Immobili
Veicoli
Depositphotos (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
CANTONE
1 ora
Figlio in ospedale? C'è chi ti porta da mangiare gratis
Questo lo scopo dell'associazione che, ora, cerca volontari nel Bellinzonese: «Abbiamo delle famiglie da aiutare»
CANTONE
7 ore
Il «bellissimo gioco» che ti fa perdere 1300 franchi
Il meccanismo è quello del noto "schema Ponzi": piramidale e senza reale possibilità di vincere
CANTONE/CONFINE
9 ore
Senza peli sulla lingua: «Il Green Pass avrà un impatto»
La testimonianza di uno storico parrucchiere e il parere del sindaco Mastromarino
LUGANO
10 ore
Pugni al Parco Ciani, in due in ospedale
La colluttazione è avvenuta attorno alle 18.30. Sconosciute per il momento le cause e la dinamica dei fatti
BELLINZONA
12 ore
Cade dalla scala a chiocciola, operaio in fin di vita
Il 40enne italiano stava lavorando presso una casa in ristrutturazione in via Tamporì a Bellinzona.
CANTONE
14 ore
Il Ticino torna in curva
Abolito il divieto di accedere agli spalti durante le partite di hockey e calcio. I tifosi festeggiano
FOTO
CANTONE
14 ore
Provvedimenti coercitivi, ecco la nuova Giudice supplente (a tempo)
L'avvocatessa Krizia Kono-Genini è stata nominata oggi dal Consiglio di Stato. Resterà in carica fino al 31 marzo
CANTONE
15 ore
L’Ambasciatrice della Polonia fa visita al Ticino
Il Presidente del Consiglio di Stato Manuele Bertoli ha ricevuto oggi a Palazzo delle Orsoline Iwona Kozlowska
LUGANO
16 ore
Nasce il Caffè Amélie, spazio di convivialità per adulti
Ogni venerdì verranno proposte diverse attività dalle 14 alle 16.30
LOCARNO
16 ore
Completato l’Ufficio presidenziale del PLR cittadino
Tre i neoeletti: Orlando Bianchetti, Franca Antognini e Daniel Mitric
CANTONE
29.10.2021 - 20:170

Femminicidi e stalking: «Si fa tutto il possibile per eliminarli?»

Un'interpellanza di Più Donne chiede al Governo ticinese una riflessione in vista del prossimo 25 novembre.

La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne «non deve fermarsi a una mera commemorazione per sensibilizzare l’opinione pubblica» ma «tradursi in azioni».

BELLINZONA - Il pugno serrato nella foto ne dà un'immagine forse stereotipata. La violenza non passa necessariamente attraverso il solo pugno. Anche chi quel pugno lo ignora, di fatto, commette un atto di violenza verso chi quel pugno lo ha ricevuto. Può essere incorniciato così il senso dell'interpellanza presentata al Consiglio di Stato, sulla grave questione della violenza contro le donne (nelle sue molteplici forme), dalle deputate di Più Donne Tamara Merlo e Maura Mossi Nembrini.

Si parla di femminicidi, di stalking, ma non solo. «Talvolta la violenza contro le donne viene fatta rientrare sotto altre etichette, come ad esempio la violenza domestica: ma per quanto la definizione di violenza domestica sia ampia, essa non include tutte le forme di violenza contro le donne; inoltre, la violenza domestica colpisce anche gli uomini, anche se statisticamente in misura molto minore, e i bambini», scrivono le deputate, invitando il Governo ticinese a una riflessione in vista del 25 novembre, la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Quella giornata, proseguono, «non deve fermarsi a una mera commemorazione per sensibilizzare l’opinione pubblica» ma «deve tradursi in azioni volte a eliminare la violenza contro le donne, nei suoi vari e molteplici aspetti. E qui la palla passa alla politica e al Governo in particolare», a cui viene chiesto se ha previsto azioni ad hoc per il 25 novembre e se l’eliminazione della violenza contro le donne sia o meno una priorità. «Uno degli aspetti della violenza, sottolineano Merlo e Mossi Nembrini - consiste anche nella cancellazione, negazione o sottovalutazione del problema della violenza contro le donne, in particolare da parte di chi sarebbe chiamato a debellarla».

Le domande dell'interpellanza

1. Il Consiglio di Stato è cosciente del fatto che la Giornata del 25 novembre riguarda l’eliminazione della violenza contro le donne?

2. Quali azioni ha previsto per tale occasione?

3. Il Consiglio di Stato reputa che l’eliminazione della violenza contro le donne sia una priorità?

4a. Come mai sulla pagina internet del Dipartimento delle istituzioni si trovano “In primo piano” (colonna di destra) tutta una serie di meritevoli azioni – citiamo: “Coronavirus”, “Acque sicure”, “Cyber sicuro”, “Montagne sicure”, “Strade sicure”, “Radicalizzazione” – ma manca del tutto quella per combattere la violenza contro le donne?
4b. E addirittura manca quella relativa alla violenza domestica, che pure appare nel menù centrale (anche se come ultima voce…): come si giustifica?

5. Il Consiglio di Stato è cosciente del fatto che la violenza domestica è solo uno degli ambiti in cui si manifesta la violenza contro le donne?

6. Il Consiglio di Stato condivide l’affermazione che parlare apertamente di violenza contro le donne, anziché limitarsi a trattare uno solo dei suoi ambiti, cioè la (pur grave e diffusa) violenza domestica, potrebbe dare un segnale molto più forte e incisivo, quanto alla volontà politica di eliminarla dalla nostra società?

7. In relazione a quanto detto da Andrea Cucchiaro (Capo Reparto interventi speciali) nel servizio del Quotidiano (RSI) del 25 ottobre 2021 intitolato “Aggrappata alla vita” – servizio che parte dalle parole della giovane cui ha sparato l’ex compagno, a Solduno – chiediamo: quanto spesso la Polizia è in contatto con le singole vittime? Altrettanto come con gli autori? Vi è una sezione dedicata? E sente le vittime in modo proattivo o solo se sono quest’ultime a chiamare per segnalare nuove minacce, violazioni di ordini restrittivi, ecc.?

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 07:17:19 | 91.208.130.86