo modo la comunicazione generale relativa al progetto nei confronti della cittadinanza», soprattutto per ciò che riguarda i costi dell'opera a carico dei contribuenti.

Nel mirino dei membri del Comitato è finita soprattutto la «reticenza dell’Esecutivo» nel concedere un maggior raggio d’azione al Legislativo cittadino all’interno del progetto e, soprattutto, nella stesura del contratto sottoscritto con i partner privati. «Una prassi - precisa la Sezione UDC - ormai consolidata durante quest’ultima legislatura, dove il Consiglio comunale e le Commissioni si sono trovate spesso nella posizione di dover battere i pugni sul tavolo per ottenere maggiori informazioni oppure, peggio ancora, il loro margine di manovra veniva ampiamente ridotto con messaggi importanti licenziati a cinque minuti da mezzanotte. Questo modo di gestire la cosa pubblica a Lugano deve assolutamente terminare con questa legislatura».  

Per contro, il Comitato ha riconosciuto la necessità per la Città di Lugano di dotarsi d'infrastrutture sportive al passo con i tempi per dare finalmente una casa alla miriade di associazioni sportive attive sul territorio cittadino e di valorizzare un comparto che rappresenta oggi la porta nord della nostra Città. «Un eventuale stop - concludono i democentristi che promettono a ogni modo di monitorare sul progetto, intervenendo nelle sedi opportune in caso di necessità - porterebbe con sé più difficoltà che soluzioni, bloccando per oltre un decennio lo sviluppo dell'area e di tutta la Città».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 4 mesi fa su tio
La casta!!!
F/A-19 4 mesi fa su tio
@seo56 Esatto! Tanti hanno fame e non aspettano altro....., tanti amici intendo.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 13:35:15 | 91.208.130.87