TOBIAS SUTTER
Il 21 marzo i 77 Bombay Street saranno allo Studio Foce di Lugano.
ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
2 ore
Dimenticata la top model, Ghali ha una nuova fiamma
Il rapper sorpreso a Milano a scambiarsi effusioni con una mora
VIDEO
REGNO UNITO
4 ore
Il ritorno di David Gilmour
"Yes, I Have Ghosts" rompe cinque anni di silenzio musicale
ITALIA
7 ore
La super-dieta dello chef Cannavacciuolo: «Ho perso 29 kg»
L’artista della cucina confessa di essere dimagrito in maniera vertiginosa
STATI UNITI
9 ore
Pop Smoke, una voce che sembra non essersene mai andata
Il debutto discografico del rapper ucciso lo scorso febbraio è stato pubblicato nelle scorse ore
STREAMING E VIDEO
CANTONE
12 ore
I Nostran debuttano con "Le Maldive di Milano"
Primo singolo per la band, che non ha intenzione di fermarsi qui
STREAMING
CANTONE
15 ore
Dopo un anno "Palma" parla spagnolo
Martix propone "Bienvenido a Palma", versione riveduta e "latinizzata" del suo singolo dell'estate 2019
ITALIA
23 ore
Maria De Filippi, ipocondria da Covid: «Ho fatto 6 volte il test»
La conduttrice svela le sue paure riguardanti il coronavirus
REGNO UNITO
1 gior
La Royal Family ha lasciato Meghan Markle «sola e indifesa»
È quanto emerge dalle memorie legali depositate per il processo contro il Mail on Sunday
CANTONE
1 gior
«L'obiettivo? Mantenere la reputazione internazionale del Pardo»
Si è svolta oggi l'Assemblea generale ordinaria del Locarno Film Festival, che si terrà 5 al 15 agosto
ITALIA
1 gior
Stefano De Martino, gita in barca con una donna (che misteriosa non è)
Gli esperti di gossip non l'hanno identificata, il suo ufficio stampa precisa: è un'amica (fidanzata) del conduttore
CUBA
1 gior
Vi immaginate le principesse Disney in versione moderna? Lei sì
Una giovane artista cubana sta riscuotendo successo sui social per le sue rivisitazioni
LUGANO
04.03.2020 - 06:000

Il tour acustico dei 77 Bombay Street arriverà presto a Lugano

Matt Buchli ci ha raccontato le peculiarità di questa nuova esperienza e cosa gli piace fare (e mangiare) in Ticino

La band manca da Lugano da ben cinque anni e tornerà (se il coronavirus non ci metterà lo zampino) il 21 marzo.

LUGANO - Sabato 21 marzo lo Studio Foce ospiterà (salvo sorprese legate all'emergenza coronavirus) il concerto dei 77 Bombay Street.

Da cinque anni la band formata dai fratelli Buchli manca dal Ticino. Il loro ritorno a sud delle Alpi sarà segnato da una veste musicale insolita: a Lugano proporranno uno show interamente acustico. Ne abbiamo parlato con Matt, il cantante nonché il più anziano tra i Buchli.

Perché avete scelto di esplorare questi territori musicali?
«Volevamo provare qualcosa di diverso. Specialmente in un momento come questo, nel quale non abbiamo nessuna canzone nuova da proporre. Ma non volevamo aspettare di esibirci quando avremmo avuto brani freschi. Così ci siamo chiesti: "Cosa dovremmo fare? Ripetere quello che abbiamo fatto così tante volte?". Così è nata l'idea di un tour acustico. Qualcosa di maggiormente focalizzato sulle canzoni "tranquille", sulle armonie e sulle voci».

Quindi suonerete anche quelle canzoni del vostro repertorio che, magari, sono meno conosciute ma si prestano meglio a un approccio acustico?
«Sì, esattamente».

Ma senza dimenticare quelli che sono i vostri cavalli di battaglia...
«Beh, quelli dobbiamo suonarli per forza. Se non lo facciamo le persone si arrabbiamo molto (ride, ndr)».

Cosa ti piace maggiormente, musicalmente parlando, di un concerto acustico?
«Penso che sia il concentrarsi maggiormente sulla canzone e sulla musica. Capita qualche volta che, avendo a che fare con batterie, chitarre elettriche e tastiere, si pensi di più a quello che è il lato tecnico dell'esibizione. Poi mi sono reso conto che, quando si riesce a mettere in rilievo la voce, le persone lo apprezzano molto. Specialmente nei piccoli club. L'intimità del tutto».

È da un bel po' che mancate dal Ticino, anche se in passato ci avete suonato diverse volte. Cosa vi piace del pubblico di queste parti?
«Il pubblico è decisamente più caldo. Le persone cantano di più rispetto alla Svizzera tedesca. Non saprei spiegarlo bene, ma mi sembrano più coinvolte emotivamente».

Cos'altro vi piace del nostro cantone?
«Chiaramente il clima mite (ride, ndr). Come sai abbiamo vissuto in Australia e adoriamo il caldo. Ma anche i laghi: mi piace andare in barca a vela - ne ho una a Olbia, in Sardegna - e lo faccio anche d'inverno. È senz'altro una cosa molto bella da fare anche in Ticino».

C'è qualcosa che fate sempre, tu e i tuoi fratelli, quando venite qui?
«Per prima cosa andiamo a mangiarci una pizza (ride ancora, ndr). Non abbiamo un gusto preferito, però. Beh, oggi ci sono un sacco di ristoranti che propongono buoni piatti della cucina italiana anche altrove, ma quando siamo in Ticino ne approfittiamo sempre per farci una pizza o un bel gelato. Quando siamo a Lugano ne mangiamo un sacco».

Quali sono i tuoi gusti preferiti?
«Pistacchio, cioccolato e qualche volta fragola».

Tornando al vostro tour, la data di Lugano è quella conclusiva. Dopo farete un po' di vacanza?
«Dopo otto concerti nel mese di marzo ci prenderemo una pausa di due mesi, prima degli eventi estivi, festival e così via. Speriamo poi, in aprile o maggio, di pubblicare il primo singolo tratto dal nostro nuovo album».

Ci puoi anticipare qualcosa di questo lavoro?
«Sì, sarà qualcosa di leggermente diverso dal solito. Proveremo a fare qualcosa di allegro, che s'intoni con la primavera e l'estate. Ma sempre con il sound riconoscibile dei 77 Bombay Street».

Quindi sarà un album estivo, ma senza reggaeton...
«No, no, ci abbiamo provato a suonarlo ma non ne siamo capaci! (ride, ndr)».

Prevendita in corso su Biglietteria.ch.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 21:44:21 | 91.208.130.86