Deposit
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Violenza sessuale sul treno e in stazione: due arresti
Si tratta di due giovani, un italiano e un nordafricano
STATI UNITI
1 ora
Addio a Bob Dole
Nel 1996 fu candidato alla presidenza per i Repubblicani, ma fu sconfitto da Bill Clinton
FOTO
FRANCIA
1 ora
«La riconquista è ormai cominciata»
Tensione al primo comizio di Eric Zemmour da candidato all'Eliseo: manifestanti antirazzisti hanno fatto irruzione
GERMANIA
4 ore
La techno berlinese vuole entrare nell'UNESCO
La proposta alle Nazioni Unite dei club e degli organizzatori della Love Parade alle strette anche per il Covid
FRANCIA
4 ore
Tesoro sul Monte Bianco, ora lo scalatore ne riceverà la metà
Le indagini non sono state in grado di risalire al proprietario. L'altra metà andrà al comune di Chamonix
FOTO
STATI UNITI
5 ore
1 milione di cauzione per i genitori del ragazzo autore della strage nel liceo di Oxford
I due, che si erano dati alla macchia, sono accusati di omicidio involontario plurimo. I nuovi dettagli dell'inchiesta
FRANCIA
7 ore
Polizia in allerta a Parigi per il comizio elettorale di Zemmour
Il candidato di estrema destra e polemista oggi sarà a Villepinte, si temono scontri
STATI UNITI
10 ore
Come l'ombra di Jeffrey Epstein potrebbe salvare Ghislaine Maxwell
Conclusa la prima settimana di processo facciamo un riassunto e tentiamo di capire come potrebbero andare le prossime
INDIA
10 ore
Tredici civili uccisi dalla polizia
«La causa della sfortunata perdita di vite umane è oggetto di indagine ai massimi livelli» hanno dichiarato le autorità
Regno Unito
20.10.2021 - 20:000

Le ragazze denunciano. Quando vanno a ballare, vengono aggredire con aghi e drogate

Il movimento "girls night in" ha lanciato due petizioni per rendere i locali più sicuri e ha organizzato un boicottaggio

LONDRA - Dalla pasticca sciolta nel bicchiere a essere aggredite direttamente con un ago. Il Regno Unito è davanti a una nuova epidemia. Il centro di contagio sono le discoteche dove sempre più spesso ragazze e ragazzi denunciano di essere stati drogati, a volte subendo addirittura un'iniezione.

Sono in diversi a essersi svegliati senza alcun ricordo e senza sapere come erano tornati a casa. Sono studentesse, perlopiù, che lamentano di non poter uscire a ballare senza la preoccupazione di essere aggredite. L'Indipendent ha raccolto la testimonianza di Zara Owen, una 19enne che la settimana scorsa è andata a ballare a Nottingham e che il giorno dopo si è svegliata con un dolore dal pungente all'agonizzante alla gamba e con un vuoto totale a partire da un certo momento della serata.

«Ho fatto vedere a mia madre la gamba che mi sembrava arrossata. Lei pensava che mi fossi stirata un muscolo. E i miei amici erano confusi perché tutti avevano visto che non avevo bevuto molto. Ho subito pensato di essere stata drogata, e lo so che non è giusto saltare alle conclusioni, ma mi è sembrata subito la cosa più logica». Il giorno dopo si è resa conto che sulla gamba era rimasta la traccia di un ago. La cosa che più l'ha allarmata è che «se l'ago era sporco, ora potrei essere sieropositiva o avere l'epatite». Il suo dottore le ha consigliato di recarsi in una sexual health clinic.

Quello di Zara Owen non è un caso isolato. Anzi, è stato creato un movimento il "girls night in". Il gruppo precisa che nonostante il nome, i casi di aggressione hanno riguardato anche degli uomini. Il gruppo denuncia che nelle discoteche non ci sia abbastanza sicurezza e citano Nottingham, Bristol ed Exeter. Hanno lanciato due petizioni perché in primis vogliono che vengano perquisite almeno le borse di chi va a ballare per controllare che non si portino nei locali armi o droghe, ma vogliono anche che i locali vengano attrezzati con dei kit per riconoscere se un drink è stato drogato. La prima petizione ha già raccolto più di 100mila firme, questo vuol dire che il governo discuterà l'argomento, mentre per la seconda si stanno raggiungendo le 10mila, necessarie perché il governo dia almeno un opinione in merito. Inoltre l'azione non è solo politica. Il movimento ha deciso di boicottare le discoteche la prossima settimana in protesta al numero crescente di aggressioni nei locali.

La polizia di Nottingham è al lavoro su diverse inchieste individuali. La sovrintendente Kathryn Craner ha spiegato che «non pensiamo che si tratti di incidenti mirati. Sono totalmente diversi da tutto ciò che abbiamo visto in precedenza: le vittime hanno rilevato una sensazione fisica simile a un graffio prima di sentirsi molto male. Questo è leggermente diverso dalle sensazioni date da un'intossicazione da alcol». Inoltre Craner ha aggiunto che un ragazzo di 20 anni è stato arrestato in seguito a un incidente verificatosi il 16 ottobre in Lower Parliament Street e che poi è stato rilasciato.

Il fenomeno non riguarda soltanto l'Inghilterra. Anche in Scozia nei club di Glasgow, Stirling, Edimburgo e Dundee sono stati riportati dei casi di questo tipo. Anche la polizia scozzese si è quindi attivata per indagare in tal senso.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 21:12:21 | 91.208.130.87