Immobili
Veicoli

CANTONEArrivano i medici che ti abbassano il premio

09.10.19 - 11:34
I medici di famiglia ticinesi si mettono in rete per riavere un ruolo centrale nelle cure, puntando sulla qualità. Il progetto si chiama mediX
Deposit
Arrivano i medici che ti abbassano il premio
I medici di famiglia ticinesi si mettono in rete per riavere un ruolo centrale nelle cure, puntando sulla qualità. Il progetto si chiama mediX

LUGANO - L’unione fa la forza. Questo vale anche per i medici di famiglia, che si mettono in rete per ritrovare un ruolo centrale nelle cure. E anche per contenere i costi sanitari. Il progetto, che è stato presentato oggi dal dottor Christian Garzoni e a cui aderiscono già 105 medici di famiglia ticinesi, entrerà nel vivo il 1. gennaio 2020. E si chiama mediX Ticino.

«Si punta sulla qualità e sulla riduzione dei costi, rilanciando il ruolo del medico di famiglia» ha spiegato Garzoni in un incontro con la stampa. Il medico di famiglia oggi è infatti «in pericolo»: sono estremamente soli, sono confrontati con la creazione di grandi centri medici e con una medicina sempre più complessa, come ha osservato Garzoni.

La rete - un sistema che attualmente esiste già in diciotto cantoni d’oltre San Gottardo - intende dare un supporto ai medici di famiglia aderenti, anche favorendo la comunicazione e la condivisione (ogni mese è previsto un incontro di un’ora e mezza per uno scambio di esperienze tra medici), come pure la consultazione di banche dati a pagamento. Tutto questo per aumentare la qualità delle cure.

Ma per il paziente cosa significa? Si parla di un premio assicurativo ridotto fino al 20% (al momento sono sei le principali casse malati che hanno stipulato un accordo con la rete mediX, ma il prossimo anno saranno di più), senza limitazioni di scelta e di accesso alle cure.

«Il paziente vuole spendere meno. Ed è per questo che cerca modelli assicurativi alternativi». Soltanto in Ticino circa il 40% degli assicurati opta per l’attuale modello con il medico di famiglia (che si basa su delle liste di medici). Mentre quasi il 30% sceglie quello che prevede la consultazione di un call center. Cosa cambia però rispetto al classico modello con medico di famiglia? «Qui c’è dietro meno burocrazia, ma più filosofia di gestione del paziente».

La riduzione dei costi dovrebbe passare da un minor numero di ospedalizzazioni, come pure da un miglior coordinamento delle visite specialistiche. E si parla anche di autocritica, attraverso un’analisi - per esempio - della prescrizione di farmaci generici. «Le statistiche mostrano che nel complesso si arriva a ottenere una diminuzione delle spese» conclude Garzoni.

COMMENTI
 
don lurio 2 anni fa su tio
Siamo noi ad abbassare i premi, non medici e farmacisti. Eliminare tutte la malattie allergiche contratte illusoriamente es. celiaci vegani ecc.. ecc.… non fidarsi dei psichiatri, psicanalisti, e dietiste... Curarsi con clisteri e olio di ricino…. Dieta: non pesarsi prima di andare in vacanza e prima delle cene e feste.
socializer 2 anni fa su tio
Non ha senso questa cosa, però tanti diranno "wow, che bravi sti dottori" Il paziente non ci guadagnerà nulla, come al solito. Nom date sempre la colpa alle aziende farmaceutiche, è tutto un business, il medico è un'azienda come tante altre e deve generare utile, come tutti. Quindi, voi credete che questi davvero faranno abbassare i costi? Per abbassare i costi, devono fatturare di meno e se fatturano di meno, guadagnano di meno... Non ha senso, tutti vogliono guadagnare di più e sempre... Quindi... Tanto fumo, niente arrosto... No?
spank77 2 anni fa su tio
L altro giorno da Ticinese espatriato ho detto ad un collega che in Ticino si pagano i premi Cassa malati tra i più alti in Svizzera...con la media degli stipendi più bassi in Svizzera. Uno schifo. Le cose devono cambiare...il Ticino mi manca ma come tornare ???
spank77 2 anni fa su tio
I costi esorbitanti sono dovuti ai medici specialisti. Un paio di anni fa per curare orecchio...4 visite. Di controlli..da massimo 15 minuti l una. No analisi o materiale consumato ...fattura da shock...da 1400.- CHF ...almeno qui in Svizzera interna. Immagino in Ticino sia lo stesso.
tip75 2 anni fa su tio
fate la cassa unica così la smettono di mangiarci tutti alle spalle degli assicurati
GI 2 anni fa su tio
non sarà di certo la cassa unica a risolvere il problema....anzi dove andranno a lavorare le migliaia di dipendenti delle casse malati attuali ?? il problema sta "nel manico" un sistema obbligatorio sempre più ampio.....tanto qualcuno (leggasi sempre pantalone...) paga....
Tato50 2 anni fa su tio
Una parte gestirà la CM unica, un po' di CEO possono fare i macchinisti ( ne cercano 1000) almeno sapranno cosa bisogna fare per guadagnarsi la "pagnotta". I miliardi di riserve andranno in un unico calderone, così non andranno persi con investimenti sbagliati dei quali nessuno ne parla. Soldi nostri gestiti da gente che per prendere il loro stipendio di un anno noi dobbiamo lavorarne 20.
Petito Sbazzeguti 2 anni fa su tio
Ma...secondo me non credo che i medici rinuncino cosi facilmente ai propri interessi e introiti milionari....qui gatta ci cova....
Joseph 2 anni fa su tio
Perchè non si vuole introdurre i premi in funzione del reddito?
Bayron 2 anni fa su tio
Ridicoli!
seo56 2 anni fa su tio
Buffonante!!
Nicklugano 2 anni fa su tio
Oddio, allora i premi delle casse malati crolleranno !! E come spenderemo i nostri soldini ?
miba 2 anni fa su tio
Troppi medici, troppe farmacie, troppi medicamenti, troppi trattamenti alternativi riconosciuti, troppe cure e trattamenti presi a carico da persone che causano loro stesse i costi, troppi politici che hanno le mani in pasta nella santità, troppi interessi miliardari, troppi utili degli assicuratori malattia, e la lista continua.........
Pepperos 2 anni fa su tio
Ho il modello ,,telecall medicina e dx i riferimento il centro di medicina ( Oerlikon ) soddisfatto in pieno.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO