keystone
ZURIGO
27.02.2020 - 14:230

Coronavirus: ospiti cinesi dimezzati

Le aspettative di Svizzera Turismo: un calo del 50% nel primo trimestre dell'anno

ZURIGO - Con la diffusione del nuovo coronavirus (Covid-19) saranno molti di meno i turisti cinesi in visita in Svizzera. Nel primo trimestre dell'anno ci aspettiamo un calo del 50% del loro numero, ha indicato oggi il direttore di Svizzera Turismo, Martin Nydegger.

In un primo tempo l'organizzazione aveva relativizzato le conseguenze dell'epidemia sul turismo cinese, nella misura in cui il 70% dei visitatori provenienti da questo Paese arriva in estate. A fine gennaio si aspettava un calo del 30-50%, ma l'estendersi dell'epidemia ha peggiorato le previsioni.

Difficile poi quantificare gli effetti sul turismo in Svizzera della diffusione del virus anche nella vicina Italia, ha aggiunto Nydegger. Molti viaggi organizzati in Europa fanno infatti tappa nella Penisola e rischiano di essere annullati. La Svizzera ne avvertirà sicuramente le conseguenze, ha messo in guardia.

Le regioni più colpite - Alcune regioni turistiche dovrebbero risentirne maggiormente. Secondo la distribuzione regionale dei pernottamenti negli alberghi degli ospiti provenienti dalla Cina nel 2019, l'Oberland bernese (26,7%), la Svizzera centrale (23,8%) e la regione di Zurigo (17,9%) saranno i più colpiti. Lo scorso anno le cinque destinazioni più visitate dai turisti cinesi sono state Zurigo, Lucerna, Interlaken (BE), Grindelwald (BE) e Zermatt (VS).

Il calo avrà un impatto considerevole anche sull'economia turistica in senso lato, poiché i cinesi sono fra gli ospiti che spendono di più, in media 380 franchi al giorno, durante la permanenza in Svizzera. Complessivamente nel 2019 il fatturato a loro riconducibile ha superato i 701,4 milioni di franchi.

La Cina è il terzo mercato estero in termini di pernottamenti in Svizzera, dopo la Germania e gli USA e prima del Regno Unito. In cinque anni i pernottamenti di turisti cinesi sono aumentati del 48,8%, a 1,8 milioni nel 2019.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maxy70 5 mesi fa su tio
Tu inizia a scrivere correttamente in italiano, prima di insultare le persone. Scrivo quello che penso, senza chiedere il permesso a te.
Maxy70 5 mesi fa su tio
Mi rincresce per l’economia del turismo, ho sempre visto volentieri i turisti cinesi: si comportano in generale bene, non disturbano e soprattutto spendono, contrariamente a certi nostri vicini, che bevono un caffè criticando il prezzo, si portano la focaccina da casa e gettano la cartaccia per terra sul lungolago! Questo disastro di situazione però è nato in Cina, a furia di mangiarsi i pipistrelli (sic!), è doveroso limitare gli arrivi dalla Cina.
anndo76 5 mesi fa su tio
@Maxy70 dimostri quanto e' piccolo il tuo neurone che vaga...leggi e pensa alle scemenza che hai scritto....
Heidi Bisi 5 mesi fa su fb
Certo che il turismo che arriverà prossimamente sarà fatto solo di rifugiati per la gioia dei socialisti e degli umanitari ......
Violet Barrow 5 mesi fa su fb
Meno male
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 17:04:39 | 91.208.130.85