Immobili
Veicoli

ATED ICT TICINOMeta premia un progetto ticinese in sicurezza informatica

17.10.22 - 08:42
L’USI e l'ETH di Zurigo sono le uniche due università non nordamericane con progetti selezionati da Meta.
Ated Ict Ticino
Meta premia un progetto ticinese in sicurezza informatica
L’USI e l'ETH di Zurigo sono le uniche due università non nordamericane con progetti selezionati da Meta.
E le donne sono sempre più chiamate a presidiare la cybersicurezza,

LUGANO - Meta, l’azienda che controlla Facebook, Instagram e WhatsApp, ha annunciato i nomi e, soprattutto la provenienza, dei progetti selezionati nell’ambito del programma Security Research requests for proposals. Si tratta di bando voluto da Meta per sostenere la ricerca indipendente nell’ambito della sicurezza dei sistemi informatici. E, quindi, su 136 proposte arrivate da 88 istituzioni accademiche di tutto il mondo, Meta ha selezionato 7 progetti, che saranno sostenuti tramite una donazione non vincolata (unrestricted gift). Tra i progetti vincitori, figura anche “Cross-platform hardware-based integrity preservation”, presentato dal professor Patrick Eugster, vicedecano della Facoltà di scienze informatiche dell’USI, e dal ricercatore postdoc Pavel Chuprikov. L’USI, Università della Svizzera italiana, e il Politecnico federale di Zurigo (ETHZ) sono le uniche due università non nordamericane con progetti selezionati da Meta per questo bando.

Il progetto presentato dall'USI, ha spiegato il professor Eugster: “Riguarda un sistema integrato software/hardware che sfrutta l'hardware per proteggere i programmi da eventuali manomissioni e questo senza richiedere modifiche del software. Questo sistema, al quale Meta è interessato soprattutto per WhatsApp, riduce in modo significativo gli sforzi per la creazione di nuove applicazioni sicure e rende più semplici sia la protezione di applicazioni esistenti sia il trasferimento delle applicazioni tra diverse piattaforme hardware sicure”.

Un tema, quello relativo alla sicurezza informatica, che è sempre più caldo, visto che tutte le analisi indicano il numero di attacchi informatici in continua e costante crescita. Per questo motivo, assume particolare importanza la necessità di sensibilizzare e formare gli utenti sui rischi collegati all’utilizzo dei principali dispositivi tecnologici, tablet, cellulari, computer. Nonostante il settore stia crescendo e le professioni nella sicurezza informatica siano sempre più ricercate, rimane una grande mancanza di talenti. Si calcola che nel 2021 non sono stati coperti quasi 3 milioni di posti di lavoro nella cybersecurity.

Di questi talenti le donne rappresentano circa il 24% dei professionisti di cybersecurity. È senza dubbio un grosso passo in avanti rispetto all’11% del 2017, ma rimangono ancora molte barriere che impediscono alle donne di affermarsi in questo settore. Per chi fosse interessato al tema, anche in Ticino ci sono opportunità di formazione, con la possibilità di seguire i singoli moduli del Corso in Cyber Security Specialist o iscrivendosi al Corso di preparazione all'esame quale Digital Collaboration Specialist con attestato professionale federale, in partenza a novembre.

ated-ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promosso innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi.
Vuoi restare aggiornato sulle attività dell’associazione? Iscriviti gratis alla newsletter. Basta cliccare qui.

Per ulteriori informazioni:
ated – ICT Ticino
Email: media@ated.ch
T. +41(0)91 8575880

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE