Cerca e trova immobili
«Assorbenti e tamponi gratuiti nelle scuole pubbliche»

CANTONE«Assorbenti e tamponi gratuiti nelle scuole pubbliche»

17.01.22 - 11:38
È quanto chiede la Gioventù socialista assieme a vari comitati studenteschi in una lettera aperta al Governo ticinese
Giso
«Assorbenti e tamponi gratuiti nelle scuole pubbliche»
È quanto chiede la Gioventù socialista assieme a vari comitati studenteschi in una lettera aperta al Governo ticinese

BELLINZONA - L'iniziativa era stata annunciata negli scorsi giorni: una lettera aperta al Governo ticinese per chiedere la disponibilità di assorbenti e tamponi gratuiti nelle scuole pubbliche cantonali. Una lettera - sottoscritta dalla Gioventù socialista (Giso) e da vari comitati studenteschi - che è dunque stata consegnata questa mattina alle autorità cantonali a Bellinzona.

I prodotti igienici per le mestruazioni - si legge nella missiva - «attualmente non vengono considerati come beni di prima necessità. Considerandoli invece noi come tali, siamo fermamente convinte e convinti che questi debbano essere messi a disposizione di tutte le persone, senza discriminazione alcuna».

Si tratta infatti di prodotti che hanno un costo. E non mancano le persone «a basso reddito» che, secondo quanto spiegato dai promotori della richiesta, trovandosi confrontate con delle scelte tra diverse spese di prima necessità (alimentazione, istruzione, vita quotidiana), «spesso rinunciano alla salute, utilizzando prodotti rischiosi».

Si parla in questo caso di “period poverty”, ossia povertà mestruale, che si traduce «nell'uso di carta igienica, stoffa non sterile o prodotti di bassa qualità». Una scelta che a medio-lungo termine «nuoce alla concentrazione durante i corsi o sul posto di lavoro, allo sviluppo formativo e professionale e al benessere psico-sociale».

Secondo i promotori, la messa a disposizione di prodotti igienici gratuiti nelle scuole assumerebbe non soltanto un valore socio-cultura, ma contribuirebbe anche a una maggiore sensibilizzazione nei confronti della tematica.

NOTIZIE PIÙ LETTE