Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Susan Walsh)
Elon Musk ha avvisato sui rischi di bancarotta di SpaceX legati allo sviluppo dei motori Raptor di Starship.
ULTIME NOTIZIE Economia
SVIZZERA
2 ore
Aumenta il prezzo delle case unifamiliari
L'indice di riferimento degli immobili residenziali è sceso dello 0,4% rispetto al trimestre precedente
STATI UNITI
17 ore
Ferie illimitate per i banchieri senior di Goldman Sachs
La decisione mira a cambiare l'immagine della banca, per tornare ad attrarre i giovani talenti
SVIZZERA
19 ore
Entro il 2025 un veicolo su due dovrà essere ricaricabile
Confederazione, Cantoni, Città e Comuni sono d'accordo: è un obbiettivo da raggiungere
SVIZZERA
23 ore
Le ferie sono più costose
Per un viaggio bisogna mettere in conto di spendere il 20% in più rispetto a prima della pandemia
RUSSIA
1 gior
Le attività di Renault in Russia passano allo Stato
La casa automobilistica aveva lasciato la Russia in seguito all'invasione dell'Ucraina
POLONIA / SVIZZERA
1 gior
Sanzioni contro Vekselberg in Polonia, colpite anche Sulzer e Medmix
Le perdite si aggirano attorno alle decine di milioni di franchi
CINA
1 gior
Da domani ripartono le attività commerciali a Shanghai
I mercati ortofrutticoli e i saloni di parrucchieri riprenderanno progressivamente le attività con una capacità limitata
STATI UNITI
1 gior
Musk: «Twitter mi ha accusato di aver violato l'accordo di riservatezza»
Solo due giorni fa il patron di Tesla aveva annunciato la sospensione temporanea dell'acquisizione del social network
STATI UNITI
3 gior
Musk frena l'acquisizione di Twitter per i numeri degli account fake
L'annuncio, ovviamente, in un tweet e la Borsa reagisce di getto. Poi la precisazione: «Resto impegnato»
STATI UNITI
01.12.2021 - 11:200

Musk avvisa: SpaceX affronta «un rischio concreto di bancarotta». Ecco perché

Tutto dipende dallo sviluppo del motore Raptor che, al momento, è «francamente un disastro»

NEW YORK - Elon Musk non è uno che usa giri di parole: ha abituato i collaboratori e l'opinione pubblica mondiale a un'estrema franchezza (a volte anche eccessiva). L'imprenditore ha usato parole inequivocabili anche per descrivere, in una e-mail interna, la situazione della sua azienda aerospaziale SpaceX. «La crisi produttiva dei Raptor» ovvero i motori che spingono il razzo Starship «è peggiore di quella ipotizzata poche settimane fa. Saremo di fronte a un rischio concreto di bancarotta se non riusciremo a raggiungere un tasso di voli di almeno uno ogni due settimane, il prossimo anno».

Starship e Raptor - Il progetto di punta della società di cui Musk è amministratore delegato è un enorme razzo di nuova generazione: completamente riutilizzabile (diversamente dai Falcon 9, che non lo sono al 100%), pensato per lanciare oggetti e persone nello spazio e finalizzato a future missioni lunari e marziane. I prototipi sono in fase di test in una struttura creata nel sud del Texas. Per sperimentare i lanci orbitali serve però un'accelerazione nella produzione nei motori Raptor: per ogni prova, infatti, ne servono ben 39, come spiega Cnbc.

Un programma travagliato, quello dello sviluppo dei Raptor. All'inizio del mese di novembre il vicepresidente del settore Propulsione, Will Heltsley, ha lasciato l'azienda dopo essere stato sollevato dal progetto del motore. Musk è quindi subentrato in prima persona, constatando che i problemi sono «molto più gravi» di quanto pensato in precedenza. Tanto da indurre Musk a dire di aver bisogno di tutto l'aiuto possibile «per riprenderci da quello che è, francamente, un disastro».

L'importanza per Starlink - Musk non ha mai nascosto che la produzione è la parte più difficile dell'intero programma SpaceX in corso nel centro di Boca Chica, in Texas. Lo sviluppo «è almeno per il 90% finanziato internamente» e la società non è alla ricerca di «alcuna collaborazione internazionale». Starship è poi cruciale per la messa in orbita della seconda versione di Starlink, il progetto di Internet satellitare della società. Essendo la prima versione «finanziariamente debole», come ha ammesso il 50enne, si è passati a un aggiornamento - che richiede però un razzo di maggiore portata rispetto a Falcon 9. Il che vuol dire che lo sviluppo di Starship è cruciale anche per il servizio Starlink - che al momento conta su una base di circa 140mila utenti. Le «milioni di unità» di antenne Starlink saranno «inutili» se lo sviluppo dei Raptor si arenerà.

Un paio di settimane fa aveva spiegato che «si spera di lanciare» il primo Starship a gennaio o febbraio. Non è chiaro se la tabella di marcia sia stata modificata, alla luce dei recenti sviluppi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-17 10:53:01 | 91.208.130.85