Ti Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
6 ore
In 120 per la filantropia strategica
Sono i partecipanti alla prima edizione della Biennale sul tema, che si terrà il 30 settembre al Palazzo dei Congressi
LUGANO
10 ore
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
10 ore
Morti sul lavoro: «Assicurare almeno che sia fatta giustizia!»
Una mozione interpartitica chiede un intervento contro le "morti bianche".
FOTO
LUGANO
11 ore
Un pieno(ne) d'endorfine
La terza edizione del Festival luganese è stato un successo. Ben 1'500 persone hanno popolato la Darsena del Ciani.
CANTONE
11 ore
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
TENERO-CONTRA/SVIZZERA
11 ore
Oltre 100 milioni per il Centro sportivo di Tenero
91,8 sono previsti per la creazione di un edificio per il nuoto. Altri 12,1 per gli alloggi.
LUGANO
13 ore
Incidente sull'A2, traffico in tilt in direzione sud
Tra lo svincolo di Lugano Nord e la galleria di Grancia è stata chiusa una corsia.
CANTONE
13 ore
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
CANTONE
13 ore
«Il 9 aprile è stato un giorno molto triste»
Si è concluso il processo per il delitto di Muralto. La sentenza sarà pronunciata venerdì 1. ottobre
CANTONE
13 ore
Nominato un nuovo ufficiale della Polizia cantonale
Alessio Lo Cicero condurrà il nuovo Reparto Giudiziario RG4.
CANTONE
14 ore
Il permesso B? «Non è un reale domicilio»
Il Tribunale federale ha chiarito un punto importante per gli stranieri che chiedono una residenza in Ticino
CANTONE
05.04.2021 - 20:120
Aggiornamento : 06.04.2021 - 08:06

Una Pasqua quasi sold out: «Anche più turisti di quelli che ci aspettavamo»

Nonostante le pandemia e le restrizioni, in Ticino sono arrivate decine di migliaia di turisti.

Il direttore di Ticino Turismo Angelo Trotta: «Forte crescita di giovani, famiglie e turisti dalla Romandia. Peccato per i ristoranti chiusi...».

LUGANO - «Forse sono arrivati ancor più turisti di quelli che ci aspettavamo». È un Angelo Trotta soddisfatto quello che fa un primo bilancio turistico sul weekend pasquale 2021. Naturalmente le statistiche ufficiali non sono ancora disponibili, ma si può già tranquillamente dire che il tasso d'occupazione delle varie strutture ricettive (campeggi, hotel, case di vacanza e residenze secondarie) ha superato il 90%. In particolare, gli hotel a cinque stelle e i campeggi hanno fatto registrare praticamente il tutto esaurito.

Bene i numeri - Le tre notti pasquali rappresentano solitamente circa il 50% dei pernottamenti che vengono registrati nell'intero mese di aprile (quando Pasqua cade in aprile). E quest'anno, complice la meteo che ha sempre impatto fondamentale, si stima che in Ticino siano arrivati circa 80mila ospiti. Un ottimo bilancio quindi, nonostante la quasi assenza di turisti stranieri: «Chiaramente, da questo punto di vista, la pandemia ci ha azzoppato. Ma anche la paura del virus e alcuni inviti delle autorità hanno con ogni probabilità spinto qualcuno a essere prudente e non muoversi da casa», spiega il direttore di Ticino Turismo.

Così così la qualità - Se a livello di numeri c'è soddisfazione, per quanto riguarda la qualità del prodotto turistico che il nostro Cantone è stato in grado di offrire il bilancio è (inevitabilmente) un po' più fosco. «In quest'ambito abbiamo un po' sofferto - conferma Trotta -. Perché se era bello, turisticamente parlando, vedere molta gente nelle piazze, vedere le persone con le mascherine non è il massimo». Un discorso che vale anche per bar e ristoranti. Al posto di vedere le persone sedute ordinatamente, l'unica possibilità di ristorazione data dai take away ha causato un po' di disordine (e qualche rifiuto di troppo). Un'immagine che cozza un po' con quella precisa e pulita del nostro Paese.

Nuovi target da fidelizzare - Fare meglio, dato il contesto, era comunque difficile: «Il Cantone, i Comuni, ma anche moltissimi albergatori hanno fatto grandi sforzi per informare e sensibilizzare la popolazione e i turisti. E infatti non mi sembra ci siano stati grossi problemi di disciplina. Tutt'al più qualche giovane... ma sono casi limitati». E a proposito di giovani, la sensazione è che ci sia stato uno "svecchiamento" del turismo che tradizionalmente sceglie il Ticino per trascorrere le vacanze di Pasqua. «Già lo scorso anno l'aumento di questo target era stato molto importante e la crescita sembra continuare». Così come quella delle famiglie e dei turisti provenienti dalla Svizzera romanda. «Speriamo che si siano trovati bene, in modo che ritornino da noi anche in futuro», è l'auspicio di Angelo Trotta.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Luca 68 5 mesi fa su tio
lo vedremo tra qualche settimana se davvero è andato tutto bene,
Duca72 5 mesi fa su tio
No comment !
Wunder-Baum 5 mesi fa su tio
Io sono stato a casa mia, malgrado che sono in ferie per 2 settimane
Wunder-Baum 5 mesi fa su tio
Tutti felici ?
gigios 5 mesi fa su tio
@Wunder-Baum Provocazione inutile
Tio65 5 mesi fa su tio
Ottimo!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 04:11:21 | 91.208.130.89