Handbike
HANDBIKE
02.07.2020 - 10:050

Giro Suisse: 13 giorni in handbike attraverso la Svizzera

Il 25 agosto si partirà da Kriens, mentre il 6 settembre è previsto l'arrivo a Nottwil

L’Associazione svizzera dei paraplegici, per festeggiare i 40 anni della propria fondazione, ha previsto una manifestazione sportiva destinata ad atleti in carrozzella con l’intento di raggiungere tutte le regioni della Svizzera e tutti i propri membri – si tratta di Giro Suisse, il tour della Svizzera in handbike, un evento che coinvolgerà centinaia di appassionati attraverso un percorso di 13 tappe, per un totale di 700 km e 6'500 metri di dislivello. Il 29 agosto Giro Suisse toccherà anche il Ticino, con una tratta di 47 chilometri tra Personico e Tenero, cui presenzierà anche Oliver Zaugg quale testimonial. Si tratta questa di un’importante iniziativa volta a sensibilizzare il pubblico nei confronti delle persone con disabilità le quali, attraverso lo sport, hanno la possibilità di mostrare un esempio concreto di inclusione.

Sono trascorsi 40 anni dal lontano 27 aprile 1980, data di fondazione dell’Associazione svizzera dei paraplegici (ASP) di Nottwil da parte del dottor Guido Zäch, con l’obiettivo di sostenere le persone mielolese a vita. Ciò significa garantire una presenza costante, dalla riabilitazione alla consulenza nell’ambito delle barriere architettoniche fino all’inclusione nel mondo professionale e sportivo. Accanto al centro di Nottwil importanti sono anche i 27 club carrozzella presenti su tutto il territorio, delle associazioni locali che hanno il compito di sostenere le persone con disabilità offrendo opportunità di praticare sport e di trascorrere insieme il tempo libero. In Ticino, sono presenti il Gruppo Paraplegici Ticino e il Gruppo Carrozzella InsuperAbili.

Per festeggiare questa ricorrenza, l’Associazione ha deciso di organizzare un evento in grado di raggiungere tutti i suoi membri e di coinvolgere l’opinione pubblica attraverso un evento sportivo volto a sottolineare l’importanza dell’attività fisica per tutte le persone che si muovono in carrozzella, essenziale per garantire uno stile di vita sano e mantenere attiva la propria mobilità. Nasce così Giro Suisse, un percorso di 13 tappe pensato per atleti che si muovono su handbike (con o senza ausili elettrici), una manifestazione non competitiva che ha lo scopo di avvicinare in modo inclusivo gli appassionati della disciplina.

Il 25 agosto Giro Suisse partirà da Kriens per arrivare, il 6 settembre, a Nottwil, dove sarà previsto l’evento di chiusura. Tra le tappe, che toccheranno diverse regioni della Svizzera, il 29 agosto il percorso raggiungerà anche il Ticino, una tratta di 47 chilometri tra Personico e Tenero cui prenderanno parte 26 atleti con disabilità. Tra gli ospiti anche il ciclista Oliver Zaugg, che accompagnerà gli sportivi nel corso della giornata.

Maggiori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.girosuisse.ch

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 20:13:39 | 91.208.130.85