Cerca e trova immobili

PAROLA AL TIFOSO«Troppe volte è stato cambiato il progetto in corsa, ora la strada è quella giusta»

19.01.24 - 09:00
Parola ad Andrea Pozzi, tifoso e collaboratore dell'HCL: «Il sesto posto? Con la squadra al completo si può ambire anche a qualcosa in più»
TiPress
«Troppe volte è stato cambiato il progetto in corsa, ora la strada è quella giusta»
Parola ad Andrea Pozzi, tifoso e collaboratore dell'HCL: «Il sesto posto? Con la squadra al completo si può ambire anche a qualcosa in più»
«All'Ambrì porterei via Heed».
Hockey - LNA19.01.2024

LIVE

Berna
2 - 3
Lugano
SPORT: Risultati e classifiche

LUGANO - Giocatori, allenatore e dirigenti contano tantissimo, ma la vera ricchezza di un club sono i fans e tutti i suoi sostenitori. Come il 55enne Andrea Pozzi, tifosissimo del Lugano, con il quale collabora durante le partite casalinghe. «Sono sempre stato un grande appassionato di hockey e sin da bambino tifo per l'HCL».

Qual è la cosa più pazza che hai fatto per la sua squadra del cuore?
«Non parlerei di pazzie, ma entrare a lavorare per il team regia è una cosa che qualche anno fa non mi sarei mai aspettato. Tutto quello che passa sul tabellone - pubblicità, video, luci, ecc. - è opera mia e di altre tre persone. È dal 2009 che collaboro per l'HCL, inizialmente nelle buvette e poi come menzionato poc’anzi dal 2011 nel team regia. Con il nuovo tabellone è diventato tutto più informatizzato, c'è voluto un po' di rodaggio, ma oggi le cose procedono molto bene».

C’è un giocatore che ruberesti - o del passato avresti rubato - ai cugini?
«Avrei riportato Tim Heed a Lugano. Avete visto quanto l'Ambrì soffre quando lui non c’è? Malgrado ciò, posso dire che LaLeggia mi piace molto. Del passato forse direi Erik Westrum».

Come valuti il momento della squadra?
«Abbiamo superato un momento difficile, nel quale la squadra ha comunque sempre mantenuto una certa compattezza, nonostante i tanti infortuni. Ora che piano piano diversi elementi importanti stanno rientrando, penso che ce la giocheremo con tutti. Il sesto posto? Sono convinto che con la squadra al completo si possa ambire anche a qualcosa in più».

Cosa pensi della società?
«Sono contento della strada intrapresa la scorsa stagione. Adesso che è stata individuata la persona giusta per la panchina, bisogna stare tranquilli e avere pazienza. Negli anni passati, se posso permettermi di muovere un appunto, il club è stato influenzato troppo dai tifosi e dai rumori esterni. Troppe volte è stato cambiato il progetto in corsa».

Cosa pensi dell’allenatore?
«Non ha esperienza, ma è competente e reputo sia l'allenatore giusto per il Lugano del presente ma soprattutto del futuro. Non mi piace fare paragoni, ma Cereda per arrivare dov'è oggi - portando la sua idea di hockey - ha potuto lavorare qualche stagione. È esattamente la strada che deve perseguire anche il nostro club. Lugano è una piazza difficile, c'è tanta pressione, ma io Gianinazzi me lo tengo stretto».

Vuoi metterci la faccia? Vuoi dare il tuo parere sulla tua squadra del cuore? Contattaci su sport@tio.ch

CLASSIFICA
PLPuntiWLGFGAGDFORM
1Zurigo4910430815610254WWLWW
2Friborgo4997271216511649WWLWL
3Losanna5088241515312132WWWLW
4Zugo4985211415412232LLLLL
5Lugano4979232015613521LWWWW
6Berna49781815135138-3LLLWL
7Davos4977211814311924WLWLW
8Ginevra49731920134146-12WLWWL
9Ambrì49701721142146-4LWWLW
10Langnau50681721117153-36WWWLW
11Bienne49671419127133-6LWLLL
12Lakers49591625114141-27LWWWL
13Kloten4948112899165-66LLLLL
14Ajoie4939830107165-58WLLWL
Ultimo aggiornamento: 29.02.2024 15:50
COMMENTI
 

Marcob 1 mese fa su tio
Condivido in pieno il nome di Heed. Purtroppo a Lugano la piazza è molto critica ed esigente, giornalisti soprattutto. Heed a Lugano non andava bene, come anche altri stranieri e svizzeri che poi si sono rivelati (o confermati) in altre squadre. Forza HCL sempre
NOTIZIE PIÙ LETTE