Deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
LIVE
«Siamo molto delusi, è inaccettabile»
Casse malati, in Ticino è record di rincari. Il Covid non ha abbattuto i premi. La diretta con il direttore del DSS
CANTONE
17 min
«Un aumento inaccettabile di cui Berset è complice»
La Lega attacca frontalmente il Consigliere federale dopo l'ennesimo rincaro dei premi delle casse malati in Ticino.
CAMPIONE D'ITALIA
3 ore
C'è un nuovo sindaco a Campione
Si chiama Roberto Canesi, commercialista 72enne della lista "Campione Rinasce".
SANT'ANTONINO
3 ore
Il Municipio premia Genovese Gaetano
Il podista si è distinto per gli ottimi risultati sportivi.
FOTO E VIDEO
QUINTO
4 ore
Travolto da un veicolo sul lavoro, grave un operaio
L'uomo era impegnato presso un cantiere a Piotta. È stato trasportato in ospedale con la Rega.
CONFINE
4 ore
Dopo gli arresti, il voto: la Valsolda "volta pagina"
Nel comune italiano di confine, commissariato dopo il fermo del sindaco, ha vinto la lista guidata da Laura Romanò.
STABIO
4 ore
Il Municipio si guadagna il “Family Score”
A rilasciarlo è stata l'associazione Pro Familia della Svizzera.
MAGGIA
5 ore
Un cane nel riale, arrivano i pompieri
L'intervento ha avuto luogo ieri sera, in territorio di Maggia.
FOTO
CANTONE
5 ore
Gran successo anche per la quarta edizione di #UnBelSabat
L'iniziativa di UBS ha registrato la presenza di oltre 150 volontari divisi tra il Monte Verità e il laghetto di Muzzano
CANTONE
5 ore
Coronavirus: in Ticino altri tre casi
Le persone ricoverate negli ospedali a causa del covid-19 restano due
LUGANO
5 ore
Lidi, l'estate che non t'aspetti
In luglio e agosto il Lido e la piscina di Carona hanno addirittura incrementato l'affluenza rispetto agli scorsi anni.
CANTONE
6 ore
La scuola "ai tempi del Covid-19" piace più agli allievi che ai docenti
Il loro carico di lavoro è aumentato, così come quello dei genitori. Si sono sentiti sotto pressione e/o ansiosi
ORIGLIO
7 ore
«Sono centinaia, ce li troviamo quasi in casa»
Il sindaco Alessandro Cedraschi sulla presenza di cinghiali vicino al Paese: «Continuiamo a sollecitare il Cantone».
CANTONE
9 ore
Un brutto male nei rubinetti
Si chiama clorotalonil, è vietato in Svizzera perché cancerogeno. Ma in alcune località del Mendrisiotto sfora i limiti.
LUGANO
9 ore
Cassarate, si cercano volontari per ripulirne le sponde
Dopo il successo dell'appuntamento di luglio si riparte per «rendere bello e vivibile il nostro bene pubblico».
GAMBAROGNO
16 ore
«Il mio Rodolfo non merita di finire così»
Waldis Ratti, 63 anni, "piange" per lo storico ristorante di famiglia. Un patrimonio che rischia di svanire.
SANTA MARIA (GRIGIONI)
18 ore
«Quando il treno è affollato, cedo il posto e mi siedo per terra»
Nella “sua” Calanca la chiamano tutti “Robi” ma lei è la donna forte delle ferrovie svizzere.
ROVEREDO (GR)
20 ore
Il Consiglio federale "promuove" la galleria San Fedele
I vari incidenti di questi anni avevano portato i consiglieri nazionali Candinas e Regazzi a rivolgersi a Berna
ASCONA
20 ore
«Per chilometri legata alla borsa della padrona»
L'animale, zoppicante e in evidente stato d'incuria, non avrebbe nemmeno la possibilità di fare i suoi bisogni.
CANTONE
20 ore
Dopo il Covid, ritornano i Cantiamo Sottovoce
Dopo la prima riunione e le prove, si pensa già al ritorno sul palco il prossimo 4 ottobre in Piazza Manzoni
CANTONE
09.10.2019 - 11:340
Aggiornamento : 16:38

Arrivano i medici che ti abbassano il premio

I medici di famiglia ticinesi si mettono in rete per riavere un ruolo centrale nelle cure, puntando sulla qualità. Il progetto si chiama mediX

LUGANO - L’unione fa la forza. Questo vale anche per i medici di famiglia, che si mettono in rete per ritrovare un ruolo centrale nelle cure. E anche per contenere i costi sanitari. Il progetto, che è stato presentato oggi dal dottor Christian Garzoni e a cui aderiscono già 105 medici di famiglia ticinesi, entrerà nel vivo il 1. gennaio 2020. E si chiama mediX Ticino.

«Si punta sulla qualità e sulla riduzione dei costi, rilanciando il ruolo del medico di famiglia» ha spiegato Garzoni in un incontro con la stampa. Il medico di famiglia oggi è infatti «in pericolo»: sono estremamente soli, sono confrontati con la creazione di grandi centri medici e con una medicina sempre più complessa, come ha osservato Garzoni.

La rete - un sistema che attualmente esiste già in diciotto cantoni d’oltre San Gottardo - intende dare un supporto ai medici di famiglia aderenti, anche favorendo la comunicazione e la condivisione (ogni mese è previsto un incontro di un’ora e mezza per uno scambio di esperienze tra medici), come pure la consultazione di banche dati a pagamento. Tutto questo per aumentare la qualità delle cure.

Ma per il paziente cosa significa? Si parla di un premio assicurativo ridotto fino al 20% (al momento sono sei le principali casse malati che hanno stipulato un accordo con la rete mediX, ma il prossimo anno saranno di più), senza limitazioni di scelta e di accesso alle cure.

«Il paziente vuole spendere meno. Ed è per questo che cerca modelli assicurativi alternativi». Soltanto in Ticino circa il 40% degli assicurati opta per l’attuale modello con il medico di famiglia (che si basa su delle liste di medici). Mentre quasi il 30% sceglie quello che prevede la consultazione di un call center. Cosa cambia però rispetto al classico modello con medico di famiglia? «Qui c’è dietro meno burocrazia, ma più filosofia di gestione del paziente».

La riduzione dei costi dovrebbe passare da un minor numero di ospedalizzazioni, come pure da un miglior coordinamento delle visite specialistiche. E si parla anche di autocritica, attraverso un’analisi - per esempio - della prescrizione di farmaci generici. «Le statistiche mostrano che nel complesso si arriva a ottenere una diminuzione delle spese» conclude Garzoni.

TiPress
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Romy Ribi 11 mesi fa su fb
Figuriamoci se questi signori medici vogliono rinunciare al loro lauto guadagno?... un piccolo cerotto per coprire il pus sotto. Mi sembra che con il sistema Lamal tutto è precipitato in negativo! E un business di frode alle casse malati in certi posti.
don lurio 11 mesi fa su tio
Siamo noi ad abbassare i premi, non medici e farmacisti. Eliminare tutte la malattie allergiche contratte illusoriamente es. celiaci vegani ecc.. ecc.… non fidarsi dei psichiatri, psicanalisti, e dietiste... Curarsi con clisteri e olio di ricino…. Dieta: non pesarsi prima di andare in vacanza e prima delle cene e feste.
Maria Negri 11 mesi fa su fb
Il mio medico e piu' di 20 anni che vado da lui ma non mi da mai medicine inutili anzi
socializer 11 mesi fa su tio
Non ha senso questa cosa, però tanti diranno "wow, che bravi sti dottori" Il paziente non ci guadagnerà nulla, come al solito. Nom date sempre la colpa alle aziende farmaceutiche, è tutto un business, il medico è un'azienda come tante altre e deve generare utile, come tutti. Quindi, voi credete che questi davvero faranno abbassare i costi? Per abbassare i costi, devono fatturare di meno e se fatturano di meno, guadagnano di meno... Non ha senso, tutti vogliono guadagnare di più e sempre... Quindi... Tanto fumo, niente arrosto... No?
Anna Maria Gibezzi Milani 11 mesi fa su fb
cerottino senza senso, bisogna andare sul pesante per far scendere i prezzi.
Elena Re 11 mesi fa su fb
Boh.. oggi io sono andata dal medico di famiglia per la mia prima volta e mi ha fatto la lista della spesa di farmaci manco fossi sul punto di morte 😳
Fernando Jose D'angelo 11 mesi fa su fb
Le case farmaceutiche decidono e i medici obbediscono. 2 visite dal medico di famiglia, una visita dall'otorino e una ecografia al collo 1200fr. Poi medicine prescritte inutili. Sono come le vendite telefoniche. Una volta che diventi cliente ti vogliono così per sempre.
spank77 11 mesi fa su tio
L altro giorno da Ticinese espatriato ho detto ad un collega che in Ticino si pagano i premi Cassa malati tra i più alti in Svizzera...con la media degli stipendi più bassi in Svizzera. Uno schifo. Le cose devono cambiare...il Ticino mi manca ma come tornare ???
spank77 11 mesi fa su tio
I costi esorbitanti sono dovuti ai medici specialisti. Un paio di anni fa per curare orecchio...4 visite. Di controlli..da massimo 15 minuti l una. No analisi o materiale consumato ...fattura da shock...da 1400.- CHF ...almeno qui in Svizzera interna. Immagino in Ticino sia lo stesso.
tip75 11 mesi fa su tio
fate la cassa unica così la smettono di mangiarci tutti alle spalle degli assicurati
GI 11 mesi fa su tio
@tip75 non sarà di certo la cassa unica a risolvere il problema....anzi dove andranno a lavorare le migliaia di dipendenti delle casse malati attuali ?? il problema sta "nel manico" un sistema obbligatorio sempre più ampio.....tanto qualcuno (leggasi sempre pantalone...) paga....
Tato50 11 mesi fa su tio
@GI Una parte gestirà la CM unica, un po' di CEO possono fare i macchinisti ( ne cercano 1000) almeno sapranno cosa bisogna fare per guadagnarsi la "pagnotta". I miliardi di riserve andranno in un unico calderone, così non andranno persi con investimenti sbagliati dei quali nessuno ne parla. Soldi nostri gestiti da gente che per prendere il loro stipendio di un anno noi dobbiamo lavorarne 20.
Treccani Danilo 11 mesi fa su fb
Ladri solo ladri nulla più.
Petito Sbazzeguti 11 mesi fa su tio
Ma...secondo me non credo che i medici rinuncino cosi facilmente ai propri interessi e introiti milionari....qui gatta ci cova....
Joseph 11 mesi fa su tio
Perchè non si vuole introdurre i premi in funzione del reddito?
Bayron 11 mesi fa su tio
Ridicoli!
seo56 11 mesi fa su tio
Buffonante!!
Nicklugano 11 mesi fa su tio
Oddio, allora i premi delle casse malati crolleranno !! E come spenderemo i nostri soldini ?
Francesco Cec Moretti 11 mesi fa su fb
https://www.usi.ch/it/feeds/11148
Francesco Cec Moretti 11 mesi fa su fb
Abbassare i prezzi dei farmaci!
Paolo Mac 11 mesi fa su fb
Perché i medici di famiglia....non li paghi?
Caterina Palleria Mastria 11 mesi fa su fb
Io non cambio la mia neanche per tutto l oro del mondo.onesta e soprattutto dalla parte dei pazienti sempre
miba 11 mesi fa su tio
Troppi medici, troppe farmacie, troppi medicamenti, troppi trattamenti alternativi riconosciuti, troppe cure e trattamenti presi a carico da persone che causano loro stesse i costi, troppi politici che hanno le mani in pasta nella santità, troppi interessi miliardari, troppi utili degli assicuratori malattia, e la lista continua.........
Alessandro Milani 11 mesi fa su fb
Bellissima cosa ma..se sono cone lo era il mio che x 1 visita di tmin te ne fatturava 20min xche 15 al telefono...poi esami su esami e pastiglie su pastiglie...ecc..queste cose sono sotto controllo?
Teresa Piu Bella Silva 11 mesi fa su fb
Alessandro Milani tutto um negocio 😁
Ileana Solca 11 mesi fa su fb
Io ho il mio medico di famiglia da più di 40 anni ma non ho capito bene se si aderisce al nuovo metodo il medico di famiglia lo devi scegliere tra quelli indicati dalla C.M. e se non c'è il mio?🤔
Pepperos 11 mesi fa su tio
Ho il modello ,,telecall medicina e dx i riferimento il centro di medicina ( Oerlikon ) soddisfatto in pieno.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-22 15:45:45 | 91.208.130.85