Tio.ch/20 minuti - Davide Giordano
+2
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
BREGGIA
4 ore
Gli alberi stanno tornando in piazza
Le piante erano state rimosse lo scorso marzo per i lavori di valorizzazione a Cabbio
MENDRISIO
6 ore
Si getta ancora la spugna, niente Fiera di San Martino
La tradizionale fiera di novembre non avrà luogo per il secondo anno di fila: «Decisione sofferta, ma obbligata»
CANTONE
7 ore
Le ultime tappe della vaccinazione on the road
Ecco i nuovi appuntamenti, anche in farmacia. Nel frattempo il 66% dei ticinesi ha ricevuto almeno una dose
LUGANO
7 ore
Oltre 7'200 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"
La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione...
LOCARNO
7 ore
Salute, la riabilitazione fa tappa a Locarno
Studiosi e specialisti della medicina riabilitativa in simposio venerdì
MENDRISIO
7 ore
Nuova linfa per la microbiologia ticinese
Il nuovo Istituto della SUPSI sarà attivo in seno al Dipartimento ambiente costruzioni e design.
CANTONE
8 ore
Lavori di pavimentazione tra i Mulini di Piandera e Maglio di Colla
Il tratto di strada cantonale sarà chiuso il prossimo 2 ottobre dalle 7.30 alle 18.
FOTO
LUGANO
8 ore
Tre quartieri, duemila presenze
Teatro della manifestazione la nuovissima corte del Campus Est a Viganello.
MASSAGNO
9 ore
Ecco i vincitori del concorso di Scollinando
Venti fortunati partecipanti alla manifestazione di fine giugno sono stati premiati negli scorsi giorni a Massagno.
LUGANO
10 ore
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
LUGANO
11 ore
Di corsa (ma anche camminando) in vetta al San Salvatore
Dopo 15 anni ieri si è tenuto il San Salvatore Trail, aperto anche agli amanti del walking popolare.
CANTONE
12 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
13 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
CANTONE
15 ore
Cambio ai vertici di AM Suisse Ticino
Piergiorgio Rossi ha deciso di non ricandidarsi dopo 21 anni. Il testimone passa a Fabio Cameroni.
LUGANO
16 ore
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
LUGANO
19.06.2019 - 08:340
Aggiornamento : 09:33

Divieto di fumo in stazione, anche sul binario 4

Questa mattina è stato dipinto il simbolo che vieta ai fumatori di accendersi una sigaretta nell'area della stazione

LUGANO - I nuovi cartelli di divieto di fumo erano comparsi già lo scorso 7 giugno, ma questa mattina alla stazione di Lugano è stato dipinto anche il simbolo sull'asfalto del binario 4, entrando a piedi da Via Basilea. Anche lì, quindi, sul binario più esposto rispetto alla strada, vige il divieto di fumare.

Il divieto è stato deciso nel mese di novembre 2018 dall'Unione dei trasporti pubblici (UTP), dopo avere effettuato una fase di test (anche a Bellinzona), per «migliorare la qualità dell'aria e diminuire la sporcizia per terra», ma anche «per una più piacevole esperienza sulle banchine». La misura è stata introdotta ufficialmente il 1. giugno.

«Si tratta di una soluzione che tiene in considerazione i bisogni di tutti i clienti», aveva evidenziato l'Ufficio federale dei trasporti (UFT). Le stazioni svizzere sono state suddivise in tre categorie. Le grandi, con traffico di lunga distanza e lunghi marciapiedi, vengono dotate di due zone fumatori contrassegnate per marciapiede. Le stazioni medie di una per marciapiede. Le piccole stazioni e le semplici fermate, infine, con zone fumatori agli accessi che delimitano il marciapiede.

Per l'UTP, queste nuove disposizioni sono il logico seguito del divieto di fumo nei treni entrato in vigore nel 2005: un provvedimento di salute pubblica e un miglioramento della pulizia nelle stazioni.

Ma c'è un "ma". In Svizzera non c'è attualmente un quadro giuridico che consenta di multare i fumatori indisciplinati. «Contiamo sul buon senso degli utenti», aveva spiegato Bruno Galliker, portavoce dell'UTP. Sono le singole compagnie ferroviarie a completare i loro regolamenti per le stazioni e a proibire il fumo fuori dalle zone d'eccezione. Ed è qui che entrano in gioco anche i cartelli comparsi a Lugano lo scorso 7 giugno, che ricordano agli utenti il "Regolamento della stazione" e come comportarsi.

Tio.ch/20 minuti - Davide Giordano
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
mary50 2 anni fa su tio
penso che alle FFS non sono preoccupati alla nostra salute...ma avranno un netturbino in meno e da licenziare.
mary50 2 anni fa su tio
Personalmente penso che alle FFS della nostra salute non puo' fregar di meno. I loro guadagni saranno qualche netturbino in meno e un qualche licenziamento in piu'.
don lurio 2 anni fa su tio
A chi fuma proibire di accedere alle stazioni treni bus aerei navi, vietargli di acquisto qualsiasi mezzo …..
anndo76 2 anni fa su tio
@don lurio a chi non fuma e rompe le palle fumargli antico toscano in faccia e mandarlo affanc....visto che con i miliardi di introiti che prelevano dalle sigarette e tabacchi STRAPAGHIAMO anche la tua salute..
Tato50 2 anni fa su tio
@anndo76 anndoooo; come mai il tuo Post è arrivato anche a me ? Io faccio parte dei contribuenti dell'AVS, ho avuto un cancro al polmone e uno al bronco sinistri. Operato d'urgenza a Bellinzona dopo quattro mesi quello al bronco era tornato più cattivo che mai e son dovuto andare al Chuv di Losanna dove mi hanno squartato come un maiale. Al Prof. che mi ha operato ho chiesto se il fumo era la causa del problema e mi ha risposto di aver avuto casi come il mio di gente che non toccava una sigaretta. Io una decina al giorno le fumo ancora almeno se crepo non mi sono privato di nulla; non fumo in casa, in auto e ti dico la verità che se prima ero scettico sul divieto di fumare dove si mangia ora sono il primo a sentirne il beneficio di gustare il cibo e non il fumo. Per la sigaretta c'è sempre il tempo anche un paio dopo e quelle poche che fumo me le gusto mentre prima era un'abitudine a basta.
gp46 2 anni fa su tio
Una vettura con l'aria condizionata guasta e segnalata a chi di dovere da metà maggio, circola ancora giornalmente perché (risposta della centrale) "Siccome questi treni (ETR) fra poco non ci saranno piu', non é piu' prioritario ripararli"......Una vettura con 40° all'interno fa la gioia dei viaggiatori in luglio. Fanno i brillanti pitturando divieti di fumo sui marciapiedi per pochi spiccioli, mentre le riparazioni vengono tralasciate perché costano...
Tato50 2 anni fa su tio
@gp46 Poi se respiri la polvere dei freni di un convoglio in arrivo, questo è un dettaglio ;D
Tato50 2 anni fa su tio
A me quelli che non fumano non mi danno fastidio.
Irishboy 2 anni fa su tio
Come se rinunciare alla sigaretta in stazione fosse una questione di vita o di morte... basta lamentarsi per qualsiasi cosa!!!!
Pongo 2 anni fa su tio
qualcuno sa se è già in vigore una legge federale che vieta il fumo in quelle aree? Voglio dire, è veramente punibile? O sono le ffs che inventano la loro legge?
Irishboy 2 anni fa su tio
@Pongo C'è scritto nell'articolo... a livello federale non esiste ancora una legge...
Pongo 2 anni fa su tio
a quando il divieto di salire sul treno?
pontsort 2 anni fa su tio
Era ora, unica cosa trovo che la segnaletica non sia stata fatta benissimo. Trovo manchino delle linee per far capire meglio dove inizia il divieto. Comunque la situazione attuale era insopportabile a causa della maleducazione di chi ti si mette vicino a fumare e alla fine a doversi spostare è sempre chi non fuma ( sempre che riesce a trovare un posto sopravento visto che in genere si sparpagliano bene lungo tutta la banchina)
pontsort 2 anni fa su tio
Era ora, unica cosa trovo che la segnaletica non sia stata fatta benissimo. Trovo manchino delle linee per far capire meglio dove inizia il divieto. Comunque la situazione attuale era insopportabile a causa della maleducazione di chi ti si mette vicino a fumare e alla fine a doversi spostare è sempre chi non fuma
Tato50 2 anni fa su tio
@pontsort Ah certo mancano le linee; come se il fumo, se ci fossero, si fermerebbe ;-(
interceptors 2 anni fa su tio
Trovo giusto. Ora un piccolo periodo per far abituare la gente e poi, multare!
GI 2 anni fa su tio
certo che se per ottenere il rispetto della cosa pubblica (leggasi mozziconi gettati per terra e tra i binari) bisogna proibire il fumo....non ci siamo.....
sedelin 2 anni fa su tio
roba da matti! come in amerika :-(
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 22:38:03 | 91.208.130.87