LOCARNOAndare al lavoro in bici e guadagnare Bikecoin

23.02.22 - 09:15
È l'iniziativa che propone la Città di Locarno per incentivare la mobilità lenta
Archivio Depositphotos
Andare al lavoro in bici e guadagnare Bikecoin
È l'iniziativa che propone la Città di Locarno per incentivare la mobilità lenta

LOCARNO - Chi va al lavoro in bicicletta potrà guadagnare fino a quaranta franchi al mese. È quanto prevede il programma d'incentivazione Bikecoin a cui prende parte, dalla prossima primavera, la Città di Locarno. Il progetto è sostenuto dall'Ufficio federale dell'energia e dal Fondo Clima Lugano Sud.

Come funziona? Tramite l'app Mobalt, i partecipanti tracceranno i propri percorsi con il GPS, raccogliendo punti (Bikecoin) in base al numero di tragitti e ai chilometri effettuati in bicicletta, sia elettrica si convenzionale, permettendo di generare delle classifiche a livello aziendale e interaziendale.

Il programma era già stato proposto in forma sperimentale a Lugano, ma sulle rive del Verbano prevede un nuovo modello d'incentivazione. La Città metterà infatti a disposizione un budget per premiare direttamente i collaboratori delle singole aziende. Alle aziende del territorio sarà invece chiesta una tariffa d'adesione per sostenere i costi di gestione.

La fase pilota - A partire da settembre 2021, anche la Città di Locarno ha aderito al programma con un progetto pilota della durata di tre mesi a cui hanno preso parte i collaboratori dell'Amministrazione comunale. Una fase in cui sono stati tracciati 3'800 percorsi per un totale di 12'000 chilometri.

Come iscriversi alla campagna 2022 - L'iniziativa prenderà avvio con una prima campagna da aprile a ottobre 2022. Si aprirà poi una seconda campagna nella primavera 2023. Le aziende interessate a partecipare o a ricevere ulteriori informazioni possono annunciarsi scrivendo a info@mobalt.ch o chiamando lo 077.453.90.26 entro marzo 2022, ma sarà comunque possibile aderire al progetto anche successivamente.

NOTIZIE PIÙ LETTE