Cerca e trova immobili

FEDERALI 2023La fattura arriverà…

16.10.23 - 08:39
Claudia Cappellini Tarolli Lista 3 Verdi e FA – Sempreverdi - Candidata nr.1
Foto C.C.T
Fonte Claudia Cappellini Tarolli
La fattura arriverà…
Claudia Cappellini Tarolli Lista 3 Verdi e FA – Sempreverdi - Candidata nr.1

Si sa che la politica fatica ad affrontare temi che impattano sul lungo periodo. Forse è per questo che in pochi pensano a quanto ci costano e ci costeranno i cambiamenti climatici. Se non si agisce da ora con una strategia ben definita e con soluzioni concrete per ridurre le emissioni dei gas serra ed affrontare le sfide future, ci troveremo confrontati con un effetto boomerang che difficilmente
riusciremo a gestire per impatto e complessità.

L’abbiamo visto da vicino con le recenti tempeste e grandinate che hanno distrutto in pochi minuti tetti e raccolti, ma anche con le alluvioni in
Romagna e la siccità in Lombardia e Ticino e con le pericolose frane sempre più frequenti anche da noi. I nostri ghiacciai si sciolgono inesorabilmente ad un ritmo molto rapido e il limite delle nevicate è sempre a quote più alte.

Questo è solo l’inizio e non sono solo i danni materiali a preoccupare ma anche quelli sulle produzioni agricole, sulla disponibilità di cibo, acqua e sui prezzi che saliranno, sul caldo estremo in estate, la diffusione di organismi nocivi, ecc. Eppure c’è un immobilismo politico ed elettorale preoccupante su questo fronte.

Attualmente siamo bombardati da notizie di guerre brutali che ci distraggono dall’emergenza climatica che impatta su tutti noi e che dobbiamo affrontare subito con misure incisive. Basti pensare che a livello mondiale i costi causati dagli eventi estremi nel 2022 sono stati di circa 280 miliardi di dollari (il doppio della media del periodo 2000-2019).

Questo senza calcolare i costi aggiuntivi dovuti al calo della resa dei raccolti e all’innalzamento del livello del mare. Quindi dobbiamo affrontare seriamente questa crisi con investimenti mirati a ridurre le emissioni di gas serra, altrimenti saremo chiamati alla cassa tra non molto con costi molto più salati e maggiore dipendenza dall’estero per approvvigionamento energetico e alimentare.

Inoltre i paesi più poveri difficilmente riusciranno a sopravvivere e a pagare e questo causerà ancora maggiori migrazioni verso l’occidente. Governare significa anticipare i tempi. Affrontare oggi la crisi climatica significa evitare danni maggiori in futuro. L’immobilismo non paga e le soluzioni ci sono.

Invito a votare i Verdi che hanno dimostrato di avere anticipato gli effetti drammatici che l’emergenza climatica comporta per tutti noi.

COMMENTI
 

Voilà 4 mesi fa su tio
Sono cosciente dei problemi ambientali e faccio quello che posso, ma ho una caldaia a nafta che potrebbe durare ancora una decina d'anni, se qualcuno me la paga la cambio anche domani. Fatto salvo che in un nucleo pompa di calore e pannelli solari sono vietati. Non voto per i verdi anche perché vorrebbero tassare maggiormente i carburanti fossili.

Voilà 4 mesi fa su tio
Ieri sera in un dibattito alla RSI uno dei candidati ha proposto una soluzione brillante per decongestionare i mezzi pubblici... Biglietti più cari negli orari di punta. Già perché studenti e lavoratori possono decidere di prendere il treno alle 09:00 invece delle 07:00.

stef70 4 mesi fa su tio
questa,persona che parla del clima solo a guardarla mi fa vomitare

WhatwrongCH 4 mesi fa su tio
I Verdi……non riuscite nemmeno a dare seguito ai vostri ideali “Verdi”, vi limitate all’ecoterrorismo senza avere progetti seri e concreti all’altezza delle vostre ambizioni e che non siano a carico dei contribuenti. Così per tutti la benzina costa di più, la corrente elettrica pure, le case le avete volutamente fatte deprezzare. Ma si dai, buttiamoci tutti sulle auto elettriche, così quando non ci saranno più le centrali nucleari, che voi tanto odiate, l’auto la ricarichiamo con le vostre belle parole? Siete invasati di tasse, controproduttivi, nocivi all’economia. Andate piuttosto a piangere nel deserto, così almeno vi abbronzate….ultimamente siete sempre più pallidi….

CHGordola 4 mesi fa su tio
In Arabia Saudita stanno costruendo un edificio "The Line" lungo 100 km "green e autosufficiente" peccato che la sola costruzione inquini tanto quanto la produzione di CO2 fatto dal Regno Unito (+ di 67 mln di abitanti) in un anno (solo per farvi comprendere la portata), è giusto che ci mobilitiamo e che ci impegniamo a inquinare meno e a fare tutto il possibile, ma sinceramente avete rotto il gatto: il nostro impatto sul pianeta è irrisorio e se vogliamo aumentare ancora i costi sostenuti dalla popolazione la quale fra un po' si impicca con i tutto quello che deve sostenere e i sacrifici che deve fare, fate voi... ma io non ci sto... sono stufo di lavorare per gli altri e i pochi soldi che si guadagnano pagarli in leggi e aumenti di qua e di la, energia, petrolio, casse malati... cosa dobbiamo fare per avere un po' di respiro?

Cula 4 mesi fa su tio
Aleee un altra che parla del clima avete rotto noi facciamo giá tanto andate a fare i calcoli del CO2 in Ucraina Russia Cina India e adesso anche nella striscia.

stef70 4 mesi fa su tio
avete perso consensi siete ai piedi della scala ,la gente è stufa del vostro fanatismo.

Yoebar 4 mesi fa su tio
Risposta a stef70
Esatto, è grazie anche loro il continuo aumento dei prezzi della vita.

stef70 4 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
ma la cosa che mi fa preoccupare e chi gli Svizzeri anno accettato la legge sul ko2 adesso avranno tutti i motivi per aumentare tutto e nuove leggi ci siamo tirati la zappa sui piedi.

stef70 4 mesi fa su tio
votare verdi che questi vogliono farci ritornare al medioevo ,questi vorrebbero che amdassimo in bicicletta in autostrada ,fanatici.

stef70 4 mesi fa su tio
fattura per chi? immagino sempre ai cittadini del ceto medio onesti immagino

Voilà 4 mesi fa su tio
Risposta a stef70
stef70, tutti parlano di ceto medio, chi è il ceto medio, prendendo come parametri il reddito lordo, il reddito imponibile e il reddito disponibile?
NOTIZIE PIÙ LETTE