Immobili
Veicoli
Reuters / AFP / Keystone
Il tribunale londinese. A sinistra: Sarah Everard. A destra: Wayne Couzens.
REGNO UNITO
30.09.2021 - 13:490

Il killer di Sarah Everard, Wayne Couzens, condannato al carcere a vita

Il giudice Adrian Fulford ha enunciato la sentenza: l'ex poliziotto passerà il resto dei suoi giorni dietro le sbarre

La gravità del reato è «talmente alta» da giustificare il carcere a vita, senza possibilità di condizionale

LONDRA - Finse di arrestarla, per violentarla e poi ucciderla. Oggi, l'ex agente di polizia di Londra Wayne Couzens è stato condannato all'ergastolo per lo stupro e l'omicidio di Sarah Everard.

Davanti ad un'aula gremita, il giudice Adrian Fulford ha parlato di un caso «devastante, tragico, e brutale», descrivendo Sarah Everard come «una vittima incolpevole di una grottesca serie di reati», «stava solo tornando a casa». In tribunale, erano presenti molti amici di Sarah, come anche i suoi genitori e la sorella, riporta l'emittente BBC.

Il giudice ha reso omaggio alla dignità della famiglia, le cui dichiarazioni hanno rivelato l'impatto umano dell'offesa «sia sessuale che omicida», definita come «perversa, egoista e brutale».

«L'abuso del ruolo di un ufficiale di polizia al fine di rapire, violentare e uccidere una vittima è di una gravità pari a quella di un omicidio al fine di promuovere una causa politica, religiosa o ideologica», ha detto Fulford all'Old Bailey, ribadendo che la gravità del caso è «talmente alta» da giustificare il carcere a vita.

La sentenza contro Couzens, condannato a una vita in carcere senza condizionale, è estremamente rara nel Regno Unito, riservata a crimini eccezionalmente gravi. Non è infatti stata contemplata alcuna possibilità di rilascio anticipato o di libertà vigilata. Come riporta la CNN, su 7'000 detenuti che stanno scontando un ergastolo nel Regno Unito, sono solo 60 ad aver ricevuto una condanna simile.

Alla pronuncia della condanna da parte del giudice, gli agenti che hanno indagato sull'omicidio hanno abbracciato i membri della famiglia Everard, che però, come già dichiarato in passato, vorrebbero solo avere Sarah indietro: nessuna punizione o condanna sarà mai paragonabile al dolore a loro inflitto da Couzens.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
mastermi 3 mesi fa su tio
finalmente nessun trattamento di favore !! giustizia fatta senza coprire o dare "agevolazioni" in quanto poliziotto.
Johnnybravo 3 mesi fa su tio
Benissimo, finalmente una condanna degna di essere chiamata tale! Senza se e senza ma.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 11:55:45 | 91.208.130.89