Ecco i panettoni pronti a sfidare il resto del mondo
Tipress
+10
CANTONE
05.12.2020 - 18:300
Aggiornamento : 06.12.2020 - 08:31

Ecco i panettoni pronti a sfidare il resto del mondo

Si è tenuta oggi a Villa Ciani la selezione dei tre migliori prodotti svizzeri. In vista della finale del novembre 2021

La fase di qualificazione avviene anche in Italia, Spagna, Stati Uniti e Francia

LUGANO - Il dolce natalizio per eccellenza è senza dubbio il panettone (anche se qui da noi viene prodotto e venduto tutto l'anno). Ognuno ha il suo preferito. Ma qual è davvero il migliore? Sicuramente tra i migliori ci sono quelli che partecipano alla Coppa del mondo del panettone, un appuntamento che vede sfidarsi produttori da diversi paesi.

E proprio oggi nei saloni di Villa Ciani a Lugano ha avuto luogo la selezione svizzera, alla quale ha preso parte una ventina di pasticceri da tutto il paese (alcuni hanno dovuto rinunciare per la neve o per problemi di produzione, alla fine c'erano comunque quindici produttori ticinesi e altri cinque provenienti dal resto della Svizzera). Ma soltanto tre si sono qualificati per la finale, la cui seconda edizione è prevista nel novembre 2021 sempre a Lugano. Si tratta dei panettoni creati dalla Pasticceria Danesi di Melano, dalla Pasticceria Peverelli di Bellinzona e dalla Casa San Rocco Allegra di Morbio Inferiore. Quella luganese è una delle cinque selezioni che si tengono in Italia, Svizzera, Spagna, Stati Uniti e Francia.

«Il panettone perfetto? Non esiste» - I panettoni sono stati valutati da una giuria in base soprattutto «a profumo e gusto» come spiega Massimo Turuani, presidente della Società mastri panettieri-pasticcieri-confettieri del Canton Ticino (SMPPC), nonché uno dei giudici. «Ma anche aspetto, colore e volume contano». Fatto sta che «il panettone perfetto è quello che farò domani, esiste soltanto nella nostra immaginazione ma cerchiamo di arrivarci vicino» afferma Giuseppe Piffaretti, mastro pasticciere, patron della Coppa del mondo del panettone.

Un prodotto anche ticinese - L'appuntamento con il panettone nella Svizzera italiana è da considerarsi importante, in quanto tale prodotto rientra tra le produzioni tradizionali del nostro territorio. Le continue e intense relazioni tra il Ticino e l'Italia settentrionale, in particolare con la Lombardia, hanno portato nel corso dei secoli a reciproche influenze anche in ambito gastronomico. E hanno fatto sì che il panettone sia realizzato in Ticino dalla fine dell'Ottocento. Negli ultimi anni ha inoltre varcato le Alpi.

L'odierna fase di selezione si è tenuta in collaborazione con la SMPPC, che dal 1917 è il punto di riferimento per la promozione e tutela della produzione artigianale del territorio.

Davide Giordano
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mr.Dave 7 mesi fa su tio
Senza il panettone del Poncini la vedo dura sfidare il resto del mondo...
Gnall 7 mesi fa su tio
Buonissimi quelli della”magliasina” a Magliaso
Boma 7 mesi fa su tio
Che passava quello del Bortolotto di Novazzano... 😋

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-24 18:48:21 | 91.208.130.87