Cerca e trova immobili

CASTIONE25 anni in Coop per Salvatore Bubba: «Una sola parola: gratitudine»

07.02.24 - 09:42
Dopo anni in Logistica, un infortunio lo ha costretto a cambiare strada, ma l’azienda lo ha accompagnato offrendogli un nuovo lavoro
Tipress
Fonte Comunicato
25 anni in Coop per Salvatore Bubba: «Una sola parola: gratitudine»
Dopo anni in Logistica, un infortunio lo ha costretto a cambiare strada, ma l’azienda lo ha accompagnato offrendogli un nuovo lavoro

CASTIONE - Salvatore Bubba lavora da 25 anni in Coop. Dopo tanto tempo di attività in Logistica, un infortunio lo ha costretto a cambiare strada, ma l’azienda lo ha accompagnato offrendogli nuove opportunità. «Coop mi è rimasta vicino quando ho dovuto operarmi alla schiena. Dopo l'intervento, a causa dei pesi da sollevare, non avrei più potuto lavorare in Logistica, dove ero attivo da tanti anni. Ma il mio datore di lavoro mi ha dato l’opportunità di fare una riqualifica professionale e oggi lavoro nel panificio di Coop a Castione da oltre tre anni e mi trovo davvero bene».

L’opportunità di cambiare - La battuta d’arresto per Salvatore Bubba, che oggi festeggia i 25 anni di lavoro in Coop, si è rivelata un’opportunità di cambiamento: «Sono davvero contento della possibilità che mi è stata offerta perché sono una persona socievole e l’ambiente in Coop è molto stimolante a livello professionale ma anche dal profilo personale. In Logistica prima e in panetteria ora, ho trovato belle persone con cui collaborare. Oggi faccio un lavoro che mi piace molto».

Una svolta positiva - Il primo giorno di lavoro, Salvatore Bubba, che è di origini calabresi, se lo ricorda ancora bene: «Avevo lavorato diversi anni come operaio sui cantieri stradali e arrivare nel mondo Coop fu un sollievo, sia per le condizioni di lavoro favorevoli, sia per il mestiere da svolgere, che era appassionante e più leggero rispetto a ciò che facevo prima. A quei tempi la centrale Coop si trovava a Taverne. Cinque anni dopo ci siamo trasferiti nell’attuale sede di Castione. Fu un grande cambiamento, e molto positivo».

«Non cambierei una virgola» - «Se dovessi ricominciare il mio percorso, non cambierei una virgola», dice Salvatore Bubba, che anche in panetteria trova molte soddisfazioni: «Qui ho scoperto tante cose nuove, mi occupo delle Colombe e del Pane Vallemaggia e aiuto anche con lavori di pulizia degli strumenti che usiamo nella produzione». In fin dei conti, guardandosi indietro, a Salvatore Bubba viene in mente una sola parola: «Gratitudine».

NOTIZIE PIÙ LETTE