printscreen
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
4 sec
Cambio di direzione al Corriere del Ticino
Fabio Pontiggia andrà in pensione alla fine dell'anno, al suo posto Paride Pelli
ASCONA
6 min
Residui di idrocarburi nel Lago Maggiore
Le sostanze inquinanti provengono da vecchi fusti di prodotti chimici, abbandonati sul fondale del lago
CANTONE
27 min
Nuovo capo per l'Ufficio prestazioni dello IAS
Il Consiglio di Stato ha nominato oggi Pierluigi Zuccolotto.
BELLINZONA
1 ora
Pausa pranzo per le docenti di scuola dell’infanzia: «È ora di dare una risposta»
Lepori e Soldini (Mps) interpellano il Municipio: «Bisogna garantire quello che è un diritto fondamentale»
FOTO E VIDEO
MASSAGNO
1 ora
Un'oasi verde nel cuore di Massagno
È stato inaugurato oggi il nuovo parco privato a uso pubblico presso il complesso residenziale di via Lepori.
LUGANO
1 ora
Un mercato per conoscere i produttori ticinesi
Grazie a un'iniziativa di Manor, a Lugano si potranno degustare moltissime specialità ticinesi.
CANTONE
1 ora
L’Ambasciatore del Brasile incontra Gobbi
La visita di cortesia ha offerto l’occasione per condividere informazioni d’attualità in campo politico e sociale.
CANTONE
1 ora
"Ioinsegno", arriva la carta del docente
Questa è concepita per accedere al sistema bibliotecario, ma anche per acquisti agevolati
CANTONE
2 ore
Le cliniche non ci stanno: «L'aumento dei premi non è colpa nostra»
La presenza di numerose cliniche private in Ticino non c'entra nulla: «È un pregiudizio ideologico», ammonisce l'ACPT.
CANTONE
3 ore
Disturbi alimentari: «Una problematica da affrontare»
Il Partito comunista chiede di creare delle comunità terapeutiche cantonali.
CANTONE
3 ore
Il pesticida "sfora" in 5 pozzi
Il Laboratorio cantonale: l'acqua rimane potabile. I risultati del monitoraggio annuale
CANTONE
4 ore
Bus al posto del Tilo tra Paradiso e Melide
Il traffico ferroviario sarà interrotto completamento da sabato 3 a lunedì 5 ottobre.
BELLINZONA
4 ore
«Il Dicastero Opere Pubbliche è inadeguato»
La sezione del PS di Bellinzona chiede una «profonda riorganizzazione» per gestire le sfide della Città.
LOCARNO
4 ore
Lili Hinstin abbandona il Pardo
Il Locarno Film Festival e la sua direttrice artistica cessano la loro collaborazione
CONFINE
4 ore
Il presunto assassino di don Roberto aggredisce due agenti in carcere
L'uomo doveva essere trasferito "per motivi di sicurezza", ma ha reagito malissimo
CANTONE
4 ore
Potrai vivere il tuo Ticino fino a San Silvestro
L'azione "Soggiorna in Ticino" prolungata fino al 31 dicembre. Quella "Gusta il Ticino" fino al 31 ottobre.
FOTO
CONFINE
6 ore
Marijuana nei boschi, sequestrati 120 chili
Tre persone sono state arrestate in due distinte operazioni che hanno portato alla distruzione di oltre 200 piantine.
CANTONE
7 ore
Due tamponi positivi in Ticino da ieri
Nelle strutture ospedaliere ticinesi risultano attualmente ricoverate due persone per il Covid-19
GRAVESANO / BEDANO
7 ore
Medio Vedeggio: «Uniti per crescere ancora»
Diversi gruppi politici credono nella bontà del progetto in votazione il prossimo 18 ottobre.
GORDOLA
8 ore
Quando "fioccano multe" ci pensano Lega-Udc ad avvisarti
Il gruppo "denuncia" l'utilizzo da parte della polizia intercomunale della fotocamera per il rilevamento della targhe
CAMPIONE D'ITALIA
8 ore
Il nuovo sindaco vuole risolvere i problemi con la Svizzera
«Ieri è stato dato mandato di pagare tutti i debiti. Con Bellinzona e Berna dobbiamo arrivare a una soluzione»
VIDEO
LOCARNO
8 ore
Locarno come Mondello? Il Sindaco: «Avviso la polizia»
A decine, ammassati, senza mascherine. Così questo fine settimana in un bar del centro.
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
«Senza prenderne coscienza, non avrei mai potuto uscirne»
Oggi è la Giornata nazionale sui problemi legati all’alcol. Il tema? Sfatare i tabù
CHIASSO
10 ore
Chiasso è ancora un po' in lockdown
Uffici vuoti, ristoranti in difficoltà. Bravofly lascia "a casa" quasi tutti i dipendenti
CANTONE/SVIZZERA
18 ore
«Avere figli è considerato un “problema” delle donne»
Daria Pezzoli-Olgiati è riuscita ad affermarsi come lavoratrice e mamma ma reclama un cambiamento di mentalità.
FOTO
MUZZANO
20 ore
Dopo la caduta, riparte dal cavallo la riabilitazione di Sonia
Momenti emozionanti stamattina quando la nota marciatrice di Gaggio ha ripreso confidenza con sella e briglie.
CANTONE
20 ore
Coronavirus a scuola: «No al tampone agli asintomatici»
Se due allievi della stessa classe risultano positivi, tutti i compagni restano a casa: «Non si testa chi non ha sintomi»
CANTONE
21 ore
Scuola dell'obbligo: modifiche approvate
Il pacchetto è stato votato da una larghissima maggioranza in Gran Consiglio
CANTONE
21 ore
Copernicus Holding SA e Finpartner uniscono le forze
L'accordo porta alla creazione di una boutique di riferimento nel Wealth Management in Ticino e in Svizzera.
LUGANO
23 ore
Nomina del vicedirettore della scuola media di Pregassona
Si tratta di Christophe Forni, abitante di Vaglio
MENDRISIO
1 gior
L'acqua momò è potabile
Le Aziende industriali di Mendrisio rassicurano la popolazione sul pesticida clorotalonil
CANTONE
1 gior
Idrossiclorochina: «Mai applicare il fai-da-te con i medicamenti»
La richiesta di Plaquenil si è alzata a partire da marzo. Ma negli ultimi due mesi è tornata ai livelli pre-Covid.
BELLINZONA
1 gior
Sorpassi di spesa: «L'Esecutivo si è assunto la responsabilità»
Il PLR prende posizione e saluta con favore la «trasparenza del Municipio».
FOTO E VIDEO
MAGLIASO
1 gior
Idrocarburi sulla cantonale
Strada bloccata tra Agno e Caslano a causa di uno sversamento
BELLINZONA
1 gior
Paglia non pervenuto
Sorpassi di spesa: è arrivato l'esito dei due audit. Nessuna rilevanza penale, ma il municipale resta dimezzato
CANTONE
1 gior
Ecco i migliori apprendisti muratori
La cerimonia di consegna del Premio Renato Antonini si è svolta in forma ridotta.
FOTO
CANTONE
1 gior
Mangia l'Amanita, luganese in coma
L'uomo ha ingerito delle muscarie. Ora si trova ricoverato al Civico di Lugano
CANTONE
1 gior
Nez Rouge in stop: «Non mettiamo a rischio i nostri volontari»
Causa Covid, i servizi del mese di dicembre non verranno effettuati.
VEZIA
1 gior
Volo di tre metri mentre taglia la siepe
Ferito un giardiniere 50enne del Luganese.
LOSONE
1 gior
Covid-19 alle Medie di Losone, revocata la quarantena di classe
Il provvedimento non è più ritenuto necessario. Ma altri compagni valuteranno se sottoporsi al tampone
CANTONE / ITALIA
1 gior
Col pulmino italiano per venire a comprare l'idrossiclorochina
Repubblica parla di un fenomeno a quanto pare in crescita nel nostro cantone.
CANTONE
1 gior
Premio casse malati: «Ennesima stangata per il Ticino»
Il consigliere nazionale UDC Piero Marchesi indirizza un'interrogazione al Consiglio federale.
LUGANO
1 gior
«A Lugano spariscono i posteggi»
Automobilisti assediati dalle piste ciclabili. L'UDC interroga il Municipio
CANTONE
1 gior
Altri sei contagi, nessun nuovo ricovero
I pazienti in ospedale a causa del coronavirus rimangono due (nessun intubato).
FOTO
LOSONE
1 gior
Un comparto scolastico tutto nuovo
Sono stati completati a settembre i lavori di rinnovo nel quartiere di Losone.
LUGANO
1 gior
La capogruppo Simona Buri lascia il Consiglio comunale
Quella del 5 ottobre sarà la sua ultima seduta. Con lei lascia anche Nina Pusterla.
LUGANO
1 gior
Da cinque anni accanto a chi è in difficoltà
Il centro di Viganello di Tavolino Magico ogni settimana consegna cibo a 80 famiglie
MENDRISIO
1 gior
«Il lockdown chi ha colpito finanziariamente?»
È quanto chiede al Municipio Massimiliano Robbiani con un’interrogazione
CANTONE
1 gior
«Ho una targa che scotta»
Un mistero irrisolto dagli anni di piombo: la pista porta... a una ditta di pulizie del Bellinzonese
CANTONE
23.04.2020 - 11:570

Coronavirus: adesso cosa ci aspetta?

Ecco i due scenari possibili secondo lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta e Giorgio Merlani

BELLINZONA - Due scenari possibili sull’evoluzione della diffusione del Coronavirus. A ipotizzarli sono stati lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) che, con l’aiuto del Medico cantonale Giorgio Merlani, ha creato un video esplicativo (in allegato).

La discriminante di questi scenari sarà il rigore con il quale verranno rispettate le norme igieniche e di distanza sociale accresciute. Sarà quindi necessario riuscire a convivere serenamente una dimensione diversa rispetto a quella conosciuta sino a poche settimane fa, scoprendo soluzioni rispettose dei nuovi parametri che questo virus ci impone, alfine di evitare una nuova importante ondata di contagi.

«Non è ancora finita, sarà fondamentale proteggere le persone più vulnerabili come abbiamo fatto finora e continuare a farlo. Siamo noi che decidiamo come si diffonderà di nuovo il virus» ricorda il Medico cantonale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-18 5 mesi fa su tio
Esatto, basterebbe che tutti indossassero la mascherina ed il gioco è fatto, in più la distanza è l’igiene. Ma da noi non è obbligatoria, io penso che così mirano ad avere tutti i giorni qualche contagiato, qualche morto e un po’ di lavoro per la sanità dimodo che i dottori non devono più inventarsi le operazioni per riempire le loro giornate, si risolve inoltre il problema delle case anziani e dell’Avs. Noi Svizzeri troviamo sempre il compromesso più conveniente, il top.
Don Quijote 5 mesi fa su tio
Per relativizzare un po' leggete questo articolo su Tio di un anno fa, dove lo stesso Merlani descrive il problema di una normale influenza che mette sotto pressione il sistema sanitario e causa centinaia di morti. Il Ticino sempre il peggiore come contagi. https://www.tio.ch/ticino/attualita/1350291/perche-l-influenza-colpisce-soprattutto-in-tic ino
pillola rossa 5 mesi fa su tio
@Don Quijote Esattamente! La difficoltà dei letti disponibili non è dovuta all'influenza/virus presente regolarmente ogni anno, ma è dovuta ai tagli.... «Sembra comunque che i casi siano molto numerosi anche quest’anno (2019), e numerose sono le persone, soprattutto anziani ma non solo, che devono essere ricoverate a causa della malattia».
Meck1970 5 mesi fa su tio
Figuriamoci aprendo le dogane che cosa potrà succedere, visto che non mi pare che in Italia la situazione sia migliorata nei contagi. Speriamo in bene. Noi ci dicono di non fare determinate cosa….. ma i frontalieri possono entrare e uscire. Chi controlla tutte queste persone che non siano infettate?
Shamano GP 5 mesi fa su fb
Per la maggior parte di voi le persone giuste sono fatte come la prof. filosafa. Andiamo bene.
boroberto51 5 mesi fa su tio
Stiamo parlando di buon senso o di problemi dei genitori. La psiche dei bambini che stanno a casa viene danneggiata da genitori che non sono in grado di gestirli. E a scuola, i bambini andrebbero per liberare la loro psiche scatenandosi con giochi di gruppo senza il rispetto delle distanze sociali che la maggior parte delle scuole non è in grado di garantire. Come già succede per il diritto di accudimento, alcuni genitori mandano scuola i bambini infetti con il pericolo che l'infezione passi da loro agli adulti che si occupano di loro e da qui iniziare una seconda fase piena di contagi mettendo definitivamente in ginocchio l'economia ormai in grosse difficoltà e il comparto sanitario ormai stanco. A questo punto il buon senso che sosa potrebbe suggerire. Manca poco...facciamo un ulteriore sforzo e facciamo muovere solo quello che è strettamente necessario. In una seconda ondata e con le scuole chiuse per le vacanze estive...che effetti ci saranno sulla psiche dei bambini?
vulpus 5 mesi fa su tio
@boroberto51 Sembrerebbe che certi genitori non siano in grado di accudire ai propri figli, nonostante la situazione, e preferiscano consegnarli alla scuola.
boroberto51 5 mesi fa su tio
@vulpus Ma queto è, in Ticino, un problema noto.
pulp 5 mesi fa su tio
@vulpus Magari alcuni non possono (genitori singoli che lavorano o anche coppie che lavorano entrambe). Tu hai figli?
boroberto51 5 mesi fa su tio
@pulp I genitori che, purtroppo, non possono ora, non potranno nemmeno a scuole chiuse e quindi possono cercare di risolvere ora come dovranno risolvere a scuole chiuse. Speriamo solo che abbia ragione il Prof Montagner e che il virus si autodistrugga ma i tempi non sono brevi.
vulpus 5 mesi fa su tio
@pulp Sì figli che amano anche stare a casa. Ma da quanto emerso durante questo periodo, nonostante il grande impegno dello stato e sopratutto dei maestri sono stati ben pochi quelli che hanno approfittato di questa facilitazione . Sicuramente ci possono essere delle situazioni al limite. L'importante è poi che questi genitori poi non infilino i ragazzi a scuola ( spesso anche quando sono ammalati) per poi darsi alla pazza gioia durante il giorno.
pulp 5 mesi fa su tio
@vulpus Beato te…. sul grande impegno dei maestri io nutro qualche dubbio…. ovviamente parlo della mia situazione. Ma non mi sembra che far trovare ogni due settimane un plico di compiti a bimbi di 7 anni e NON fare nemmeno una chiamata in quasi due mesi, sia sinonimo di grande professionalità. Relativamente al fatto di tenere a casa i bimbi quando ammalati, non deve valere per il COVID, dovrebbe sempre e comunque essere così.
Don Quijote 5 mesi fa su tio
Patetica tutta questa fobia! Irrazionalità pregressa e paura, oppure tutti quelli che scrivono sono over 80 con ipertensione, diabete, fumatori incalliti, con un occhio di vetro e una gamba di legno! Restate a casa e chiudetevi in un sacco di plastica che io esco.
boroberto51 5 mesi fa su tio
@Don Quijote Il decorso della pandemia ha chiaramente dimostrato che l'età non è molto influente sulla gravità del contagio. Sono morti bambini, sono morti ragazzi giovani ma si sono anche salvati ultra 90 enni con altre patologie. Quindi...il rispetto delle regole è come il limite di velocità sulla strada, tutti sono liberi di fregarsene ma non si devono lamentare in caso di conseguenze anche gravi... Occorre però ricordare che "la sua libertà finisce dove inizia la mia"
pulp 5 mesi fa su tio
@boroberto51 Il decorso della pandemia, dimostra in modo inconfutabile che la mortalità é nella maggior parte dei casi per persone over 70. La media in Italia é 78 anni e mezzo. Nel mondo, su quasi 200'000 morti, i bambini li conti sulle dita di una mano ed alcuni avevano patologie pregresse. Buon senso si, isteria anche no. Anche perché se i bambini fossero così contagiosi, avremmo situazioni ben diverse di quelle odierne.
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@boroberto51 Il deceduto più giovane aveva 27 anni.
boroberto51 5 mesi fa su tio
@pulp quindi..che cosa cambia a quello che ho scritto io? Ogni individuo è libero di regolarsi come vuole. Se infrange una regola paga, se non la infrange ma rischia di suo mi va bene, basta che non coinvolga me e che non protesti se ha consegueze gravi. Il virus non guarda in faccia a nessuno per cui non sei sicuro nemmeno se sei in casa...dipende poi da come il fisico dei singoli resiste al contagio. Detto questo, che non è isteria, in bocca al lupo.
F/A-18 5 mesi fa su tio
@boroberto51 Per me ha una gran petera di lasciarci le penne
boroberto51 5 mesi fa su tio
@F/A-18 Nemmeno un po'. Prima o poi arriva per tutti ma e quando arriverà non avrò rimpianti di nessun tipo. Adesso non è in gioco la mia o la sua vita, è in gioco l'economia di un paese che se non mette in atto tutte le strategie per uscirne BENE il prima possibile ci saranno serie conseguenze per le tasche di tutti, come giä ci sono. Cedere alla voglia di fare baldoria, in questo momento, dimostra che non si è capito con che cosa si ha a che fare. Gli invincibili esistono solo nei cartoni animati.
pulp 5 mesi fa su tio
@boroberto51 Non si parla di fare baldoria, ma proprio di permettere delle riaperture, che possono evitare un tracollo economico. Con tutte le precauzioni del caso.
boroberto51 5 mesi fa su tio
@pulp Il riferimento alla baldoria è venuto a seguito di precedenti conversazioni. Per quello che mi riguarda sono assolutamente d'accordo affinchè ripartano anche le attività chiamiamole di svago, ma il tutto deve avvenire in maniera graduale e e consapevole e penso che, per esempio, la ristorazione sia la prima ad avere una certa sensibilità al rispetto dei margini di sicurezza. Nelle pandemie il pericolo più grosso è permettere delle ripartenze troppo "libere" e si rischia che il contagio riprenda più forte di prima. Quello sul quale non sono d'accordo è sulla riapertura delle scuole in quanto sappiamo bene come sono i bambini e i ragazzi, non hanno certo l'accortezza nel rispettare distanze sociali ed altro (e certi genitori non si preoccupano di tenerli a casa anche se hanno la febbre "tanto i bambini la prendono in forma leggera" e questo già succede adesso con le scuole che ospitano bambini in accoglienza) questo potrebbe creare una catena di contagio non trascurabile. Manca pochissimo alla fine della scuola e non è certo in un mese che si recupera. Mi spiace per i genitori che lavorano entrambi, ma il problema sarebbe solo anticipato rispetto alla chiusura di giugno.
pulp 5 mesi fa su tio
@boroberto51 In realtà anche la scuola può riaprire. Primo perchè i contagi fra bimbi sono decisamente inferiori (carica virale inferiore) e oltretutto è impensabile (genitori che lavorano) rispetto a tutto il resto. Ovviamente con le dovute precauzioni.
Sandro Camp 5 mesi fa su fb
Ma visto che criticate provate a mettere 10 persone ( poche) davanti a voi, e fate passare un vostro pensiero( con solide basi) che immaginate possa migliorare la situazione. Vedrete le difficoltà che avrete. Ecco ora moltiplicatelo fino ad arrivare a 300’000...
Manulelo Rezz 5 mesi fa su fb
Sandro Camp hai ragione, ...soprattutro perché siamo circondati da tuttologi che ne sanno sempre di più....tutti bravi a bla bla da divano 🙄..... Inoltre se ognuno guardasse per se, invece di spiare dalle "finestre" quello che fanno gli altri...
Giusi Celetti- Pennella 5 mesi fa su fb
Non aveva neanche finito di dire che gli over 65 potevano andare a fare la spesa dalle 8.00 alle 10.00, che già gli arzilli over erano pronti con la lista spesa sul tavolo 😏, poi da sé hanno prolungato alla grande lorario d'entrata. Hanno sostituito gli addetti all'entrata con semafori, e vai che ogni 2 x 3 non disinfetta le mani 🙈. Inutile è la gente indisciplinata!
Alessandro Sbabo 5 mesi fa su fb
Ragionate Col vostro cervello, tanto dicono solo quello che fa comodo a loro
Ivana Kohlbrenner 5 mesi fa su fb
Alessandro Sbabo bravo la penso cime lei totalmente
sedelin 5 mesi fa su tio
@ Jun Zi Long, ti consiglio di andare a vivere in corea del nord.
sedelin 5 mesi fa su tio
é ora di riaprire le scuole: tenere i bambini a casa significa danneggiare la loro psiche. il virus non se la prende con loro, ma con gli adulti già malati e quelli terrorizzati. CHE SI APRANO LE SCUOLE SUBITO!
vulpus 5 mesi fa su tio
Ma come si fa a parlare di 2 scenari, quando finora si è sempre parlato in funzione molto prudente e restrittiva? Ci hanno sempre detto che dopo il picco bisognava continuare con le misure come prima, ma invece sembra proprio il contrario. Cantieri, quelli stradali visibili a tutti, dove non ci sono protezioni, dove le distanze non vengono tenute, grandi magazzini che scalpitano per levare le transenne, clienti all'interno senza controllo di presenze. E va bene così. Non parliamo poi delle conseguenze sul traffico : più macchine di frontalieri in giro che dei residenti. Il dott. Garzoni, ha già messo le mani in avanti: se non vengono mantenute le misure imposte finora, corriamo incontro ad un disatro sanitario peggio di quello già vissuto.Gli ospedali sono tutt'ora occupati da pazienti e la disponibilità al momento dell'aumento degli infetti sarà molto bassa. Onorevole Bertoli: per favore smettiamola di fare gli indovini e i prestigiatori. È meglio ,una volta per tutti di dire chiaro e netto , che le scuole riapriranno a settembre. Evitiamo di fare esperimenti con i ragazzi e i loro insegnanti. È evidente che non sarà possibile gestire in modo serio lo svolgimento delle lezioni e la presenza degli allievi, in qualsiasi categoria di scuole. Rimangono 4 mesi fino a settembre per organizzarsi come si deve.
sedelin 5 mesi fa su tio
@vulpus va benissimo così. e che riaprano le scuole subito, prima che scoppi una psicopandemia: gli ospedali psichiatrici sono al completo!
Jun Zi Long 5 mesi fa su fb
Ho scritto al governo di chiudere tutto prima del Rabadan, dicendogli che sarebbero stati responsabili di ogni singolo morto di covid in Ticino se non lo avessero fatto. Non lo hanno fatto, nemmeno mi hanno risposto. Ora, con 230 nuovi casi al giorno ( in Svizzera ) con "soli" 4-7 morti al giorno in Ticino, vogliono riaprire. Ma è un medico Merlani, vero ? Ma chi gli ha dato la laurea ? Non si rende conto che se i casi sono calati è perchè si è chiuso ? Non si rende conto che se comunque ogni giorno ci sono ancora morti e nuovi contagi è perchè non si è chiuso tutto ? E peggio, non si rende conto che appena riapriremo i contagi e di conseguenza i morti ricominceranno a salire ? Dice bene, "dipenderà da noi ( loro ) come si diffonderà il virus" ! È DIPESO DA VOI IL DIFFONDERSI DEL VIRUS CERTO !!!! SON DIPESI DALLA VOSTRA IGNORANZA I MORTI !!!! E CERTO DIPENDERANNO DA VOI I NUOVI CONTAGI E I NUOVI MORTI !!!! RICORDATEVELO !!!! PERCHÈ QUANDO FINIRÀ QUESTA SCIAGURA VI PORTEREMO TUTTI IN TRIBUNALE !!!!! A CALCI IN KULO !!!! Riaprire ora è come dire che mentre vi è siccità, avete spento il 90% di un grave incendio, e mandate a casa i pompieri, dicendo : "dipenderà da noi se il fuoco si spegnerà da solo oppure se riprenderà a bruciare" !!! E QUESTO È IL MEDICO CANTONALE !!!!! E QUESTO IL GOVERNO !!!! DISGRAZIATI CRIMINALI !!!!
norway555 5 mesi fa su tio
Esatto! Mi auguro che si userà il buonsenso e che l On Bertoli si allinei con il Sindaco di Lugano Borradori. Ci manca solo di rimettere i ragazzi a scuola e le mamme in auto sulle strade (pochi genitori li manderanno a scuola con pulmann dell ARL affollatissimi) con una soluzione così affrettata e pasticciata che potrebbe potenzialmente vanificare tutti i nostri sforzi e farci piombare nuovamente in una seconda ondata! Tanto sacrificio e impegno per aver messo su piattaforme informatiche per le medie e elementari che stanno funzionando BENISSIMO per tamponare una situazione fino a giugno: rimangono 5 settimane . Che si prendano tempo per organizzare un sensato rientro in tutta sicurezza per settembre! Ma che responsabilità si stanno accollando per riaprire pure le scuole?! (mamma di 3 ragazzi di scuole elementari e medie )
Marta 5 mesi fa su tio
@norway555 condivido pienamente!
sedelin 5 mesi fa su tio
@Marta io no! io proprio il contrario.
Marta 5 mesi fa su tio
Speriamo che non aprano le scuole ...inutile e rischiosa mossa.
pulp 5 mesi fa su tio
@Marta Inutile è tutto da dimostrare... pericolosa pure. E se dovesse aprire la produttività e dovessimo avere un secondo picco ad agosto... li teniamo a casa fino a fine 2020 o marzo 2021? Ma si... dai...
sedelin 5 mesi fa su tio
@Marta speriamo che le riaprano lunedì
sedelin 5 mesi fa su tio
@pulp se, se... ahiaiahi
Marta 5 mesi fa su tio
Ma se ho ben capito non ci rimane che aspettare il vaccino e nel frattempo bisogna stare attenti, usare mascherine e disinfettanti e distanze per non "intasare" gli ospedali.... perchè prima o poi tutti saremo contagiati.
sedelin 5 mesi fa su tio
@Marta non riesco a capire: la tua é una satira o sei seria?
F/A-18 5 mesi fa su tio
@sedelin Quando la gente ha il panico addosso non capisce più niente.....
pillola rossa 5 mesi fa su tio
@F/A-18 Però fa tutto quello che gli si chiede di fare e anzi, è la gente stessa che chiede maggiori restrizioni. A questo punto è facilissima da manovrare. La nuova religione laica.
Bruna Bralla 5 mesi fa su fb
Si chiama mettere le mani in avanti , cioè se vi infettate non è dovuto alle aperture delle varie attività , magari senza le necessarie precauzioni , ma solo colpa vostra che non avete rispettato le raccomandazioni , vale anche per quei poveretti rinchiusi nelle case anziani ?
Dioneus 5 mesi fa su tio
Quindi, ricapitolando: se arriva il nuovo picco la colpa è delle persone che non rispettano le disposizioni sanitarie; se invece va tutto bene è merito di Merlani e Koch per il piano di uscita dall'emergenza senza considerando che il primo invitava ad andare al ristorante a Milano e fare il carnevale ed il secondo ritiene (unico al mondo?) che i bambini non veicolano il virus. Comunque vada, questi due cadranno in piedi (come ampiamente preventivabile).
pulp 5 mesi fa su tio
@Dioneus I bimbi possono trasmettere il virus, ma l'incidenza è minore in quanto pochissimi sviluppano una patologia (il virus è più contagioso quando si manifestano i sintomi). Inoltre in Italia (la nazione con la triste percentuale di morti più alta per rapporto alla popolazione) sai quanti morti hanno avuto per covid tra 0 e 20 anni? nessuno. Sai quanti pazienti hanno avuto in terapia intensiva fra 0 e 20 anni? zero un altra volta. Fonte uniceff italia.
Dioneus 5 mesi fa su tio
Se paghi tu sia il personale frontaliere a casa sia i nuovi assunti in loro temporanea sostituzione, a me sta bene ;)
Dioneus 5 mesi fa su tio
@Dioneus mi riferivo a seo56: non ha funzionato il quote
Maria Rita 5 mesi fa su fb
Ma non sanno piu che cosa inventarsi
Silvan Zingg 5 mesi fa su fb
Adesso basta.Ma guardatevi in giro! Le strade sono piene di traffico!!?? Non vi credo più una parola.
Lupa Palu 5 mesi fa su fb
Silvan Zingg mi associo👍👍👍
Ma Dési 5 mesi fa su fb
Silvan Zingg non perdere le speranze... dovremo imparare a conviverci purtroppo. Non è colpa di nessuno... stanno facendo il possibile... io ci voglio credere 🤞🏼💪🏼
Silvan Zingg 5 mesi fa su fb
Ma Dési Probabilmente ti sei persa il video che ho messo oggi a proposito di corona virus collegato a vaccini, 5G e il progetto di poche ditte di avere il totale controllo della popolazione...
Barbara Manieri 5 mesi fa su fb
No all’obbligo di frequenza nell’ultimo mese scolastico firmate grazie MIA LETTERA APERTA AL DECS (Chiunque lo desideri, può copiarla e inviarla a proprio nome al DECS) On. Bertoli, Mi rivolgo a Lei in merito alla decisione di riaprire le scuole dell’obbligo l’11 maggio e quelle del ciclo post-obbligatorio l’8 giugno. Riguardo alla contagiosità dei bambini e alla loro predisposizione a contrarre in maniera acuta il Covid-19, il Dr. Daniel Koch, in conferenza stampa, il 17 aprile, ha ammesso di essersi basato su studi non ancora pubblicati, quindi dal valore scientifico assolutamente nullo. Uno studio scientifico, per essere ritenuto tale, deve essere pubblicato da una rivista specialistica e avere un valore p maggiore di 0,05 (p> 0, oltre ad essere stato sottoposto a peer-review prima della pubblicazione. Il Journal of Pediatrics (nell'articolo Epidemiological characteristics of 2143 pediatric patients with 2019 coronavirus disease in China. Consultabile anche online doi: 10.1542/peds.2020-0702) ha analizzato 2143 casi di bambini che hanno contratto il virus in Cina tra il 16 gennaio e l'8 febbraio. Ne è emerso non solo che i bambini non sono immuni al virus, il 6% presenta infatti sintomi acuti e deve essere trattato clinicamente, ma sono contagiosi esattamente quanto gli adulti. In Svizzera (fonte RTS dello scorso venerdì), su un totale di circa 27'000 casi, 104 bambini al di sotto dei 10 anni sono risultati positivi al virus. Il Consiglio Federale ha affermato: «Se la situazione epidemiologica lo consentirà, l’11 maggio è prevista la riapertura delle scuole dell’obbligo e dei negozi». Dal momento che la situazione sanitaria non è la stessa nei diversi cantoni, a causa delle differenti linee temporali in cui il virus si è manifestato, a molti ticinesi, tra cui sindaci, medici e cittadini seriamente preoccupati non sembra saggio riaprile le scuole in tempi rapidi. La stessa Dr. Maria Van Kerkhove, epidemiologa e direttore tecnico del programma di emergenza sanitaria COVID-19 dell’OMS, ha messo in guardia i Governi sul fatto che anche i bambini possono sviluppare sintomi acuti della malattia. Una riapertura delle scuole è un azzardo che rischia di vanificare gli sforzi compiuti da tutte le famiglie per contenete i contagi in questo periodo di forzata clausura. Il DECS può evitare che il numero dei morti in Ticino salga ulteriormente, visto che il 90% dei contagi avviene in luoghi chiusi (fonte OMS), scegliendo di NON riaprire le scuole di ogni ordine e grado sino alla fine dell'anno scolastico e accademico. Altrimenti sarà correo di gravi danni alla salute di molte famiglie. Le chiedo che il DECS dimostri serietà e competenza, aprendo eventualmente gli istituti, con tutte le dovute misure di prevenzione e distanziamento, esclusivamente in alcune fasce orarie per le famiglie che non hanno aiuti e sono costrette a tornare al lavoro ed eviti, con una riapertura poco assennata, di commettere una colpevole leggerezza!
seo56 5 mesi fa su tio
Scuole chiuse fino in settembre. Controllo alle dogane (temperatura) e sostituire, dove é possibile, i frontalieri con personale residente in Svizzera.
Marco D'Alessandro 5 mesi fa su fb
Sì parla tanto di fare attenzione, ma ho già notato che in ticino al supermercato di una nota azienda tedesca, i carrelli già non vengono più disinfettati all'ingresso, come se già l'emergenza non esistesse più.
Patty Pedrazzi 5 mesi fa su fb
Marco D'Alessandro metti i guanti e disinfettanti le mani appena arrivi in auto. Ecco cosa devi fare.
Tony Greco 5 mesi fa su fb
Siamo veramente in una botte di ferro!!!!!! adesso è tutto nelle nostre mani?...ma vi rendete conto a che persone siamo in mano...!!🥺 complimenti !!!!
Maria Walther 5 mesi fa su fb
Tony Greco siamo in mano a delle persone che se ne lavano le mani. Per prima cosa i soldi, poi, se la pandemia ci decimerà, pazienza, abbiamo le frontiere aperte che ci forniranno tutti i lavoratori necessari per far tirare l‘economia. Noi non siamo altro che numeri sostituibili.
aquilasolitaria 5 mesi fa su tio
Ti auguro di non aver bisogno MAI dei 70 mila frontalieri
GI 5 mesi fa su tio
le previsioni del tempo…..sono essenzialmente più facili da fare….basta guardare il cielo ed i suoi particolari...
Alessandra Romanatti 5 mesi fa su fb
Il vero problema sarà la gente....e non aggiungo altro
AlBr 5 mesi fa su tio
wow che analisi profonda... che scenari complessi...
Alessandra Sartori 5 mesi fa su fb
Ahahah che bigolo
Tytty Gadola-Cordoni 5 mesi fa su fb
gira gira gira,non ha detto niente che non si sapeva già........come al solito
miba 5 mesi fa su tio
Unica cosa certa: finché non ci sarà un vaccino sarà fondamentale proteggere le persone più vulnerabili
Mi9876 5 mesi fa su tio
Ma com'è possibile che dopo 1 mese che spiegano a cosa serve la mascherina c'è ancora chi NON ha capito? La mascherina chirurgica, se usata bene, protegge gli altri da chi è malato o potenzialmente malato!!!! Quindi lavate le mani spesso, non toccate ovunque, e tenete le distanza dalle persone. A me sembra semplice da capire
GIGETTO 5 mesi fa su tio
Purtroppo assisteremo nuovamente all’entrata giornaliera di settantamila “azzurri” frontalieri.... che schifo!!
mats70 5 mesi fa su tio
@GIGETTO Sbagliato... Con questa crisi e meno soldi a disposizione delle ditte che sopravviveranno, diventeranno molti di più di 70000 naturalmente a scapito di noi ticinesi, vedi esempio Mikron
Sylvie Knuchel 5 mesi fa su fb
Che i il pesce grosso mangia quello più piccoli punto
Sarah Catherine 5 mesi fa su fb
Annaspano sui vetri...
Manuela Decarli 5 mesi fa su fb
sinceramente vedendo come ragione la gente, sono preoccupata , troppa ignoranza, troppo menefreghismo, troppe critiche inutili
mamao 5 mesi fa su tio
Mi pare che i si stia riaprendo con i criteri più paradossali..anziani in negozio bimbi a scuola, estetisti e parrucchieri..credo che il lavoro comune fatto fino ad ora andrà alle ortiche in men che non si dica!!!
Luisa Zurcher 5 mesi fa su fb
Allora come facciamo noi persone che soffriamo di pressione alta? A lavorare con le persone? Io come massaggiatrice, ho tanta paura. Di magari essere contagiata, perché sono a rischio visto che nelle vostre notizie è la prima che esce delle vostre le patologie. Cosa devo fare per non avere tutta questa ansia e paura ?
Monica Rohner 5 mesi fa su fb
Luisa Zurcher cercare di migliorare la sua pressione, ma non con i medicamenti ma realmente, con una giusta alimentazione e attività fisica. Dovrebbe parlare con un medico e sicuramente le darà i giusti consigli!
Luisa Zurcher 5 mesi fa su fb
Monica Rohner Si io sono sotto medicamento perché è da anni che soffro di questa malattia, purtroppo comunque la ringrazio per la informazione saluti guzman zurcher
Bulloni Omar 5 mesi fa su fb
C’è veramente una grandissima confusione .... ma la popolazione a chi deve credere a questo punto .... molta ma molta confusione
Bulloni Omar 5 mesi fa su fb
chiedi al Koch .... mi sembra alquanto confuso
Monica Crippa 5 mesi fa su fb
Manuela Decarli Esatto Manuela io sono di Bergamo e ho tanti amori in Svizzera e da mesi non li posso abbracciare e nemmeno i miei cari qui La politica un giorno è sul pero un giorno è sul melo.Le regole ci sono possono anche fare schifo ognuna le interpreta perché nessuno ha risposte certe.Dobbiamo affidarci prima di tutto al nostro buon senso al bene dei nostri cari e al nostro.Bergamo non vedrà mai più camion di anime che se ne vanno senza un saluto ed un abbraccio dei propri cari.Ha imparato anche troppo e comunque non molla Fatelo anche voi
Manuela Decarli 5 mesi fa su fb
Monica Crippa - Bergamo è stata una vera tragedia, mi dispiace molto 💓 tanta gente non ha capito che dobbiamo stare seriamente alle regole, dipende da noi solamente da noi
Monica Crippa 5 mesi fa su fb
Manuela Decarli io fino a pochi mesi fa ero frontaliera per amore non per lavoro.Andavo dalla mia mamma anziana per aiutarla nei lavori domestici e per coccolarla.Dal 20 Febbraio non vedo il mio compagno.Dal 21 Febbraio non vedo la mia mamma.Ancora non c'era un blocco reale qui a Bergamo ma responsabilmente vedendo tutto quello che succedeva anche solo dopo pochi giorni ho scelto di autoisolare i miei cari e me stessa.Stiamo tutti bene per fortuna.Mi mancano da vivere ❤️ ma li amo talmente tanto che un po'di speranza di rivederli esiste il non rivederli mai più come tanti hanno patito penso non si possa nemmeno i mmaginare.Eravamo tranquilli e beati.Ora siamo infelici e frustrati.Abbiamo anche noi le nostre colpe Stiamo alle regole. Un abbraccio.
francox 5 mesi fa su tio
Spetta a voi autorità ancor più che a noi. I bambini a scuola sono una pessima idea. Inoltre quest'estate non andremo in vacanza, si potrebbero aprire le scuole attorno al 20 agosto. Lo dicono gli esperti ma lo capisce anche un bambino.
Pasquale Gaudiero 5 mesi fa su fb
Un altro stile Boris Johnson 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣
1979J 5 mesi fa su tio
Grazie per il messaggio, si spera nel primo scenario, noi abbiamo un bimbo piccolo e i nonni lo sognano la notte perchè hanno tanta voglia di stringerlo e vederlo. Il nonn materno ha addirittira sognato che il nipotino è scappato da casa nostra per andare alla loro abitazione e intrufolarsi sotto il piumone. Forza e speriamo in bene.
Luchino Wild 5 mesi fa su fb
È assurdo quanto menefreghismo e ipocrisia ci siano nelle autorità competenti e in moltissimi privati, superficiali e che pensano solo a se stessi. "Ingenuità, mancanza di razionalità e realismo. Un "lavoratore comune" non potrà mai mettersi contro il proprio capo ufficio, datore di lavoro, direttore, ecc... se questo non vuole far rispettare certe misure. Se il "capo" decide di prenderla con leggerezza... tutto il personale ne sarà soggetto. Non tutti possono rischiare il posto di lavoro, l'affitto và pagato, la cassa malati idem. Ovviamente chissà quanti accettano certe condizioni senza tirar fuori "storie", per evitare ovvie ripercussioni. Basta parlare con la gente, amichevolmente, per sentire già un sacco di "belle" storielle sui "capi" che alle autorità han detto "si, sì... ci proteggiamo, proteggiamo i nostri collaboratori" e poi,.... Assurdo!! Poi si continua a dire al "privato", resta a casa, sìì responsabile, non fare questo, non fare quello... ma poi sul posto di lavoro và bene tutto. Visto che i controlli non saranno sicuramente a tappeto e non hanno imposto nulla, veramente, e questo perché non vogliono che qualcuno gli possa dire "avete imposto, dovete pagare e fare voi". Chì ci rimette?? Come sempre il cittadino comune. Con la scusa dell'economia, manco fossimo una delle nazione messe peggio, AHAH Vabbé, l'unica realtà per fortuna é che dobbiamo morire tutti, il quando e il come é sempre un'incognita... quindi é interessante esporre le mille-mila interpretazioni personali... ma senza farsi troppe paranoie, perché tanto si vive tutti per arrivare a quel punto.
Garssia Mira 5 mesi fa su fb
Luchino Wild È un peccato che ci facciano sempre il lavaggio del cervello per lavare le mani, e loro stanno facendo le cose sbagliate .. lui, come medico, avrebbe dovuto essere il primo a suggerire di indossare maschere e proteggere meglio la popolazione perché ogni giorno ci sono piu infetti, si lamentano sempre per l’economia ma non aiutano la gente nel momento del bisogno, quindi mi chiedo, dov'è questa Svizzera forte ora che la gente ne ha bisogno ???? O siamo solo conigli sperimentali, mentre i ricchi si nascondono in bunker...
Brenno Bernasconi 5 mesi fa su fb
Merlani non era quello che parlava di diffusione controllata e immunità di gregge?
Stefanie Kuemin 5 mesi fa su fb
Brenno Bernasconi e mai indossava la mascherina..irresponsabile
Brenno Bernasconi 5 mesi fa su fb
Infatti abbiamo visto com'è finita
Arminda Armi 5 mesi fa su fb
Stefanie Kuemin , Senza mascherina , come d altronde tutto lo Stato Maggiore di Condotta. L importante era proibire ai 65 enni di uscire di casa , Dovete andare in letargo ! ( come le tartarughe ?) cosi* aveva chiosato , il capo di questo SMCC con l assenso tacito, condito dai risolini ,dei politici, e medico cantonale , presenti alla conferenza stampa. COMPLIMENTI.
Francesco Cec Moretti 5 mesi fa su fb
Infatti questa è una diffusione controllata visto che si apre e si chiude
Brenno Bernasconi 5 mesi fa su fb
Si infatti il rabadan è stato un toccasana
Alberto Bullo 5 mesi fa su fb
Non disse anche "...che ai nostri carnevali era molto più probabile incontrare miss mondo ...che il corona virus?" Bingo..!!
Mino Gabo 5 mesi fa su fb
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-24 16:41:57 | 91.208.130.87