Immobili
Veicoli

CANTONESpostamento del Ponte Navegna: linea tra Cadenazzo e Locarno sbarrata per tre giorni

23.11.20 - 11:30
I lavori sono previsti dalle 21:40 di venerdì 27 fino alle 04.00 di lunedì 30 novembre.
Tipress
Spostamento del Ponte Navegna: linea tra Cadenazzo e Locarno sbarrata per tre giorni
I lavori sono previsti dalle 21:40 di venerdì 27 fino alle 04.00 di lunedì 30 novembre.
Durante questo fine settimana tutti i treni Cadenazzo e Locarno saranno soppressi e sostituiti da un servizio di bus.

TENERO - Tra la sera di venerdì 27 e la mattina di lunedì 30 novembre sono previsti importanti lavori lungo la linea ferroviaria tra Riazzino e Gordola, nell’ambito del progetto «Contone – Locarno: raddoppio parziale del binario e adattamenti degli impianti di sicurezza» che prevedono lo sbarramento totale della tratta tra Cadenazzo e Locarno.

Nel dettaglio, spiegano oggi le FFS, a Minusio è infatti prevista la traslazione del nuovo Ponte Navegna, nell’ambito del progetto di sostituzione del ponte ferroviario. Il nuovo manufatto in calcestruzzo e acciaio, realizzato in questi mesi accanto a quello vecchio, sostituirà il ponte in ferro risalente al 1905. Questi lavori implicheranno la momentanea o parziale chiusura di alcune strade in

Durante questo fine settimana tutti i treni tra Cadenazzo e Locarno saranno soppressi e sostituiti da un servizio di bus, con tempi di percorrenza maggiori di circa 30 minuti. Di norma i bus sostitutivi partono dai piazzali antistanti le stazioni. A Riazzino invece, la fermata per i bus sostitutivi si trova sulla strada cantonale, di fronte al distributore TAMOIL, mentre a Gordola la fermata è quella dei bus di linea di Gordola Nord.

 

Il progetto di raddoppio - Il progetto «Contone – Locarno: raddoppio parziale del binario e adattamenti degli impianti di sicurezza» prevede la realizzazione di un secondo binario della lunghezza di quattro chilometri fra il ponte sul fiume Ticino e quello sul fiume Verzasca. Per questi lavori, iniziati a gennaio 2019, sono state originariamente programmate cinque interruzioni totali della linea, per realizzare particolari lavorazioni non possibili con l’esercizio ferroviario regolare. «Purtroppo, a causa del coronavirus e della conseguente chiusura totale delle attività economiche nella primavera 2020 (il cantiere è rimasto fermo per oltre un mese), non è stato possibile mantenere le tempistiche di progetto». Il programma lavori ha subito modifiche e adattamenti, con due fine settimana in più d'interruzioni totale della linea e una nuova data per la messa in esercizio dei due binari, a fine marzo 2021 anziché a dicembre 2020. Questo spostamento è una delle cause dell’entrata in vigore di un orario intermedio a livello regionale il prossimo 13 dicembre 2020 e che sarà valido fino al 4 aprile 2021.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO