CSSI
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
4 ore
Pareggio dei conti entro il 2025, vince (di poco) la destra
Un Gran Consiglio spaccato in due ha approvato di misura l'iniziativa di Sergio Morisoli.
CANTONE
5 ore
Quella fattura piena che delude alcuni esercenti
Tasse sulla vendita di alcolici e per il promovimento turistico: niente sconti pandemici nel 2021. E c'è chi si sfoga.
FOTO
LUGANO
6 ore
Il sentiero del Cassarate è stato tirato a lucido
È stata un successo la terza Giornata ecologica organizzata dalla Commissione di quartiere di Pregassona.
Lugano
7 ore
Dalla Corea con clamore, ma non è pericolosa quanto la zanzara tigre
Per la senior researcher all'Istituto di microbiologia Supsi, Eleonora Flacio, «non comporta alcun problema»
LUGANO
9 ore
Wicht più prosciolto che condannato
Si è chiusa (per ora) con un decreto di abbandono e una piccola multa l'inchiesta sull'ex Udc
FOTO
BELLINZONA
9 ore
La ristrutturazione del Liceo non piace agli studenti
La petizione lanciata dal Comitato studentesco ha raccolto ben 548 firme.
CANTONE
10 ore
Aperto il bando per disegnare la locandina del Pardo 2022
Designer, grafici, artisti (e aspiranti tali) avranno fino al 6 gennaio per inviare le opere. In palio 5'000 franchi
CANTONE
10 ore
Milioni di aiuti per gli impianti di risalita
Approvato quasi all'unanimità il credito di 5,6 milioni per Airolo, Bosco Gurin, Campo Blenio, Carì e Nara.
FOTO
MESOCCO (GR)
11 ore
Le gallerie sull'A13 ora sono più sicure
Ultimati oggi i lavori per le uscite di sicurezza delle gallerie Brusei e il cunicolo di sicurezza per il tunnel Land
CANTONE
08.03.2021 - 06:000

Tumore al seno, l'importanza della diagnosi precoce

In occasione della Festa della Donna, il CSSI ha voluto sottolineare l'importanza dello screening mammografico.

In Svizzera ogni anno vengono diagnosticati circa 5’500 tumori al seno, 350 solo nel Canton Ticino. Ma se diagnosticato per tempo, in più del 90% dei casi si guarisce.

LUGANO - In occasione della giornata internazionale dedicata alla festa della donna (oggi, 8 marzo), il Centro di Senologia della Svizzera Italiana (CSSI) vuole diffondere un messaggio di sostegno e vicinanza alle donne colpite dal tumore al seno e insistere sull’importanza della diagnosi precoce.

Importanti studi confermano infatti che, in seguito all'introduzione dei servizi di screening mammografico, la mortalità da cancro al seno si è ridotta considerevolmente. Il principio fondamentale nella lotta ai tumori, che contribuisce grandemente ai successi terapeutici, è quello della diagnosi precoce, che permette di raggiungere la guarigione in più dell’90% dei casi di tumore al seno in stadio iniziale. Non solo; grazie infatti a un’individuazione precoce si eseguono cure meno invasive e spesso non occorre ricorrere alla mastectomia (asportazione del seno), ragione per la quale è fondamentale effettuare una mammografia preventiva, senza aspettare un segnale di allarme.

Tuttavia, nonostante un’intensa campagna di sensibilizzazione, spesso le donne non considerano l’importanza di un controllo preventivo. In Svizzera ogni anno vengono diagnosticati circa 5’500 tumori al seno, 350 solo nel Canton Ticino.

Fortunatamente negli anni, grazie alla ricerca, l’approccio di cura è cambiato considerevolmente diventando sempre più sofisticato, complesso ed efficace. Basandosi sui principi della specializzazione e della multidisciplinarietà nel 2004 è stato creato in Ticino il CSSI - Centro di Senologia della Svizzera Italiana, il primo centro specialistico dedicato alla salute e alla cura delle patologie del seno. Nel 2009 si è affermato quale primo centro svizzero certificato, “Breast Unit”, dalla Società Europea di Senologia (riconoscimento EUSOMA) e nel 2014 ha ottenuto la certificazione “Q-Label” per la qualità delle cure, attribuito dalla Lega svizzera contro il cancro e dalla Società svizzera di senologia, certificazioni continuamente riconfermate nel tempo.

Il punto forte per un centro certificato, oltre le moderne tecnologie, è la multidisciplinarità, laddove tutti gli specialisti lavorano a stretto contatto, unendo le proprie competenze per un obiettivo comune: offrire alle pazienti la miglior cura esistente, con le massime probabilità di guarigione. Il CSSI si avvale infatti di una trentina di specialisti tra chirurghi, chirurghi plastici, oncologi, radioterapisti, uno staff di anatomopatologi specializzati, genetisti, radiologi e infermieri specializzati, che lavorano nella medesima struttura e due volte alla settimana si riuniscono per discutere tutti insieme il caso di ogni singola paziente, prima e dopo l’intervento.

La cura delle pazienti, al CSSI, non si limita però ai trattamenti medici: infermiere specializzate, psicologhe e volontarie accompagnano la paziente, se lo desidera, attraverso l’intero percorso di cura. Una diagnosi di tumore al seno è un evento che puo’ sconvolgere ogni aspetto della vita personale, familiare e professionale di una donna; un’équipe specializzata che sappia gestire anche aspetti non strettamente legati ai trattamenti medici può rendere il percorso meno doloroso anche dal punto di vista emotivo.

 

CSSI
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 02:20:46 | 91.208.130.86