Segnala alla redazione
ZeniMax/Bethesda
+ 1
GAMES
26.06.2019 - 09:290
Aggiornamento : 28.06.2019 - 09:26

"Elder Scrolls Online" riscopre i draghi con "Elsweyr"

La nuova espansione del gioco di ruolo online di ZeniMax, anche se non è sempre originalissima, è una piacevole ventata di qualità

 

ANNAPOLIS - Genere del passato o meno, a guardarsi in giro viene proprio da dire che il gioco di ruolo di massa - in fin dei conti - si trova in uno stato di forma davvero invidiabile. Da un “World of Warcraft” sempre pugnace, passando per un “Final Fantasy XIV” scoppiettante fino a un “Elder Scrolls Online” che… proprio in questo inizio estate ha deciso di aggiornarsi.

Un’espansione tutta nuova - Stiamo proprio parlando di Elsweyr, espansionona che - come la precedente “Summerset” - riavvia l’esperienza single player con una nuova maxi-avventura e che aggiunge un paio di cose nuove davvero azzeccate. Ma andiamo con ordine.

A casa degli uomini-gatto - Partendo dalla trama della campagna ambientata, appunto, nel regno di Elsweyr patria degli amatissimi uomini-gatto Kajiti e nel bel mezzo di una grave crisi fra draghi e… non morti (no non stiamo scherzando). Compito nostro sarà risolvere l’emergenza e spodestare una malvagia regina umana che regna sui felini territori.

Non sempre originalissimo… - Se vi è giunta una eco tipo “Trono di Spade” state pure tranquilli, non sarà l’unica. “Elsweyr” da questo punto di vista, quello dell’originalità e dei frizzi e lazzi, è un filino carente e ci è sembrata un po’ sottotono rispetto alle precedenti estensioni.

… ma qualitativamente ottimo - Ma fermarci a questo sarebbe un po’ riduttivo, considerando che il resto del lavoro è davvero splendido. Dal design del fascinoso mondo di gioco, passando per l’incredibile cura per i dettagli fino alla nuova classe - il negromante - che deve assolutamente essere provata.

Draghi? Un po’ “meh” - Altra mini-delusione sono un po’ i draghi, tanto sbandierati, e portati di peso da quello “Skyrim” che ci resta sempre nel cuore. Sono tosti e minacciosi (e soprattutto si aggirano costantemente per tutta la mappa di gioco) ma non eccessivamente fantasiosi o impegnativi. Insomma, bene ma non benissimo.

Un bel modo per scoprire un mondo - In ogni caso “Elsweyr” come estensione rivitalizzante compie il suo ruolo ben più che egregiamente ed è in grado di soddisfare sia il veterano sia quello che si avvicina a “Elder Scrolls Online” per la prima volta. La sua struttura, infatti, è assai meno arzigogolata dei suoi predecessori ed è chiara e limpida. 

In definitiva un gran bel lavoro, con qualche pecca. Ma che resta tutto da giocare.

VOTO: 9

“Elder Scrolls Online: Elsweyr” è disponibile per Playstation 4 (versione provata), Xbox One e Windows Pc. Lo abbiamo recensito grazie a una copia gentilmente fornitaci da Bethesda.


ZAF

Nota: per giocare a “Elder Scrolls Online” non è necessario un abbonamento ma farne uno porta diversi vantaggi, per capire se fa al caso vostro leggete la nostra recensione della precedente espansione “Summerset” qui.

 

 

 

ZeniMax
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-16 10:37:52 | 91.208.130.85