Keystone/archivio
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
TENNIS
13 min
Covid-19 & Australian Open: due giocatori positivi
Ricordiamo che 72 tennisti sono già stati posti in quarantena nelle loro stanze d'hotel
HCAP/HCL
1 ora
Ticinesi ferite: missione riscatto
Usciti con le ossa rotte dalle sfide del weekend, Ambrì e Lugano cercano una reazione contro Langnau e Rappi.
TOKYO 2021
2 ore
Skate a Tokyo, breakdance a Parigi: gli sforzi per svecchiare i Giochi
L'età media dei telespettatori che seguono le Olimpiadi è da tempo in aumento.
SERIE A
10 ore
Nel segno di Ibra: il Milan torna a +3 sull'Inter
I rossoneri piegano 2-0 il Cagliari: decisiva la doppietta del bomber svedese.
TENNIS
13 ore
Zverev, basta Federer: ora c'è solo la famiglia e... Bubka
Il giovane tennista tedesco ha deciso di chiudere la collaborazione con l'agenzia Team8, fondata dal campione renano.
MONDIALI 2021
14 ore
Ufficiale, tolti i Mondiali alla Bielorussia
La Bielorussia avrebbe dovuto organizzare la kermesse iridata insieme alla Lettonia
HCAP
15 ore
Forte distorsione alle cervicali: Nättinen out almeno 2 settimane
Per il finnico escluse fratture o danni maggiori. Si allungano invece i tempi di recupero di D'Agostini.
NATIONAL LEAGUE
15 ore
A Davos prolungano in blocco
I grigionesi hanno rinnovato il contratto del sempreverde Ambühl, così come quelli di Jung, Egli, Heinen e Barandun
FORMULA 1
17 ore
«Il rinnovo di Hamilton? Tutto uno show»
Bernie Ecclestone: «Si tratta di un escamotage per tenere il britannico alla ribalta della cronaca»
TENNIS
19 ore
Australian Open nel caos: più di 70 tennisti in quarantena
I giocatori non possono allenarsi per 14 giorni e devono restare chiusi nelle camere d'albergo.
PRVA HNL
20 ore
Paolo Tramezzani all'Hajduk Spalato
L'ex allenatore del Lugano si è accordato con i croati fino all'estate del 2022
SUPER LEAGUE
21 ore
Lugano inaffondabile, ma confidare nella zona Cesarini...
Il pari di Sion ha dato conferma del carattere dei bianconeri, costretti però a migliorare per rimanere in alto.
NATIONAL LEAGUE
23 ore
Magnus Nygren sanzionato
Il difensore del Davos ha rimediato una multa per aver simulato un fallo.
SCI ALPINO
1 gior
Il Covid-19 arriva (anche) ai vertici dello sci
Il direttore delle gare maschili - Markus Waldner - è risultato positivo al coronavirus. Niente Kitzbühel per lui.
HCL/HCAP
1 gior
Lugano, Ambrì e quel problema chiamato gol
Bianconeri e biancoblù uniti nella delusione.
SERIE A
1 gior
Vidal gigante, Ronaldo assente... e l'Inter vola
Strapotere nerazzurro nel derby d'Italia: 2-0 e fuga in classifica.
SUPER LEAGUE
15.07.2020 - 16:450
Aggiornamento : 20:14

«Sono allibito, si brancola nel buio e la situazione è assurda»

Totalmente in balia dell'onda Covid, la SFL improvvisa soluzioni per finire il campionato. La parola a Marco Degennaro.

Il rinvio "last minute" di Xamax-Sion, delicatissimo scontro-salvezza, è il secondo brusco stop per i vallesani: «Impreparati su tutto, mi sembra quasi impossibile».

SION - Piani rivelatisi fragilissimi e idee confuse. Con questo mix tutt'altro che invidiabile va avanti la Super League, tornata bruscamente in balia dell'onda Covid dopo i casi emersi in casa Zurigo e Neuchâtel. L'ultima decisione, doverosa e presa per permettere al medico cantonale neocastellano di completare la sua inchiesta volta ad escludere altri contagi tra le fila dello Xamax, ha però provocato un nuovo primo scossone al calendario. La delicatissima sfida-salvezza tra i rossoneri e il Sion, già stoppato lo scorso weekend quando avrebbe dovuto affrontare lo Zurigo, è infatti slittata di 24 ore e non si possono escludere altri colpi di scena.

«In questo momento, ad essere sincero, sarebbe più facile interpretare un testo in sanscrito piuttosto che le idee della Federazione», esordisce con l'immancabile gentilezza e voglia di sdrammatizzare Marco Degennaro, direttore generale del Sion.

Scherzi a parte, l'impressione è che si brancoli nel buio...
«Sì... è difficile capire dove si vuole arrivare. Noi, in questo momento, abbiamo la squadra a Neuchâtel e abbiamo appena scoperto che non giochiamo. Forse si giocherà domani alle 18.15. Ci stiamo organizzando a livello logistico per rimanere un altro giorno in hotel. Il tutto senza pensare che sabato dovremmo poi ospitare il Lugano. Mi immagino che anche quella sfida rischi di slittare, ma pure i bianconeri si saranno già organizzati per venire e alloggiare a Sion. Mi sembra una situazione assurda e sono allibito, considerando che il punto chiave dovrebbe essere la salute. Ci sono giocatori contagiati che potrebbero infettarne altri, ma siamo ancora qui a parlare di finire il campionato».

Insomma ci si è fatti trovare impreparati, mantenendo pure le retrocessioni...
«Impreparati su tutto. Mi sembra quasi impossibile. Bellissimo vedere i giovani dello Zurigo lottare con tutte le loro forze, ma è difficile pensare che il campionato non venga falsato. Mi sembra che si stia un po' esagerando, con una presa di posizione ottusa. Il San Gallo, tanto per dire, due settimane fa ha perso 4-0 dallo Zurigo...».

La posizione del Sion, contrario alla ripresa, è sempre stata chiarissima.
«Lo siamo stati fin dall'inizio. Poi si è deciso di ripartire e va bene, ma a condizioni eque. Adesso, pensando al nostro calendario, giocheremo ogni 2 giorni. Mi sembra fuori da ogni logica. Sempre che tutto vada bene, perché altri casi non si possono escludere. Ogni giorno c'è qualcosa di nuovo. Chi di dovere sta perdendo la faccia per mancanza di leadership e competenza».

E adesso? Dovrebbero avere il coraggio di fermarsi qui?
«Certo. Per me sì. O ci si ferma, o si fanno test a tappeto. Al limite dopo ci si ferma, ma i controlli vanno fatti. È così in tutte le Federazioni europee, con esami ogni 4 giorni. Pure nella Serie C italiana - non la A... - funziona così. Adesso, da noi, ci sono giocatori che dicono "Domani non giochiamo con lo Xamax". Ma attenzione... anche a Neuchâtel c'è chi non vuole giocare. Tutti hanno una famiglia. Senza contare che, dal lato sportivo, si tratterebbe di una partita vitale».

Se fin dall'inizio si fosse deciso di allargare il campionato a 12, perlomeno si poteva evitare qualche problema.
«Esattamente. Poi si poteva cercare di finire il campionato, ma almeno si scongiuravano situazioni come questa. Vuoi assegnare il titolo? Prendi le prime 4 e fai dei playoff. Riduci contatti e spostamenti. Insomma riduci i rischi. Ma così... sono senza parole».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 6 mesi fa su tio
Federazioni sportive svizzere (in generale, forse solo lo sci si salva) in mano a dilettanti.
Benj1986 6 mesi fa su tio
Che ridere, ve la siete cercata, se ora avete casini o addirittura vi ammalate... vi sta bene, chapeau!
Norvegianviking 6 mesi fa su tio
@Benj1986 Esattamente
albertolupo 6 mesi fa su tio
@Benj1986 No. Loro (Sion) sono sempre stati contrari a giocare. A magare ad avere delle regole più serie (v. controlli regolari), il campionato avrebbe potuto essere giocato con un minimo di serietà.
Norvegianviking 6 mesi fa su tio
Spettacolare. Tutti a sottovalutare il Covid, a prendere in giro chi indossa le mascherine, sentendosi superiori agli altri e anzi canzonandoli dando loro dei folli che fanno pagliacciate e non da ultimo sentendosi immuni da qualsiasi contagio. I nostri sapientoni del governo e dello sport, i nostri connazionali superbi che ridicolizzano i vicini della penisola considerandoli degli inetti. Poi...poi magari il Covid contagia anche gli immacolati elvetici ? No, impossibile, noi siamo un paese di precisini, di perfettini, di superiori dalla nascita. Ah ah che bella figura non saper gestire o aver pianificato (nel paese in cui si pianifica anche il giorno in cui si dovrà dipartire) un piano B. Hopp Suisse.
Verbania 6 mesi fa su tio
@Norvegianviking Ma sei fuori? Ti sei fatto un tuo film? “contagia gli immacolati elvetici”, ma che cavolo dici? È chiaro che il virus contagia tutti, perché mai non dovrebbe contagiare gli svizzeri? Nessuno ha mai detto una cosa del genere, te la sei inventata, e difatti si chiedeva la chiusura delle frontiere. Semplicemente COME IN TUTTI I PAESI ci sono persone sceme e complottisti, chi prende sul serio e chi sottogamba. Il Governo svizzero è stato il primo ad agire dopo l’Italia, visto che il contagio ha avuto questa diffusione geografica. Il precisino cosa c’entra, non mi pare che in Germania o USA ci siano stati meno morti. Chi sono nel mondo i precisini? Paragoni il calcio svizzero con quello estero? Una sola squadra di Bundesliga ha il budget di TUTTE le squadre svizzere. Povero frustrato, altro che scandinavo. Il rancore ed astio verso chi ti dà da mangiare e da cui dipendi per vivere ti fanno straparlare.
Norvegianviking 6 mesi fa su tio
@Verbania Senti Verbania. Da mangiare me lo da la Svizzera che è il mio paese. Ma ti sei guardato attorno anzichè darmi del frustrato che proprio guarda, non lo sono neanche un po', frustrato (si parla di sport nell'articolo) è chintifavsempreve comunque contro qualcuno, noi ticinesi l'italia per esempio? I precisini era in senso generale. Ti sei guardato attorno, quanta gente rispetta gli altri indossando mascherine e tenendo le distanze? Pochissimi. Questo mi fa incavolare, pronti a criticare sempre gli altri ma mai che si faccia auticritica. Ps: mi da da mangiare il mio paese, ripeto, ma lavoro come un trattore da mattina a sera, per cui ricevo e do in egual misura.
tazmaniac 6 mesi fa su tio
@Verbania Piccola precisazione. il governo svizzero non ha fatto granchè, anzi, parecchi danni e continua a farli con il suo decidere e non decidere. Le restrizioni attuate ai tempi sono state fatte grazie al governo TICINESE, che si è impuntato andando pure contro le decisioni del CF, che nicchiava quando noi eravamo impestati. I dormiglioni di Berna hanno creato una task force, che veniva puntualmente smentita o non considerata ad ogni "warning" che indicavano. Mi sento quindi di sostenere il ragionamento di Norvegianviking praticamente al 100%
Viperus 6 mesi fa su tio
Ecco cosa succede quando a comandare sono i soldi....solo casini...
Indira69 6 mesi fa su tio
Dichiarazione di Edmond Isoz,ex direttore della lega:"Ho l'impressione che ci siano degli amatori che si stanno occupando di cose per cui non hanno fatto le riflessioni necessarie. Non capisco perché la Lega non abbia utilizzato una parte dei due milioni che ha promesso di distribuire alle squadre ,in caso la stagione sia portata a termine,per svolgere un maggior numero di test, come succede per esempio in Germania e Italia"
Zarco 6 mesi fa su tio
Giusto ! Strano, gli do ragione
tip75 6 mesi fa su tio
finalmente una persona che sa parlare e che usa l intelletto...dice bene che siamo in mano a degli incompetenti e ad una leadership inesistente
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-19 09:48:33 | 91.208.130.89