Immobili
Veicoli

RUSSIA L'inflazione non si arresta, e il costo della vita sale

24.03.22 - 09:11
Nell'ultima settimana il prezzo dello zucchero è aumentato del 14%, così come quello delle cipolle
Reuters
RUSSIA
24.03.22 - 09:11
L'inflazione non si arresta, e il costo della vita sale
Nell'ultima settimana il prezzo dello zucchero è aumentato del 14%, così come quello delle cipolle

MOSCA - La vita in Russia si fa sempre più cara. Dall'invasione dell'Ucraina i prezzi hanno continuato a salire, fino a raggiungere cifre importanti per le tasche del popolo russo. E l'inflazione è destinata a salire ancora: ieri il ministero dell'Economia russo ha parlato di un aumento del 14,5% nell'ultima settimana, raggiungendo così il livello più alto dalla fine del 2015. E il rublo perde sempre più forza (quest'anno il valore è diminuito del 22%). E proprio ieri Vladimir Putin ha annunciato che per i pagamenti relativi alle forniture di gas accetterà solamente rubli, per supportare la propria valuta. Le sanzioni economiche inflitte alla Russia stanno quindi sortendo, almeno in parte, l'effetto desiderato. 

Ad essere maggiormente interessati dagli aumenti sono soprattutto i prodotti provenienti dall'estero, ma non solo. Lo zucchero ad esempio nell'ultima settimana è aumentato in media del 14%, ma in alcune regioni l'incremento ha raggiunto il 37,1%, riporta la Bbc. Ad aumentare sono state anche le cipolle, con un incremento a livello nazionale del 13,7%, che in alcune aree ha raggiunto un +40,4%. I prezzi del tè nero sono saliti del 4%, così come quello del sale. Pomodori e banane hanno fatto registrare un +8%. 

Non solo gli alimentari: anche i beni di prima necessità, come la carta igienica, gli assorbenti e i pannolini hanno visto lievitare i prezzi nell'ultima settimana del 3-4%. 

La conseguenza è una corsa agli acquisti da parte dei cittadini russi, che si apprestano a comprare i prodotti prima che il prezzo lieviti nuovamente. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO