Immobili
Veicoli

TENNISLascia il tennis per colpa della guerra: «Non riuscivo a concentrarmi al 100%»

28.07.22 - 07:00
Elina Svitolina ha ammesso di essersi presa una pausa dalle competizioni a causa del conflitto scoppiato in Ucraina.
Freshfocus, archivio
Lascia il tennis per colpa della guerra: «Non riuscivo a concentrarmi al 100%»
Elina Svitolina ha ammesso di essersi presa una pausa dalle competizioni a causa del conflitto scoppiato in Ucraina.
Nella sua carriera la 27enne ha vinto - fra gli altri trofei - anche le Wta Finals di Londra e una medaglia di bronzo alle Olimpiadi.

PARIGI - Elina Svitolina - numero 3 al mondo del ranking Wta nel 2017 e moglie di Gaël Monfils - ha spiegato di aver voluto prendersi una pausa dalle competizioni a causa dello scoppio del conflitto in Ucraina.

La 27enne si è impegnata fin dai primi giorni dell'inizio della guerra per aiutare il popolo della sua terra, con un'intensa attività di beneficenza. «Quando è iniziata l'invasione in Ucraina è stato davvero difficile per me a livello mentale, era impossibile giocare a tennis, sapendo che la mia famiglia si trovava ancora lì. Le mie priorità sono cambiate», ha raccontato la Svitolina A "The Age". «Quando scendevo in campo in un torneo non mi sentivo nel posto giusto. Non riuscivo a concentrarmi al 100% sul mio lavoro, così ho preferito prendere un po’ le distanze dall’agonismo. Sono felice di avere del tempo per me e di concentrarmi di nuovo sulla mia vita. Sarò sempre vicino al mio popolo e per qualunque tipo di aiuto ci sarò sempre».

Ricordiamo che nella sua carriera la Svitolina ha conquistato 17 tornei del circuito Wta, fra i quali le Wta Finals di Londra. Nel 2020 ha inoltre messo al collo la medaglia di bronzo alle Olimpiadi.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT