Kestone
FORMULA 1
18.06.2020 - 20:030
Aggiornamento : 19.06.2020 - 09:54

«Quando mi dissero che non avrei combinato nulla nella vita...»

Nella sua infanzia Lewis Hamilton ha dovuto convivere con la dislessia.

Il britannico: «A scuola di momenti difficili ne ho vissuti parecchi».

LONDRA - Un campione dentro e fuori dai circuiti di Formula 1. Ospite dell’Alperton Community School - scuola a nord-ovest di Londra - il campione britannico si è addentrato nella sua infanzia, anni non sempre facili per lui. 

Il pilota della Mercedes ha raccontato i momenti in cui ha dovuto convivere con la dislessia... «A scuola di momenti difficili ne ho vissuti parecchi, ma per fortuna mio padre mi ha inculcato il motto "non mollare mai". Passare attraverso i fallimenti fa parte del viaggio verso il successo e io vi incoraggio a non arrendervi mai. Tutti possiamo essere bravi in qualcosa. Spetta solo a voi e alle vostre famiglie aiutarvi a trovare la strada giusta. Qualche vecchio professore mi disse che nella mia vita non avrei mai combinato nulla...».

A distanza di anni ecco l'Hamilton capace di vincere Mondiali su Mondiali... «Ho lavorato duramente e un sacco, volevo essere davvero bravo in qualcosa e per questo ho sempre lottato per recuperare il ritardo che ho scoperto a 17 anni. Per me l’istruzione è stata importante».

 

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cle72 3 mesi fa su tio
Insegnamenti o parole di elogio magari li prendo e le dico per un chirurgo o un ricercatore non di certo da uno che guida solo una macchina e guadagna milioni per farlo. Non fa nulla d'importante ha solo una macchina da guidare.
Yoebar 3 mesi fa su tio
@cle72 Forse non fa niente di che, però quello che fa lui è come lui vi riesce unicamente una persona ogni cinquecento milioni!!!!!
F/A-18 3 mesi fa su tio
@Yoebar Io invece ritengo che tanti potrebbero essere alla sua altezza, solamente che non hanno avuto le stesse opportunità.
Yoebar 3 mesi fa su tio
@F/A-18 Sì, sono d’accordo, c’è però da dire che tanti che hanno avuto le opportunità non sono stati in grado di sfruttarle, lui, invece sì
F/A-18 3 mesi fa su tio
@Yoebar Ci vuole anche la fortuna di capitare al momento giusto sull’auto giusta, attualmente i sedili più ambiti sono sei, Mercedes, Ferrari e Red Bull e nessuno li regala.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 13:34:25 | 91.208.130.89