Immobili
Veicoli

L'OSPITEStadio a Lugano: Avanti subito

07.02.21 - 15:00
Luca Campana, candidato PPD al consiglio comunale di Lugano
Luca Campana
L'OSPITE
07.02.21 - 15:00
Stadio a Lugano: Avanti subito
Luca Campana, candidato PPD al consiglio comunale di Lugano

Spero che a Lugano non si frappongano più ostacoli alla realizzazione del Polo sportivo e degli eventi (PSE), e non lo dico solo da semplice tifoso del Lugano calcio, ma da cittadino che da parecchio tempo ha voglia di un centro sportivo a livello di un grande agglomerato quale Lugano.

A Cornaredo se devo guardare al passato ci ho passato la "migliore” giovinezza, prima come giovane tifoso sugli spalti “e già lì ci si poteva accorgere di alcune mancanze strutturali dell’impianto” poi come corridore della “domenica” e negli ultimi tempi per accompagnare mia figlia ad atletica.

Sono molti i servizi che il vetusto stadio ci ha offerto nel tempo e che a tutt’oggi offre, lo sanno benissimo i numerosi genitori di varie associazioni sportive, ma non solo, anche le compagini artistiche. Si può sempre dire che si sarebbe potuto fare meglio o diverso e cercare il classico pelo nell’uovo, i tempi non consentono più in ogni caso di ricominciare da zero.

Il modello pubblico-privato non mi pare di per sé inapplicabile, visto è appurato che a Lugano da troppe generazioni i progetti importanti sono rimasti e lo sono tutt'ora impolverati nel “cassetto” dell'indifferenza politica; vedi per esempio i capannoni "espositivi" in via Campo Marzio e Parco Viarno a Pregassona.

Urgente ribadire con forza che un continuo ritardo metterebbe nei guai la squadra di calcio e l'indotto economico non solo per il settore specifico sportivo, ma soprattutto per i quartieri circostanti “e visto il periodo… “, quindi trovo legittimo ma ingiusto e forse per mera opportunità elettorale il referendum dell'Mps contro il Polo sportivo.

Cosa ne sa questo "gruppo" delle annose problematiche del campo sportivo datato anni '50?

Degli spogliatoi fatiscenti, dei "rattoppi" continui, delle partite da giocare a Lucerna perché competizioni nazionale ed internazionali impongono severi vincoli, delle partite importanti della pallavolo giocate giocoforza alla Corner Arena? Le cose a metà non sono mai servite a nessuno, da tempo il cittadino è illuso e le modine in mostra ancora un miraggio, ora è più che mai ora di tirare i remi in barca per costruire celermente il nostro nucleo sportivo. Avanti senza indugi.

NOTIZIE PIÙ LETTE