Immobili
Veicoli

DanimarcaDopo due mesi potrebbe tornare il Coronapass in Danimarca

09.11.21 - 09:41
Il primo ministro: «Non possiamo permettere che il virus torni a colpire»
Reuters
Dopo due mesi potrebbe tornare il Coronapass in Danimarca
Il primo ministro: «Non possiamo permettere che il virus torni a colpire»

COPENHAGEN - Bar, locali notturni, ristoranti ed eventi. Ecco i luoghi dove la popolazione danese deve prepararsi a presentare nuovamente il covid Pass. Nonostante una campagna vaccinale di successo, con più del 75% dei residenti vaccinati, la Danimarca ha visto negli ultimi tempi un'impennata nella curva dei contagi.

L'inverno sta arrivando. E così anche il Covid torna a colpire più forte. Qualche giorno fa il direttore dell'Autorità sanitaria danese, Søren Brostrøm, aveva portato avanti la richiesta di reintrodurre le regole del Coronapass. Questo perché solo ieri sono risultate positive al test di depistaggio 2'294 persone, ma già dalla metà di ottobre la curva dei contagi non dava troppe speranze.

A metà settembre il governo aveva annullato le normative Covid. La situazione era tornata ad appiattirsi con una media di 200 contagi al giorno e pochissimi decessi. Ciò che sta succedendo ora è che anche se i positivi aumentano, le morti restano al massimo due al giorno, se non zero. Quello che preoccupa però l'autorità sanitaria sono le ospedalizzazioni: dei 26,751 attualmente covid-positivi, 36 si trovano in condizioni da serie a critiche.

Ieri sera il governo ha quindi presentato un piano per la reintroduzione del Pass. «Non possiamo permettere che il virus torni a colpire gravemente la Danimarca». Queste le parole del primo ministro Mette Frederiksen. Perché le misure anti-covid tornino a far parte del quotidiano della popolazione è necessario per legge che l'epidemia venga riconosciuta come minaccia critica e non solo come malattia infettiva. Il Parlamento sarà quindi chiamato a esprimersi. Se la maggioranza sarà favorevole al cambiamento, il governo potrà decidere di reintrodurre delle restrizioni, come l'obbligo di mascherina e un numero massimo di persone consentite nei ritrovi privati e pubblici.

 

Le misure proposte nel piano consistono nel reintrodurre il Coronapass per accedere a locali notturni, caffè, autobus delle feste e luoghi al chiuso dove vengono serviti cibo e bevande. Inoltre, come spiegato dal ministro della Sanità Magnus Heunicke sarà richiesto anche in occasione di eventi con 200 spettatori all'interno e 2'000 all'aperto. La validità del Pass per le persone che sono state infettate dal Covid scenderà da 12 a 6 mesi.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO