CR
San Bernardino senza assembramenti
SAN BERNARDINO
05.01.2021 - 17:540

Sci di fondo, uno sport per sfuggire alla massa

Una disciplina sicura, divertente e praticabile sull’uscio di casa

Ieri sera, osservando le immagini giunte dalla Germania nelle quali si potevano osservare numerosi sciatori che risalivano le piste chiuse per la pandemia, mi sono detto: ma guarda dove porta la disperazione! Incredibile. Noi, per fortuna, possiamo contare su un governo che ci lascia maggiori occasioni per praticare attività sportive nella natura. Io ho iniziato con lo sci di fondo. Da sciatore alpino sono sempre stato piuttosto critico nei confronti di questa disciplina: un semplice jogging sulla neve! E invece, vi assicuro, mi sono ricreduto. Soprattutto durante la pandemia lo sci di fondo mi ha permesso, e mi permette, di uscire a fare il pieno d’aria nella natura più incontaminata.

Per iniziare, la tecnica classica è quella più adatta, perfetta anche per le persone meno sportive o in generale per tutti coloro che preferiscono affrontare la disciplina in chiave soft e sono alla ricerca di una tranquilla esperienza sulla neve immersi nella natura.
Sulla neve della pista da sci di fondo preparata ci si muove come nel nordic walking.
Naturalmente lo sci di fondo classico può essere praticato anche come sport agonistico.
Tuttavia, perfezionare la tecnica è piuttosto difficile.

Chi invece è sportivo e preferisce rendere la disciplina più dinamica e stimolante, resterà subito colpito dalla tecnica dello skating. Non è ancora il mio caso. In questo caso, velocità e disinvoltura che rendono questo sport piacevole si acquisiscono prima rispetto alla tecnica classica. I principianti dello skating dovrebbero però essere dotati di una buona condizione fisica di base e di capacità di coordinazione. Gli esperti raccomandano di iniziare con un istruttore, perché si tratta di uno sport impegnativo dal punto di vista tecnico. Lo scivolamento richiede capacità di coordinazione e un ottimo equilibrio. Chi impara la tecnica di base in modo corretto, sotto la guida di un istruttore, avanzerà rapidamente e conservando le energie. Molti principianti optano per la tecnica classica, perché è quella più semplice da imparare all’inizio. In seguito, però, è più difficile portarla a un livello alto. Iniziare con lo skating è invece più impegnativo, si acquisiscono le basi relativamente in fretta e ci si può allenare a migliorare la velocità.

Un altro vantaggio è naturalmente la vicinanza: in meno di un’ora si possono raggiungere diverse piste: da San Bernardino a Campra, per esempio. A me piace San Bernardino dove svariati percorsi (in totale quasi 30 km per la pratica del classico e dello skating) si snodano attraverso incantevoli pinete e paesaggi mozzafiato. Vi consiglio, per cominciare, di seguire la pista che porta alla diga! Bella: un po’ in salita, poi in pianura, poi si risale per scendere velocemente e rientrare al villaggio. Non ci sono code, nemmeno alla cassa! Per utilizzare la pista da sci di fondo si paga uno ski-pass disponibile sotto forma di abbonamento giornaliero, settimanale o stagionale. Il pass stagionale, che costa 140 franchi e permette di percorrere oltre 5 mila chilometri di piste ben preparate, è disponibile anche in versione digitale scaricando l’apposita app gratuita Langlaufpass. Ve lo consiglio perché oltre a farvi risparmiare, vi motiverà a uscire nella natura a fare del salutare sport per il corpo e l’anima.

 

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 
Link utile: www.viaggirossetti.ch 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-24 14:35:15 | 91.208.130.89