HCLIl Lugano piega il Berna ai rigori

04.12.21 - 22:41
La truppa di McSorley si è imposta 3-2, conquistando in rimonta due punti preziosi.
keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
Il Lugano piega il Berna ai rigori
La truppa di McSorley si è imposta 3-2, conquistando in rimonta due punti preziosi.
I bianconeri (38 lunghezze) hanno accorciato le distanze sugli Orsi in classifica, ora a un solo punto (39).
HOCKEY: Risultati e classifiche

BERNA - Il Lugano ha sconfitto il Berna in trasferta in occasione della sua 29esima uscita stagionale di National League. La compagine ticinese - alla quarta affermazione nelle ultime cinque partite disputate, la seconda consecutiva - ha infatti superato gli avversari di serata 3-2 dopo i rigori, conquistando due punti preziosi in ottica classifica.

Per l'occasione l'head-coach dei bianconeri Chris McSorley ha deciso di spedire ancora una volta in tribuna Hudacek e Irving, schierando di conseguenza fra i pali Schlegel. La mossa gli ha dato ragione poiché la squadra è scesa sul ghiaccio molto tonica ed è stata in grado di mettere in difficoltà i bernesi fin dalle prime battute di gioco. Dal canto suo l'estremo difensore dei ticinesi si è reso protagonista di alcuni interventi di pregevole fattura.

Per la cronaca la sfida è rimasta in perfetto equilibrio fino al 30', momento in cui il bianconero Riva ha portato in vantaggio gli ospiti. In seguito - a cavallo fra il 36'42 e il 49'28 - e nel miglior momento del Lugano, gli Orsi hanno ribaltato le sorti dell'incontro con Henauer e Andersson. Quando poi sembrava che il match dovesse finire 2-1 in favore dei padroni di casa, Fazzini ha acciuffato il pari a meno di un minuto dal termine, spedendo di fatto le due squadre dopo il 60'. All'overtime il punteggio non è cambiato nonostante un paio di ghiotte occasioni da ambo le parti, così i ragazzi di McSorley sono riusciti ad avere la meglio ai rigori. Da segnalare che nella lotteria finale sono andati a segno Loeffel (due volte) e Fazzini da una parte, Fahrni e Varone dall'altra.

Chiesa e compagni - noni nella graduatoria - hanno così accorciato le distanze in classifica proprio sulla formazione della Capitale, la quale mantiene soltanto una lunghezza di vantaggio (39). 

La compagine sottocenerina scenderà nuovamente in pista venerdì 10 dicembre in occasione del derby casalingo contro l'Ambrì (ore 19.45).

BERNA-LUGANO dr 2-3 (0-0; 1-1; 0-0)

Reti: 29'41 Riva (Josephs, Bertaggia) 0-1; 36'42 Henauer (Varone, Conacher) 1-1; 49'28 Andersson (Kahun, Scherwey) 2-1; 59'03 Fazzini (Loeffel, Alatalo/5c4) 2-2.

LUGANO: Schlegel; Müller, Loeffel; Riva, Alatalo; Guerra, Chiesa; Wolf; Carr, Arcobello, Fazzini; Josephs, Thürkauf, Bertaggia, Boedker, Herburger, Morini; Stoffel, Walker, Vedova; Traber.

Penalità: Berna 5x2'; Lugano 4x2'.

Note: PostFinance Arena, 13’444 spettatori. Arbitri: Stricker, Urban; Wolf, Stalder.

COMMENTI
 
Evry 1 anno fa su tio
e arrivato l'ora di sospender e lasciar riposare per quanlche partita Arcobello o Boedker e lascia giocare il checchino Hudachek, grazie e auguri
ISO 37001 1 anno fa su tio
Qual'è l'obbiettivo principale della dirigenza di una squadra? Dovrebbe essere ovvio, ma sembra che sulle rive del Ceresio non si sia anchora capito: bisogna riempire la pista di spettatori contenti di ritornare! Tutto il resto serve unicamente a questo scopo. HCAP e HCL hanno più o meno gli stessi punti in classifica, ma la differenza è enorme. La nuova Valascia, solitaria in mezzo a un prato in montagna, è sempre piena di spettatori entusiasti. La loro squadra offre un gioco avvincente e uno sforzo appassionante, anche se spesso perde giocando bene. La Resega invece, nel bel mezzo della zona più densamente popolata del Ticino, è quasi sempre vuota. Il motivo si può capire con la seconda rete del Berna: un difensore HCL, invece di costruire un'azione, butta via il disco direttamente verso il fondo della pista, da dove gli avversari impostano un rapido attacco e vanno in gol. Tipico non-gioco "made in McS". Chi ha voglia di andare a vedere una squadra che gioca così? Io no.
sergejville 1 anno fa su tio
Mischi un po' di cose. La mancanza di spettatori (generale, a parte ambrì e friborgo) a Lugano dipende da molti fattori. Anche dai risultati. Che in valle si giochi così bene e ci sia tutto 'sto entusiasmo fa anche parte della parola novità. Ma è su pi?u stagioni che bisogna fare dei bilanci. Negli ultimi 30 anni a Lugano si è sempre fatto meglio che non ad ambrì. Lugano superiore in tutto. Sul lato tecnico attuale invece, il Lugano a Berna ha giocato (secondo me) un'ottima partita, altro che. Il gioco di McS (che cmq non è lui ad andare sul ghiaccio) può essere avvincente e molto interessante (sul bello potremmo parlare per ore ed è ancor più soggettivo); ma molto dipende dai giocatori che hai (e con 6-infortunati ad ogni match c'era poco da costruire). Quella del "non gioco" di Chris è una specie di leggenda. A volte il Servette era un piacere per i cultori dell'hockey (a parte qualche picchiatore). E non dimenticare che a Lugano abbiamo cambiato 10 giocatori e staff tecnico! Ricordo quando Koleff veniva tacciato di troppo tatticismo: c'era chi si lamentava perchè (spesso) alla resega, a metà partita, quando il Lugano prendeva due-tre reti di vantaggio, "tanti" si annoiavano perchè i bianconeri si chiudevano inesorabilmente (per gli avversari). O con l'ultimo Irealdn che metteva Fazz in quarta e Cunti in tribuna... I classici "fastidi grass". :-) Secondo me, i motivi per tornare alla pista sono tanti. Io ci vado sempre volentieri e con passione. Quindi, Forza Lugano!
Mat78 1 anno fa su tio
Il tuo obbiettivo invece quale è? Buttare escrementi sul Lugano raccontando mezze verità? Sinceramente la differenza sta solo nel fatto che i veri tifosi a Lugano sono meno (e dei tifosi mordi e fuggi francamente chi se ne frega...basta paghino gli abbonamenti che si fa volentieri anche a meno), mentre la nuova Valascia è una novità anche per i frequentatori BB meno assidui, che però sono curiosi di vedere la nuova pista o semplicemente si sono accorti che piste riscaldate, confortevoli e con tutti i servizi sono possibili anche in Leventina. A Lugano molti non vanno più alla pista per via della pandemia, se l'Ambrì giocasse ancora alla vecchia pista, sarebbero su in 3 gatti. Vediamo poi adesso senza Fora e Zwerger come evolve il pubblico dopo 6 sconfitte in 7 partite...
Evry 1 anno fa su tio
Bene ma i gol mancati da Arcobello, Fazzini e Boedker non sono all'altezza del LUGANO, Forza Lugano e AUGURI
sergejville 1 anno fa su tio
ah si? Ma le hai viste certe parate di Wuetrich? E i goal mancati di Conacher o Kahun (due ottimi giocatori) sono... all'altezza del Berna?
NOTIZIE PIÙ LETTE