Nei campi di Vezia il ricordo di Borradori inciso nel granito
TIO/20M/Giordano
Il piccolo memoriale sul luogo dove il sindaco Borrardori ha avuto il fatale malore
+7
VEZIA
12.10.2021 - 11:350
Aggiornamento : 13:52

Nei campi di Vezia il ricordo di Borradori inciso nel granito

Sul luogo del «fatale arresto cardiaco» sorge un giardinetto funerario

Il memoriale di raccoglimento è spuntato a margine dei campi di Vezia ed ha avuto il via libera dei proprietari del terreno, la Tenuta Bally & von Teufenstein

VEZIA - Fioriscono le iniziative spontanee in ricordo del compianto sindaco Marco Borradori. Il primo è stato Marco Zappa che, di getto sull’onda dell’emozione, ha scritto assieme alla moglie il brano “Quell’ultima corsa”: «Quella corsa sotto il sole con in testa Nuova York» canta Zappa. 

Ora proprio nel punto esatto dove il sindaco ha avuto «il fatale arresto cardiaco è stato realizzato questo bel ricordo di Marco Borradori» scrive il municipale Lorenzo Quadri su Facebook. Un luogo di raccoglimento, discreto ma che spicca lungo il sentiero sterrato dove il popolare politico si stava allenando in vista di una sua partecipazione alla maratona nuovayorkese. Il piccolo "mausoleo" si presenta come un giardinetto imperniato su un ulivo dal tronco già centenario. Un testimone del sud, come il «nobile castagno dal tronco vigoroso» che Hermann Hesse in “Narciso e Boccadoro” pone all’ingresso del convento di Mariabronn. 

L’albero è cinto da un muricciolo a secco di pietre color giallo-ocra che contrastano con il grigio-azzurro del cippo in granito sbozzato a forma di cuore. Un cuore sormontato da un’epigrafe semplice e diretta: «Marco per te». Un’iniziativa spontanea, si diceva all’inizio, ma in piena regola come ci spiega il sindaco di Vezia, Roberto Piva: «Chi ha realizzato il ricordo è stato indirizzato dal nostro Ufficio tecnico al proprietario del terreno». A sgombrare ogni residuo dubbio, la sosta commemorativa non richiede domanda di costruzione, essendo un “intervento di giardinaggio” - sia detto con tutto il rispetto: «Assolutamente. È come un angolo di giardino». Comunque un ricordo a modo: «Molto bello ed elegante» condivide il sindaco di Vezia. Un segno emozionale in aperta campagna che ha avuto il via libera dai proprietari della Tenuta Bally: «La compagna di Borradori - confermano dalla Tenuta - ha contattato la famiglia (i signori Bally & von Teufenstein, ndr) per ottenere il permesso».

TIO/20M/Giordano
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 17:35:24 | 91.208.130.89