Immobili
Veicoli

VALLEMAGGIAVallemaggia Magic Blues spegne 20 candeline e ripesca dal suo passato

13.04.22 - 13:00
Da Popa Chubby a Philipp Fankhauser: ritorneranno in valle ospiti che hanno fatto la storia del festival
Vallemaggia Magic Blues/steineggerpix
VALLEMAGGIA
13.04.22 - 13:00
Vallemaggia Magic Blues spegne 20 candeline e ripesca dal suo passato
Da Popa Chubby a Philipp Fankhauser: ritorneranno in valle ospiti che hanno fatto la storia del festival

CEVIO - Finalmente è giunto il momento del 20esimo anniversario del Vallemaggia Magic Blues. Gli organizzatori hanno voluto allestire un programma che guardasse indietro alla storia del festival, così hanno richiamato «artisti che in un modo o nell’altro hanno marcato il loro passaggio nella Magic Valley e segnato indelebilmente la nostra storia». Ne è venuta fuori un'edizione dalla «qualità ben sopra la media della maggior parte delle serate offerte ai nostri fans». 

L'appuntamento è dall'8 luglio al 7 agosto, ecco i dettagli delle varie serate:

8 luglio, Brontallo
La tradizione vuole che Magic Blues parta da Brontallo, e così è anche quest'anno. A fare da apripista Amaury Faivre, che pure festeggia i vent’anni di carriera. Accompagnato dal chitarrista Yves Staubitz, si distinse al Magic Blues per la capacità di muoversi tra i confini di blues, folk e jazz. Il contesto molto particolare della pandemia ha portato Faivre a riflettere profondamente e il risultato è lo spettacolo in solitaria che propone oggi. A completare la serata di Brontallo il ritorno di Big Daddy Wilson, cantante e cantautore americano che ha trovato casa nel nord della Germania. La sua presenza nei club tedeschi, in duo o con gruppi più ampi, è diventata la regola per un artista pluripremiato.

13 luglio, Moghegno
La carovana poi si sposterà a Moghegno. Per la prima serata suoni da New Orleans per una serata dedicata allo storico producer di Magic Blues, Hannes Anrig: “The sound of New Orleans - An Evening for Hannes” vedrà il ritorno in valle, dopo sei anni, della cantante Stephanie Ghizzoni, che riesce a conquistarsi l’entusiasmo della piazza in poche battute. Si presenterà con il suo nuovo gruppo i Black Mama. A seguire non poteva mancare Andy J. Forest, virtuoso dell’armonica, che con il suo travolgente e frenetico New Orleans Blues sa deliziare gli amanti del genere. Influenzato da grandi quali George Smith, Rod Piazza e Charlie Musselwhite, ha suonato sul palco con big quali B.B. King, Bobby Blue Bland, James Cotton, Luther Allison e Champion Jack Dupree e molti altri grandi del Blues. Una serata da vivere come se fossimo seduti in riva al Mississippi.

14 luglio, Moghegno
Sempre a Moghegno la quarta European Blues Night si aprirà con il duo Veronica & Max. Max De Bernardi è uno dei migliori chitarristi della vicina penisola e un grande conoscitore del genere country blues, un territorio musicale compreso tra il Piedmont blues e il Ragtime. Lui e Veronica Sbergia hanno dato vita in passato al progetto Veronica & The Red Wine Serenaders, ensemble acclamato dalla stampa specializzata nazionale come «la più bella realtà europea in fatto di country-blues, ragtime, hokum e jugband music», aggiudicandosi il 1° posto all’European Blues Challenge nel 2013. Sarà poi la volta dei Nothing Toulouse di Marija Gašparić. Attiva già dal 2007, la band ha preso la sua forma attuale nel 2019 e da allora è in tour nella formazione a quartetto con vari ospiti. La cantante - con un background gospel, soul, blues e rock - ha vinto il Croatian Blues Challenge e rappresentato la Croazia a Memphis. Per chiudere la serata la vincitrice dello Swiss Blues Challenge nel 2019 e semifinalista all’International Blues Challenge a Memphis nel 2020, la cantante Justina Lee Brown. Justina è cresciuta ad Ajegule Town, un ghetto alla periferia di Lagos, riuscendo con grande forza di volontà a sganciarsi dalla sua tragica realtà. La musica è diventata da allora la sua sopravvivenza e l’amore la sua arma. La splendida performance data a Cevio lo scorso anno, in condizioni meteorologiche poco propizie, ha spinto il Producing Team a riproporla al pubblico, affinché gli assenti di ieri possano ammirarla quest’anno.

20 luglio, Cevio
La prima serata a Cevio presenta Cek Franceschetti, un amico di Vallemaggia Magic Blues, che presenta il suo nuovo progetto: Cek Franceschetti & The Stompers. Personaggio unico all’interno del circuito blues, Andrea “Cek” Franceschetti vi bazzica sin dai primi anni ‘90 collaborando con musicisti quali Louisiana Red e Elizabeth Lee & Kozmic Mojo e dividendo il palco con la Treves Blues Band, Dr John, Kenny Neal, John Mooney, Eric Sardinas, Alvin Youngblood Hart e i Nine Below Zero. Completa la serata uno degli artisti più titolati nell’arena del blues contemporaneo, Mike Zito. Vero amico del Vallemaggia Magic Blues - vi ha partecipato quattro volte -, a ogni esibizione ha incantato la platea. Negli anni 2012 e 2013 è arrivato in Valle con il supergruppo della Royal Southern Brotherhood, nel 2015 con la sua band di allora The Wheel e nel 2018 con la Blues Caravan, assieme a Bernard Allison e Vanja Sky. Quest'anno si presenterà con la sua nuova granitica band. 

21 luglio, Cevio
Alla seconda serata di Cevio non potevano mancare i “nostri” Max Dega e Angelo “Leadbelly” Rossi, che nelle loro precedenti esibizioni hanno sempre espresso un blues di buona fattura. Nel piccolo grande mondo del blues ticinese, Max Dega, finalista della Swiss Blues Challenge 2013, è da un bel po' di tempo un assoluto punto di riferimento. Ad accompagnarlo Angelo “Leadbelly” Rossi, che propone una musicalità versatile che pesca anche nella tradizione acustica bianca, unita a doti d'intrattenitore, divertente e ironico. Altra star che non poteva mancare: il grande Popa Chubby, che nelle sue precedenti apparizioni (Cevio 2005 e Maggia 2011) ha lasciato un segno indelebile in valle con i suoi splenditi concerti, «sicuramente tra i migliori della nostra storia» spiegano gli organizzatori. Per gli amanti del blues e del rock sanguigno e istintivo che colpisce dritto al cuore, non c’è formula migliore di una voce sporca e grintosa e di una Fender Stratocaster affilata e swingante come quelle di Popa Chubby, uno degli artisti più rappresentativi e carismatici del blues mondiale, capace d'innovarne il linguaggio e di contaminarlo con i generi più moderni. 

27 luglio, Maggia
La carovana scenderà poi a Maggia. La prima serata vedrà esibirsi i Mandolin' Brothers, band italiana di roots rock e americana. I loro concerti alternano brani originali e cover interpretate e arrangiate in modo molto personale. In più di quarant’anni di attività live la band ha accumulato centinaia di concerti nei più importanti locali europei e americani. Spazio poi a Dana Fuchs,"The Queen of Magic Blues", che già a due riprese ha incantato il pubblico del Vallemaggia Magic Blues, grazie a una presenza scenica dirompente e sensuale, unita a una voce molto
graffiante, vicina a quella di Janis Joplin. Con il chitarrista Jon Diamond ha dato vita alla Dana Fuchs Band. Pur essendo, come molte cantanti, debitrice della carica prorompente della Joplin, ha dimostrato di avere un sound e una voce personale ed è oggi considerata a giusta ragione una delle star internazionali del blues.

28 luglio, Maggia
La seconda serata di Maggia si aprirà con i SuperDownHome, duo rural blues formatosi nel 2016, quando Henry Sauda e Beppe Facchetti decisero di unire le forze e formare un combo che
faceva da substrato al Blues rurale viscerale e genuino, all’inizio legato sì alle tradizioni, ma col tempo proiettato pure verso spazi personali e contaminati da tutto quello che è moderno (dal folk-rock fino al punk). A completare la serata i Nine Below Zero, band che ha segnato fortemente la storia del festival, esibendosi in Vallemaggia in diverse occasioni. Dalla loro nascita nel 1977 i Nine Below Zero si sono fatti una reputazione quale uno dei migliori gruppi britannici di pub rock. Da soli o con Eric Clapton, Sting, Brian May e molti altri, la band ha sempre saputo entusiasmare il pubblico.

4 agosto, Gordevio
La prima serata nell'ampio spazio di Gordevio non poteva non essere inaugurata dai recenti vincitori della Swiss Blues Challenge, i nostri Freddie & The Cannonballs. Il leader Freddie
“Cannonball” Albertoni, bassista attivo da ormai 16 anni sulla scena blues/rock ticinese ha deciso, nell’autunno del 2018, di assumere il ruolo di frontman, di cantare e di fondare la sua band. Spazio poi a Philipp Fankhauser, già ammirato da 1500 spettatori nella piazzetta di Maggia. Artista dalla grande reputazione internazionale, i suoi concerti sono una splendida miscela di ballad e brani dal sapore funky, che non deluderanno le attese dei suoi numerosi fan.

5 agosto, Gordevio
È Magic Rock Night di Vallemaggia Magic Blues, l'appuntamento con l'hard rock di qualità. Torna a calcare il palco di Gordevio la granitica band dell’ottimo chitarrista Luca Princiotta, già membro dei Blaze e dei Doro. Spazio poi ai The Quireboys, che nel 2015 impressionarono il pubblico del Magic Blues a Bignasco. Ora la band ha incluso il Ticino nel suo tour, dopo aver girato per l'Europa e gli Stati Uniti. Chiusura di serata con la band dello “stregone del Blues” Philipp “Bluedög” Gerber. Nessuno vive il blues come lui, capace com’è di suonarlo in modo leggero e ”aereo” e subito dopo scaraventare sul pubblico tutta la forza esplosiva della sua sei corde! Per il 20° anniversario del Magic Blues la band si trasformerà in una sorta di “All stars rockband”, ospitando diversi “Friends” di Bluedög, avremo Freda Goodbled, il nostro Jgor Gianola (CoreLeoni), Freddy Steady (ex Krokus), Luke Gasser e Marc Amacher.

6 agosto, Avegno
La festa del 20esimo compleanno di Vallemaggia Magic Blues è organizzata nella piazzetta di Avegno. Ad aprire la lunga serata Bat Battiston: con la sua chitarra e armonica è sulla scena ormai da più di trent'anni. Sarà la volta poi della Paolo Tomamichel Band capitanata dal  musicista e menestrello dialettale di Bosco Gurin, attivo ormai da 40 anni sulla scena ticinese e forte di un album appena pubblicato. Terzo gruppo a esibirsi sarà la Delta Groove Band, già protagonista di uno splendido concerto il 31 luglio 2019 ad Avegno con la Delta Groove Band. Dopo che l'anno scorso i"vecchietti", gli eccezionali musicisti della British Blues & Rock Explosion, sono riusciti a"incantare" il pubblico del Magic Blues con un concerto pieno di energia, il Producing Team ha deciso di invitare questo progetto musicale insieme ad altri ospiti illustri per la festa del 20° anniversario: The 20 Anniversary Magic Band, presenta un brillante spettacolo, con eccezionali musicisti della scena musicale britannica. In primis George Glover, il tastierista della Climax Blues Band, il chitarrista e cantante Peter"Sarge" Frampton. La band sarà affiancata da alcuni"Special Guest" internazionali e locali, musicisti che hanno già entusiasmato il pubblico ticinese con i loro progetti nelle edizioni passate.

7 agosto, Avegno
La seconda serata di Avegno si aprirà con la prima e unica artista valmaggese a calcare il palco del Vallemaggia Magic Blues finora. I DimeBlend nascono dall’incontro tra Max Frapolli, chitarrista di estrazione rock-blues attivo in svariate formazioni rock, e la potente voce soul di Chiara “Keyra” Ruggeri. Per una serata tutta al femminile vi sarà quindi il gradito ritorno della graziosa Lisa Doby, che seppe incantare il pubblico di Cevio con le sue composizioni, un mix di soul e gospel. Toccherà alla cantante Sari Schorr chiudere i festeggiamenti per il 20esimo anniversario. Artista inserita nella New York Blues Hall of Fame, era già stata ad Avegno nel 2018.

La prevendita è aperta da ora su Biglietteria.ch. Gli organizzatori consigliano di portasi avanti per alcune date. Come per gli scorsi anni è possibile riservare il pacchetto"Backstage" che permetterà oltre al biglietto d'ingresso e all'aperitivo, di gustare una cena (bibite escluse) a base di specialità alla griglia nel backstage, direttamente a contatto con i musicisti delle varie serate. I posti sono limitati, occorre dunque prenotare con largo anticipo. 

Vallemaggia Magic Blues è promosso dall’omonima Associazione con il sostegno dell'Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli, del Cantone con Swisslos, dei Comuni della Valle e dei numerosi sponsor, che hanno creduto e continuano a credere in “The smallest big blues festival in Switzerland”; lo sponsor principale Heineken, il co-sponsor principale Raiffeisen, affiancati da Hans e Vivian Borter, Delea Vini & Distillati, Rapelli SA, Henniez, Azienda Forestale di Cevio, Matthias Tüngler, Elektroplan AG, Azienda Forestale di Avegno, Caffé Carlito, Securitas, HolAp, Pro Brontallo, Clear Channel e L-Sound. Sostengono la manifestazione pure la Fondazione Cultura nel Locarnese, Policentro, Società Elettrica Sopracenerina, Responsiva, Vedova Trasporti, Bibite Romerio, Ticino Gourmet Tour, Macelleria Valmaggese, Tipografia Bonetti, Freidesign e Ticketcorner. I media partner sono laRegione, Radio Ticino, Rete Uno, TicinoBy Night and Day e Tio/20minuti.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO