Immobili
Veicoli

CUBAI pipistrelli cubani «non sono portatori del coronavirus»

17.05.20 - 17:38
È quanto emerge da uno studio effettuato nello stato caraibico
Depositphotos (archivio)
Fonte ATS ANS
I pipistrelli cubani «non sono portatori del coronavirus»
È quanto emerge da uno studio effettuato nello stato caraibico

L'AVANA - I «nostri pipistrelli non hanno responsabilità nella pandemia». Può essere riassunto così il risultato di una ricerca (delle oltre 70 in corso sull'isola) realizzata a Cuba per ottenere una risposta su cause e cure per il Covid-19.

In un'intervista all'agenzia di stampa Prensa Latina, il biologo Abel Hernández, direttore del Museo di Storia naturale della provincia di Sancti Spíritus, ha sottolineato che il coronavirus non è mai stato riscontrato nelle popolazioni dei pipistrelli silvestri di Cuba.

Per il biologo, tutte le specie di pipistrelli sono state esaminate sul territorio cubano dopo le ipotesi secondo cui questi mammiferi volanti fossero alla radice della pandemia manifestatasi in Cina. Il risultato della nostra ricerca, ha concluso, «è che non vi è alcun elemento che permetta di pensare che le specie di pipistrelli che vivono nel nostro Paese siano portatrici di coronavirus».

Attualmente, il bilancio della situazione epidemiologica a Cuba conta 1'872 contagiati e 79 morti dall'inizio dell'emergenza. I casi attivi sono poco meno di 300.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO